iPhone in prima linea contro la malaria in Indonesia

31 luglio 2014 di Simone Arduini

Nei grandi progressi che la medicina compie col passare del tempo, l’iPhone di Apple potrebbe dare il suo prezioso contributo. Infatti, sono già parecchie le strutture ospedaliere inglesi o statunitensi che dichiarano di usare abitualmente i dispositivi iOS per effettuare analisi e diagnosi sui pazienti. In ultimo, è apparso da qualche giorno un nuovo progetto, finanziato dagli utenti, sulla piattaforma IndieGoGo che si pone come obiettivo quello di sconfiggere una volta per tutte la malaria sull’isola indonesiana di Bangka.

iphone contro malaria indonesia

Il gruppo promotore, chiamato IanXen, intende usare questo territorio come banco di prova prima di approdare in zone, come quelle africane, in cui la malaria colpisce ancora moltissime persone. Vi starete chiedendo: come può l’iPhone dare il suo contributo contro una malattia come la malaria? Presto detto! Grazie a un accessorio da collegare al telefono, denominato IanXen RAPID, il “melafonino” disporrà di un microscopio portatile, di una penna lancetta, di vetrini sanguigni. Questi ultimi permetteranno di esaminare in qualsiasi momento o luogo e con estrema rapidità il sangue dei pazienti appena prelevato, fornendo una diagnosi in meno di 5 secondi!

Il kit, vantando costi molto bassi, potrà facilmente diffondersi nelle regioni più povere e maggiormente colpite dalla malaria, velocizzando l’attività dei medici che quotidianamente combattono contro questa temuta patologia. A quanto si apprende dalla pagina ufficiale, 3,3 miliardi di persone vivono a rischio di malaria in oltre 106 paesi. Il tasso di mortalità maggiore si verifica in Africa: nel 2010, più dell’80% dei 216 milioni di casi stimati e il 90% delle morti avvenute hanno avuto luogo nel continente nero. Si può ben capire come una diagnosi tempestiva e efficaci trattamenti sanitari possono risultare determinanti per salvare la salute e la vita di miliardi di persone. Per supportare questa importante iniziativa, è possibile donare 5 sterline (poco più di 6 euro) e condividerla sui principali social network.

[via]

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.