Confronto fotocamera tra iPhone 6, Galaxy S5 e HTC One M8

La fotocamera montata su iPhone 6 dispone della stesse caratteristiche (8 megapixel, 1.5 mircon, f / 2,2 iSight camera) del suo predecessore, ovvero l’iPhone 5s. Tuttavia, sia l’iPhone 6 che l’iPhone 6 Plus dispongono di un nuovissimo ed eccezionale sensore di messa a fuoco che insieme al nuovo processore di elaborazione immagine e al potente chipset A8, riescono ad offrire fotografie ad dir poco stupende. Oggi vogliamo proporvi un’interessante sfida fra un iPhone 6, Samsung Galaxy S5 e un HTC One M8 realizzata dai colleghi di iMore.

fotocamera iPhone 6

Interessante confronto quello che vogliamo proporvi oggi, realizzato dai colleghi di iMore. E’ ormai innegabile che gli smarpthone, oltre a dover essere veramente smart, devono possedere anche una buona fotocamera. E allora a suon di megapixel e non solo, la battaglia di oggi vede a confronto il nuovissimo iPhone 6 contro il Samsung Galaxy S5 ed il HTC One M8. Chi la spunterà?

Iniziamo dalle specifiche tecniche di ciascun dispositivo:

iPhone 6 fotocamera

Al fine di poter ottenere il miglior risultato possibile per quanto riguarda il confronto, l’autrice del test ha lasciato inalterate le impostazioni base di ciascun dispositivo, così che l’hardware potesse lavorare indisturbato con il sistema montato sui dispositivi, utile per valutare anche le differenze fra iOS e Android.

Ma partiamo subito con alcuni scatti realizzati in HDR che, almeno per quanto riguarda l’iPhone, consente di attivare automaticamente l’alta gamma dinamica in base alla foto che stiamo per scattare. Da sinistra verso destra: Galaxy S5, iPhone 6, HTC One M8.

Bilanciamento dei colori:

1 iPhone 6

2 iPhone 6

3 iPhone 6

4 iPhone 6

5 iPhone 6

iPhone 6 foto

La prima differenza che notiamo dai campioni sopra pubblicati, è che tutti i dispositivi utilizzati percepiscono un colore nettamente diverso. HTC One M8 sembra oversaturare i colori, in particolar modo il blu. Secondo quanto riportato dall’autrice dei test, durante varie riprese del cielo, ha potuto notare che il colore non rimaneva azzurro, ma si trasformava in un colore molto diverso dalla realtà. Nettamente migliori, in tal senso, gli scatti effettuati con iPhone 6 e Galaxy S5, anche se il Samsung propone immagini più “fredde” rispetto ai concorrenti, mentre l’M8 più “calde”. L’iPhone 6, invece, sembra possedere il miglior “equilibrio” tra i tre.

Il nuovo dispositivo Apple si comporta benissimo anche nelle foto scattante contro luce, mantenendo un ottimo bilanciamento su tutta la scena ripresa. Questo test, in pieno accordo con l’autrice, se lo aggiudica ampiamente l’iPhone 6.

Macro:

Da sinistra verso destra: Galaxy S5, iPhone 6, HTC One M8.

macro 1

macro 2

macro 3

Durante le riprese effettuate con l’iPhone 6, l’autrice aveva l’impressione che la messa a fuoco andasse persa ancor prima di inquadrare il punto preciso dell’oggetto, particolare non riscontrato sugli altri due dispositivi. Tuttavia, dopo aver caricato le foto sul computer, ha potuto constatare che tutti i dispositivi sono riusciti a svolgere un ottimo lavoro. Solo l’M8 mostrava qualche “difetto”, sfocando leggermente di più le aree più grandi dell’oggetto inquadrato. Ottimo il lavoro svolto dal Samsung, che per la maggior parte delle riprese non modificava l’inquadratura, mantenendola attiva e fissa per il 99% del tempo. Per quanto riguarda l’iPhone 6, invece, anche se inizialmente la resa non sembrava soddisfacente, una volta caricate le immagini sul computer, queste risultano molto nitide.

iPhone 6 e Samsung sembrano essere in grado di mantenere il focus su un’area maggiore rispetto all’M8.

