Nasce AlzheimerApp: la prima applicazione per le famiglie dei malati di Alzheimer

03 maggio 2012 di Andrea Cervone (@AndreaCervone)

Sarà disponibile da giugno AlzheimerApp, la prima applicazione iPhone dedicata ai familiari dei malati di Alzheimer, scaricabile gratuitamente App Store.

Ideata e realizzata dalla Federazione Alzheimer Italia, AlzheimerApp è la risposta innovativa ai bisogni di chi si prende cura del malato di Alzheimer, una malattia che con la memoria si porta via un’intera esistenza (1 milione è la stima delle persone con demenza in Italia, di cui 600mila malate di Alzheimer).

La Federazione Alzheimer ha dato vita a questa App Utility con l’obiettivo di fornire ai familiari uno strumento interattivo, disponibile in ogni momento e aggiornato costantemente con informazioni sicure poiché provenienti da una fonte accreditata: la Federazione Alzheimer Italia. Essa é infatti la maggiore organizzazione nazionale non profit dedicata a promuovere la ricerca medica e scientifica sulla malattia di Alzheimer, a sostenere i malati e i loro familiari e a tutelarne i diritti in sede sia amministrativa sia legislativa.

L’architettura di AlzheimerApp è semplice e immediata, pur contenendo precise informazioni sulla malattia, il comportamento e la gestione del malato, i servizi e i luoghi di cura esistenti sul territorio. In particolare, domande e dubbi possono trovare risposte concrete nella guida tratta dal “Manuale per prendersi cura del malato di Alzheimer”, edito dalla Federazione Alzheimer Italia, che risponde in modo chiaro ed esaustivo a molti interrogativi: Come affrontare la perdita di memoria del proprio caro? Come comportarsi in caso di reazioni aggressive? Come curarne l’igiene? Come reagire davanti alle sue paure e ossessioni? Sono infiniti gli interrogativi che sorgono in chi si prende cura di un malato, perché assistere una persona affetta da demenza è difficile e impegnativo, richiede tempo, costanza e grande forza interiore. Per questo conoscere la malattia e i bisogni che porta con sé può migliorare la qualità della vita del malato e di chi lo assiste.

Per ogni ulteriore approfondimento è possibile chiamare direttamente – attraverso l’apposito tasto previsto dall’App – Pronto Alzheimer, la linea telefonica di sostegno gestita dalla Federazione Alzheimer, che offre, anche in questa modalità, informazioni sulla malattia e sulle associazioni locali di tutta Italia.

Interessante è inoltre la sezione dedicata alle testimonianze, dove figli, mogli e mariti raccontano le proprie storie personali, e il quiz che vuole sfatare alcuni miti e fornire le informazioni di base per conoscere questa malattia.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.