Quanto costa ad Apple produrre l'iPhone 6s? - iPhone Italia

Quanto costa ad Apple produrre l’iPhone 6s?

14 settembre 2015 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

iPhone nuovo, storia vecchia: anche per il 6s, Merryl Lynch ha stimato quelli che sono i costi di produzione che Apple deve affrontare su ogni singolo dispositivo. Il totale è di 234 dollari.

cotd-091115

Secondo queste stime, malgrado le varie innovazioni apportate su iPhone 6s, i costi di produzione ammonterebbero a 234 dollari. Questo significa che Apple, per ogni dispositivo venduto, ricava oltre 500 dollari. Tali costi sono in linea con le cifre viste l’anno corso con l’iPhone 6 (222$).

Il pezzo più costoso è lo schermo Retina con 3D Touch, il cui prezzo è di circa 50 dollari, seguito dal processore A9 che arriva a 25 dollari. Il Touch ID costa 22 dollari, mentre la memoria da 64GB costa 20 dollari.

Chiaramente, in questi calcoli mancano una serie di voci nel conteggio finale: nei 234 dollari sono compresi soltanto i prezzi dei vari componenti, senza tenere conto dei costi di ricerca e sviluppo (il 3D Touch, ad esempio, ha richiesto anni di sviluppo e milioni di dollari di investimenti), quelli di marketing, la manodopera, le varie licenze, i costi per l’assemblaggio, la spedizione e la pubblicità.

[via]

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • Maurizio

    quindi sia il costo di produzione di 234$ che il ricavo di 500$ è pura fantasia… lo avete confermato voi

  • Pingback: Quanto costa ad Apple produrre l’iPhone 6s? | maticciofive()

  • Nigel

    Non servono a niente questi calcoli. La Apple non spende soldi solo nel materiale, anzi, è la minima parte. Un terminale non si auto costruisce.

  • Ma è ovvio, è una semplice curiosità basata su una stima, lo diciamo ogni anno.

    Per capire quante altre spese ci siano e quanto pesino basta aprire il bilancio e vedere fatturato e utile. Fatturato 58 mld, utile 13 mld. Oh, numeri stratosferici, frutto di una media di tutti i dispositivi…

    Quindi vero che i dispositivi Apple sono “cari”… Ma 13 mld di “guadagno” su un fatturato di 58 è molto meno di quanto moltissima gente pensa che Apple riesca a guadagnare dai propri dispositivi.

  • StarLord

    Non è fantasia, semplice produzione. Produci un pezzo a 10, lo rivendi a 100, con i 90 di ricavo ci paghi marketing (spesso se investi 1000, almeno 500 vanno in marketing), operai, ingegneri, designer, aziende terze, ecc ecc. Dei 90, il reale ricavo di Apple è difficile da quantificare a causa della mancanza del 99% dei dati. Non è fantasia, solo una piccola parte dei dati

  • Giuseppe

    Avete fatto il calcolo con il prezzo italiano? E l iva?

  • Delafuerte

    Quindi in ogni caso è errato dire che per ogni iPhone venduto Apple ricava 500 dollari; insomma, è un dato che non serve a nulla se non ad alimentare inutili flame.

  • Bert0ld0

    È inutile fare la questi calcoli! Chi è che calcola il preszo dell’enorme attività di ricerca che c’e dietro a questi dispositivi? Spendi si 234€ ma per arrivare a quel punto ne hai già spesi molti di più

  • Francesco_scomazzon

    Allora, essendo iPhone un prodotto che non ha bisogno di presentazioni, non converrebbe a Apple diminuire i costi di pubblicità/marketing e concentrasi su una politica più vicina al cliente? Alla fine, essendo il costo uno dei problema più evidenti dei suoi prodotti, forse l’unico, ridurlo sarebbe già di per sé marketing.
    Questo vuole essere un discorso abbastanza generale. In Italia, tristemente, i prezzi saranno sempre da record.