Anche in questo caso siamo d’accordo con l’autrice dei test: vincitori iPhone 6 e Samsung Galaxy S5.

Scatti con zoom:

Da sinistra verso destra: Galaxy S5, iPhone 6, HTC One M8.

zoom iPhone 1

zoom iPhone 2

Piccola premessa: considerando che sono anche io pienamente d’accordo con l’autrice quando afferma che lo zoom digitale degli smartphone fa veramente pietà, al contrario da quanto dichiarato da lei, dovendo scegliere un vincitore tra i tre dispositivi, mi orienterei verso l’iPhone 6. Non vederla come una valutazione “di parte”, ma si nota chiaramente un che l’immagine “migliore” è al centro in entrambi i test. “Migliore” per modo di dire, ovviamente.

Secondo l’autrice, in questo caso, non esistono vincitori e condividiamo in pieno, ma dovendo comunque scegliere, a mio avviso l’iPhone 6 li batte tutti.

Scatti con poca luce:

Da sinistra verso destra: Galaxy S5, iPhone 6, HTC One M8.

luce 1

luce 2

luce 3

luce 4

luce 5

luce 6

Valutando le immagini scattate, si nota che il Galaxy S5 tende a perdere un po’ “l’equilibrio”, realizzando scatti nettamente più scuri. Non sono male, intendiamoci, ma rispetto all’iPhone 6 e HTC, nettamente più scuri. Anche se devo essere sincero, considerando solo le foto scattate ai cani, i colori dell’S5 –ad occhio– mi piacciono di più.

M8, pur avendo la risoluzione massima più bassa del gruppo, riesce a riprodurre immagini più chiare rispetto al Samsung. Ma ormai sappiamo tutti che non sono solo i megapixel in se a rendere ottima una foto ed Apple è sempre stata un valido esempio.

L‘iPhone 6, sempre considerando i tre esempi di sopra, mostra sicuramente le immagini migliori.

Anche in questo caso, siamo perfettamente d’accordo con l’autrice dei test: vincitore indiscusso iPhone 6.

Foto con flash:

Da sinistra verso destra: Galaxy S5, iPhone 6, HTC One M8.

flash 1

flash 2

In quest’esempio è facile notare come tutti i dispositivi utilizzati riescono a proporre risultati completamente diversi. L’M8 tende sempre a proporre fotografie con effetto “giallastro”, strano dato che utilizza un flash dual-LED molto simile a quello adottato su iPhone 6.

Il Samsung Galaxy S5, invece, propone scatti più “freddi”, ma nettamente migliori dell’M8.

L’iPhone 6, invece, sembrerebbe ancora una volta l’unico dispositivo in grado di bilanciare bene i colori anche in situazione di foto scattate con l’ausilio del flash.

In questo caso, io boccerei l’M8, darei buone speranze al Samsung, ma anche qui, dovendo scegliere, sto dalla parte dell’autrice e dichiaro vincitore, ancora una volta, l’iPhone 6.

Scatti in movimento:

Da sinistra verso destra: Galaxy S5, iPhone 6, HTC One M8.

movimento 1

movimento 2

L’autrice spiega che non ha avuto particolari problemi con nessuno dei tre dispositivi. In entrambi gli esempi mostrati sopra, in condizioni di luce naturale abbastanza buona, Samsung, iPhone e HTC hanno dato il meglio di se.

Tralasciando i colori, in questo esempio, dobbiamo fare completo affidamento a quanto detto dall’autrice che predilige sempre e comunque gli scatti effettuati dall’iPhone 6, l’unico dispositivo risultato in grado di bilanciare sempre e costantemente la scena nel suo insieme.

