Google Maps per iOS, il ritorno di un “must” – La video recensione di iPhoneItalia

13 dicembre 2012 di Andrea Cervone (@AndreaCervone)
FEATURED

In questo articolo vi abbiamo comunicato il rilascio della nuova applicazione ufficiale di Google Maps su App Store e, come promesso, abbiamo provveduto a testare l’applicazione per provarne le funzionalità tecniche, in attesa di un vero e proprio confronto tra Apple Maps e Google Maps che pubblicheremo nei prossimi giorni. Oggi andiamo quindi a proporvi la nostra recensione completa e video recensione di Google Maps per iPhone, un software assolutamente consigliato a chi non riesce ancora ad apprezzare le Mappe di Apple recentemente introdotte in iOS 6.

Non è un caso che sia Nokia con Here (recensita in questo articolo) sia Google con Maps abbiano fatto di tutto per sbarcare sull’App Store. Mentre nel caso di Google può anche starci, dato che Maps era presente in precedenza su iOS come applicazione di sistema, nel caso di Here, Apple non avrebbe mai accettato un’app del genere su App Store se l’attuale versione di Mappe di iOS 6 avesse soddisfatto le aspettative degli utenti. Ma così non è stato, e ha quindi avuto inizio la corsa alla migliore app di navigazione su iOS. Non a caso oggi abbiamo ben tre applicazioni su App Store (in realtà una è già inclusa in iOS) che sfruttano servizi di mappatura proprietari. L’ultima di queste è proprio Google Maps, approdata su App Store da pochissimo. Ed è proprio della nuova versione di Google Maps per iPhone che intendiamo parlarvi quest’oggi.

Google Maps - Transit & Food (AppStore Link)
Google Maps - Transit & FoodGoogle LLCCategoria: Navigazione

Siamo sinceri: a prescindere dalle Mappe di Apple, Google Maps non poteva mancare su iPhone. La rimozione del software nativo in iOS 6 ha fatto imbestialire gli utenti che, come se non bastasse, non hanno sempre trovato nella soluzione offerta da Apple una valida alternativa ad un software decisamente più collaudato. Dal punto di vista delle funzionalità, Google Maps di iOS 5 e precedenti era sicuramente inferiore all’attuale Mappe di iOS (non c’erano le mappe 3D e neanche la navigazione integrata). Adesso, invece, l’applicazione ufficiale di Google include un software di navigazione esattamente come Apple Maps, pur mancando la visione 3D che è comunque accessibile tramite l’applicazione Earth di Google. In generale, però, l’applicazione è migliorata di molto rispetto a come la conoscevamo su iOS 5 e per alcuni potrebbe sostituire definitivamente Mappe di Apple.

Prima di tutto bisogna segnalare che ora, esattamente come Mappe di Apple, anche Google Maps utilizza delle mappe vettoriali che possono essere ruotate facendo scorrere in modo circolare due dita sul display dell’iPhone. Esattamente come nella mappe di Apple, tutti i nomi delle vie e dei punti di interesse si adegueranno automaticamente al nuovo orientamento della mappa.

Il software utilizza ora una grafica molto più pulita e gesture-based, con la possibilità di “tirare” su delle sezioni dell’app per mostrarle all’utente tramite semplici slide orizzontali e verticali, esattamente come nelle altre (ottime) applicazioni di Google per iOS. In particolare si potrà accedere in questo modo ad un menu laterale sulla sinistra da cui potremo attivare o disattivare le indicazioni sul traffico e sui mezzi pubblici, oltre che passare dalla visuale “Terreno” a quella “Satellite”.

Troveremo inoltre anche un pulsante che ci rimanderà all’applicazione Google Earth (ovviamente se l’abbiamo installata sull’iPhone). Maps è diventata anche più sociale e permette ora di condividere i dettagli sulla posizione geografica e le indicazioni stradali con i propri amici o famigliari (peccato che lo si possa fare solo tramite email o messaggio e non con Twitter e Facebook).

Come da caratteristica distintiva di Google Maps, torna su iOS anche l’utilissimo Street View che era stato forzatamente rimosso e che Apple non è stata (per ora) in grado di replicare nella sua versione di Mappe. Così come tutta l’applicazione, Street View potrà essere utilizzato sia in modalità verticale che in modalità orizzontale (in passato lo si poteva fare solo in modalità orizzontale). Particolarmente carina la scelta di introdurre un pulsante per abilitare il controllo di Street View tramite il giroscopio dell’iPhone: attivando questa funzione potrete quindi girare l’iPhone e orientare in modo automatico le mappe di Street View. La navigazione in Street View risulta fluida come sempre e potrete leggere i nomi delle vie sull’asfalto e passare al punto successivo o precedente utilizzando le frecce poste in basso nell’interfaccia.

Anche la navigazione è stata completamente rivista nel nuovo Google Maps. Adesso, oltre alle solite indicazioni stradali step-by-step, anche Google Maps presenta un software di navigazione turn-by-turn integrato. Per intenderci, si tratta di un sistema molto simile a quello introdotto da Apple su iOS 6, seppur con alcune limitazioni (non sono presenti le mappe 3D durante la navigazione e non è possibile continuare a ricevere le istruzioni di guida nella Home o nella schermata di blocco, come invece accade con le Mappe di iOS 6). Quando si imposterà una nuova destinazione, si potranno leggere le indicazioni stradali e i nomi delle strade da seguire, così come il tempo necessario e i chilometri da percorrere prima di giungere al punto selezionato.

Ovviamente l’utente potrà sempre scegliere la tipologia di percorso attivando o meno le strade a pedaggio e le autostrade, oppure scegliere un percorso pedonale piuttosto che uno con l’ausilio di mezzi pubblici da preferire al classico percorso in auto. Al primo avvio del software di navigazione, Google segnala che attualmente il navigatore di Maps è in fase beta e potrebbe presentare degli errori in fase di calcolo del percorso.

A questo punto, vi proponiamo la nostra video recensione completa di Google Maps per iPhone in cui proviamo praticamente tutte le caratteristiche della nuova applicazione da poco arrivata su App Store. Buona visione!

Insomma, senza dubbio Google ha fatto un ottimo lavoro con il nuovo Maps, un software pulito, veloce user-friendly che riporta tutte le funzioni a noi note fino ad iOS 5.1.1 su iPhone. Particolarmente apprezzato il ritorno di quelle features come Street View che non sono state proprio prese in considerazione da Apple nella sua versione di Mappe per iOS 6. Spiace per l’assenza del supporto all’iPad e all’iPad mini, ma siamo fiduciosi che Google possa presto aggiornare l’applicazione (come ha già fatto con YouTube) per adeguarla alle caratteristiche dei display di questi due tablet di Apple.

Google Maps può essere ottenuta cliccando qui. L’applicazione è compatibile con iPhone 3GS, iPhone 4, iPhone 4S, iPhone 5, iPod Touch (terza generazione), iPod touch (4a generazione), iPod touch (5a generazione) e iPad. Richiede iOS 5.1 o successive versioni ed è ottimizzata per iPhone 5. L’applicazione, come dicevamo, non è purtroppo ottimizzata per iPad e iPad mini.

Curioso il commento di Google sulla nuova applicazione di Maps per iOS che definisce questo software migliore della controparte per Android, specialmente dal punto di vista estetico. Se siete interessati, potete leggere l’articolo di riferimento cliccando qui.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.