Apple Music paga più royalty alle etichette discografiche di Spotify

In base a quanto emerso da un report le etichette discografiche otterrebbero più dalle riproduzioni musicali su Apple Music piuttosto che dal concorrente Spotify.

apple-music1

Secondo una ricerca pubblicata dal blog dedicato ai diritti degli artisti “The Trichordist” Apple avrebbe pagato alle etichette discografiche una media di $0.00735 per brano riprodotto nel 2016, cifra superiore a quella di Spotify, pari invece a $0.00437 per riproduzione.

La cifra pagata da Spotify nel 2016 è comunque inferiore a quanto emerso da un report analogo pubblicato nel 2014, in cui la nota piattaforma di musica in streaming pagava alle etichette una media di  $0.00521 per brano riprodotto, pari a un calo del 16%.

I dati sono stati raccolti da un’etichetta indipendente con un catalogo di circa 150 album disponibili in streaming, per un campione totale di 115 milioni di riproduzioni in streaming attraverso le varie piattaforme.

Fonte: AppleInsider

News