Il primo caso italiano documentato di un iPhone “esploso”?

CNRMedia riporta il prima caso di iPhone “esploso” in Italia, evento avvenuto l’inverno scorso. Vittima dell’esplosione è Claudia Maccioni, ragazza di  Pistoia, che non ha riportato conseguenze.

In questi ultimi giorni le notizie riguardanti iPhone esplosi si fanno sempre più numerose, ma in Italia, ancora nessun caso documentato era stato ancora segnalato.

La protagonista racconta che al momento dell’esplosione dell’iPhone stava pranzando e all’improvviso ha sentito un rumore provenire dall’iPhone. L’iPhone era imploso, frantumando tutta la parte superiore del vetro del touchscreen. Il telefono risulta tuttora ancora funzionante.

Claudia, proprietaria dell’iPhone in questione, ha chiesto la sostituzione del vetro ad un Apple Store, il quale ha valutato l’implosione come “incidente meccanico”. Dato il dispendioso costo di riparazione (200€) ha preferito non farlo sistemare.

200 euro è una cifra troppo alta e visto che il telefono funzionava l’ho tenuto così  certo, non mi aspettavo che fosse il sintomo di un difetto tale da rendere il cellulare pericoloso per gli utenti.

ha dichiarato la ragazza.

Ricordiamo che ultimamente Apple ha dichiarato all’Unione Europea che i casi di esplosione sono attualmente in esame.

PromoProva Audible fino a 3 mesi gratis!
News