  • Antonio Dell’Anna

    I costi di produzione includono anche il costo della manodopera diretta. La differenza tra il prezzo e il costo di produzione si chiama margine di contribuzione (mdc) e permette di capire quanto puo rendere un prodotto. Dall mdc vanno poi tolti i costi di periodo( marketing, vendita, costi amministrativi) che sono quasi sempre indiretti, ma che sono assolutamente quantificabili .
    La differenza tra MDC e costi di periodo ti da il RISULTATO OPERATIVO, cioè quello che APPLE ha effettivamente ricavato.

  • Lowrider

    Chi ha scritto questo articolo a studiato economia con il pallottoliere

  • Alberto Cimitan

    Non sono d’accordo, un prodotto come un iPhone ha bisogno di presentazione e possibilmente di essere enfatizzato, sia perché la concorrenza fa altrettanto e non farlo può essere rischioso sia perché nonè un oggetto indispensabile, sta al marketing farlo sembrare 😉

  • Antonio

    E tu hai studiato l’italiano con le istruzioni degli ovetti Kinder

  • Francesco_scomazzon

    Certo, lungi da me pensare che oggigiorno il marketing non sia indispensabile. Quello che volevo dire É che ormai si É già consolidata una clientela pro iOS e un’altra pro androide. La “filosofia” Apple è ben conosciuta (l’eleganza delle forme, semplicità dell’uso più tutti gli altri aspetti positivi dei suo prodotti). Inoltre basta andare sul suo sito principale per rendersi conto di quanto fanno uso di marketing: già quello basta e avanza (es. il miglior OS di sempre, di tutto il modo etc.). Se vai a vedere cosa scrive Google dei nexus capirai quello che voglio dire. Quello che invece dici tu sul fatto con iPhone non sia un oggetto indispensabile può essere vero ma merita una spiegazione. Se vuoi dire che non É un prodotto di prima necessità concordo (allora si può mirare a telefoni androide di fascia bassa o i vecchi Nokia). Se intendi dire qualcos’altro allora no. Certo, l’iPhone É un cellulare elitario ma indispensabili per chi cerca qualcosa con le sue caratteristiche. L’iPhone non si imita. In sintesi dire che iPhone = marketing É un commento azzardato perché, almeno nel mio caso, non é stato questo a influire sulla mia scelta.

  • Alberto Cimitan

    Perfettamente d’accordo con quello che dici, visto che hai colto quello che volevo dire (‘non É un prodotto di prima necessità’). concordo che iPhone = marketing sia azzardato, il prodotto valido c’è e anche io ho scelto iphone per motivi diversi, a suo tempo li ho provati entrambi e ho preferito la mela al robottino 🙂

  • viktor

    Secondo me non si saprai mai di preciso quanto la apple guadagna per ogni singolo iphone…

  • Niccolò Tommasi

    Se le cose stanno cosi si spera di non doversi mai ritrovare a sostituire lo schermo, se costa 50€ a loro a noi ce ne chiederanno almeno 300

  • IlNonno

    il ricavo è 500, il guadagno è un’altra cosa

  • Gianluca Pertosa

    Solo 234$????!!! Che in € sono poco più di 200! E a noi lo vendono ad 800???!! Ma questi sono paxxi!!!!

  • TheMaverick13589

    E tu meriti un biscotto!

  • TheMaverick13589

    Sei ironico o serio?

  • Delafuerte

    I ricavi sono una cosa completamente diversa, molto più vicina al fatturato (ma non è nemmeno quello!); questo è semmai UN margine (ne esistono diversi).
    In ogni caso quanto scritto nell’articolo è una inesattezza colossale!

  • Gianluca Pertosa

    speravo di non doverlo scrivere… ironico comunque

  • IlNonno

    Ciò che importa è che il solo hardware costa quanto quelli dei competitor, quindi della stessa qualità.
    Col software ci fai le stesse cose quindi è una questione di gusti.

  • Lowrider

    Tua sorella mi sta dando ripetizioni, tra le altre cose 🙂