Il client e-mail Spark si aggiorna con importanti novità

14 dicembre 2015 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Readdle ha rilasciato su App Store la versione 1.4.0 di Spark, uno dei più interessanti client e-mail per iPhone.

Schermata 2015-12-14 alle 09.21.58

[app 997102246]

Il design di Spark è molto curato, pulito e minimal come si addice ad ogni buona app per iOS. I colori sono vivaci e le schermate sono sempre fluide. Visivamente, si tratta di un’app curata sotto ogni aspetto, con un’interfaccia perfetta per un client di posta elettronica.

Una caratteristica unica di Spark è data dalle “Cards” presenti nella Smart Inbox, che aiutano a filtrare e organizzare i messaggi, grazie a pulsanti “galleggianti” e ad altri widget per l’accesso rapido (molto comodi soprattutto su schermi grandi come iPhone 6 e 6 Plus). Il menu del pannello laterale offre poi un accesso completo alle varie sezioni dell’app, come a tutte le cartelle e alle etichette create in precedenza. Ci sono anche tantissime opzioni di personalizzazione, ad esempio per modificare la posizione di alcuni tasti e gestire in modo autonomo le varie cartelle.

Con la versione 1.4.0 abbiamo la possibilità di gestire nuove liste per gli snooze (ad esempio “Questa settimana” o “questo mese), con tanto di notifiche quando le mail arrivano nella nostra casella inbox. Ora ci sono anche nuove opzioni per allegare le immagini, con possibilità di visualizzare una completa anteprima e di selezionare la dimensione dell’immagine. Infine, possiamo scegliere se allegare un file o se inserire direttamente un link ai vari servizi cloud (Dropbox, Google Drive, OneDrive…), magari per inviare e-mail più leggere

Spark supporta gli account e-mail Google (Gmail e Google Account), Exchange, Yahoo, iCloud e Outlook. C’è anche l’opzione “Altro”, che permette di inserire altri provider, ma al momento questa funzione sembra disattivata. Inserendo 7 account (Gmail, iCloud e Yahoo), il tutto viene gestito in maniera veloce e senza alcun problema. L’app supporta anche i servizi connessi: gli utenti possono accedere al loro account per gestire da Spark anche le funzioni di Dropbox, Google Drive, Box, OneDrive, Instantpaper, Evernote, OneNote, Readability e Pocket, con possibilità di attivarne anche più di uno. Questo significa che con Spark potete caricare o salvare gli allegati in uno di questi servizi online.

Spark risulta essere un’app davvero completa, ben fatta e semplice da utilizzare. Rispetto a Mail offre una gestione più veloce della posta in arrivo, e anche i widget possono tornare utili in più occasioni.

Il consiglio è quello di provare Spark, visto che potete scaricare l’app in modo del tutto gratuito.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.