Lo scatto in movimento varia molto in base alle condizioni di luce. Infatti, combinando una scena movimentata a condizioni scarse di luce, la situazione diventa di difficile gestione per i dispositivi. Infatti, in questi casi, l’otturatore dovrà rimanere aperto per un tempo maggiore, combinato ad un valore ISO molto alto, genere automaticamente un rumore dell’immagine più evidente.

Ci fidiamo di quanto spiegato dall’autrice e riportiamo la sua conclusione: vincitore iPhone 6.

Foto panoramiche:

Dall’alto verso il basso: Galaxy S5, iPhone 6, HTC One M8.

panoramica 1

panoramica 4

E’ facile notare già dalla prima foto come il Samsung S5 spenga completamente il cielo sullo sfondo, mentre l’M8, ancora una volta, non riesca a fornire una tonalità equilibrata riguardante sempre il “blu”. Entrambi in dispositivo modificano di molto la reale colorazione del cielo.

L’iPhone 6 utilizza lo stesso metodo di cattura immagine adottato dall’S5, ma valutando le due immagini, già a primo impatto si nota una sostanziale differenza a favore dell’iPhone 6. Questo perché, come ormai predichiamo da moltissimo tempo, non è solo l’hardware a svolgere il lavoro, ma solo con l’abbinamento ad un valido sistema si riesce ad offrire il massimo risultato possibile.

Il punto forte di Apple è sempre stato questo, l’accoppiata hardware-software, un dispositivo nato per montare iOS, sistema operativo in grado di sfruttare al meglio le potenzialità offerte dalla grande mela.

Quindi, anche in questo caso, l’iPhone 6 è il dispositivo che riesce ad offrire fotografie panoramiche equilibrate rispetto ai due concorrenti. Siamo d’accordo anche noi e proclamiamo il melafonino come vincitore.

Autoscatto – selfie:

Da sinistra verso destra: Galaxy S5, iPhone 6, HTC One M8.

selfie 1

selfie 2

L’autrice dei test dichiara di non usare spesso la fotocamera frontale dei dispositivi, ma in caso di autoscatto –o se preferite “selfie”– è sicuramente quella più adatta. Allora non poteva di certo mancare un test anche per quest’ultima.

Come potete vedere anche dagli esempi, tutti i dispositivi realizzano buone foto per quanto riguarda i soggetti inquadrati, ma solo l’iPhone 6 riesce a bilanciare sufficientemente anche lo sfondo. Fateci caso ed osservate il la piante ed il cielo sullo sfondo in entrambi gli esempi.

Chiaramente anche qui, vincitore assoluto l’iPhone 6.

Foto a massima risoluzione:

Da sinistra verso destra: Galaxy S5, iPhone 6, HTC One M8.

risoluzione 1

risoluzione 2

risoluzione 3

risoluzione 4

risoluzione 5

In questa serie di scatti sono stati messi a confronto le risoluzioni ai massimi livelli dei tre dispositivi in oggetto. Come potete notare dagli esempi, il Samsung Galaxy S5 pur avendo un conteggio maggiore rispetto agli altri due dispositivi, non può assolutamente vantare fotografie migliori. Addirittura, come riportato dall’autrice, in alcuni casi mostra immagini peggiori rispetto a quelle ottenute con iPhone 6 e HTC.

L’M8, in alcuni casi riesce a scattare foto meno “granulose“, ma dispone anche di una risoluzione più bassa. Infatti, se dovessimo scalare le foto scattate con l‘iPhone 6, noteremo sicuramente foto meno “granulose” rispetto alla risoluzione impostata al 100%.

Con questo test, l’autrice ha voluto semplicemente dimostrare che non è solo la quantità di megapixel a rendere migliore una fotografia, ma c’è tutto un sistema hardware-software che deve lavorare bene in background.

Questo ottimo test finisce qui e, indubbiamente, l’iPhone 6 ne esce a testa alta. Apple ha sicuramente migliorato di molto sia l’hardware che la gestione software annessa. Sicuramente c’è ancora molto da lavorare, ma in quanto “fotocamera smartphone”, Apple è sicuramente tra le migliori disponibili sul mercato.

via – imore.com

Curiosità