On The Wind: quando si dice “una ventata di freschezza” – La recensione di iPhoneitalia

05 aprile 2012 di Emiliano Contarino

Vi abbiamo parlato di On The Wind qualche giorno fa. Ci era sembrato da subito un progetto interessante e fortunatamente lo sviluppatore ci ha subito concesso di mettere le mani in anteprima sul prodotto completo e ultimato. Vi rendiamo conto della nostra prova su strada, o meglio dire “on the air”.

On The Wind (AppStore Link)
On The WindDavid ButtressCategoria: Giochi

Il nostro compito? Guidare il vento! Spieghiamo bene il concetto di gioco, anche se è davvero arduo, atteso che ci troviamo di fronte ad una “ventata di freschezza”. On The Wind, infatti, non può essere ricompreso in nessuno dei generi a tutt’oggi presenti in App Store. Sarà sufficiente tenere il dito premuto sullo schermo per indirizzare il vento avanti, indietro, in basso o in alto. Durante questa “gita” su verdi prati e colline, dovremo cercare di raccogliere le foglie adagiate sugli alberi, ma evitare le colline o le piattaformTe nere. Impattando questi ostacoli, infatti, perderemo foglie per strada. Quando il nostro bel mucchietto di foglie “vispe” terminerà, apparirà la classica schermata di game over. Insomma, dovremo tener vivo e ricco il nostro mucchio di foglie volanti, cercando di rimpinguarlo di continuo, senza perdere pezzi.

Come già anticipato nel nostro articolo di preview, al momento non è disponibile alcuna modalità di gioco particolare, ma dovremo solo guidare il vento attraverso le quattro stagioni: primavera, estata, autunno e inverno. Terminato questo ciclo (sempre che riuscirete a terminarlo), appariranno i titoli di coda e non ci resterà che ricominciare. Tutto qui, direte voi? Beh, in effetti ogni turnazione delle quattro stagioni durerà una manciata di minuti. E’ certamente un’esperienza breve, ma intensa, che comunque ripeterete più e più volte. Difatti, oltre alla bellezza intrinseca del titolo, costituita da un’ottima esperienza visiva e, soprattutto, uditiva, il titolo contiene una valanga di achievements, che vorremo a tutti i costi completare. Si passa dal dover raccogliere un determinato numero di foglie, al semplice superamento di una stagione. Ci sono poi degli obiettivi per soli hardcore, come ad esempio “raccogliere tutte le foglie delle quattro stagioni”. Ogni cambio di stagione comporterà, inoltre, un’accelerazione al background, che scorre inesorabile e in modo automatico da sinistra verso destra.

Un endless, dunque? No, o meglio, non proprio! Un’esperienza, ecco come possiamo definire questo On The Wind. L’aspetto visivo è impressionante: una sorta di pixel art lascia spazio ad un background dai colori accesissimi, vivi e capaci di generare un grande coinvolgimento visivo. Da questo punto di vista si vede che il titolo è stato sviluppato da un professionista e non da un pincopallino qualunque. David Buttress proviene, infatti, dal mondo delle console, ed ha successivamente scoperto che iOS offre una grande opportunità per sviluppare i concetti e le idee più disparate. E così, dopo aver lavorato a titoli di spessore come, Banjo-Kazooie: Nuts & Bolts e Conker: Live and Reloaded, ha deciso di sviluppare On The Wind.

Quel che più coinvolge emotivamente, peò, è il versante sonoro. Davvero obbligatorio ( o quasi) è l’utilizzo di una buona cuffia, così da isolarvi dall’ambiente circostante e concentrare l’attenzione sul fruscio del vento. L’effetto sonoro del vento è pazzesco, simile e reale in tutto. Provate un po’ a scorrere il dito velocemente sullo schermo e a creare cicloni e raffiche di vento che si infrangono sulle superfici. Il risultato è davvero meritevole. Seppur lo stesso sviluppatore dichiara di non aver preso spunto da flower, il paragone è d’obbligo. Anche gli effetti sonori di questo On The Wind ricordano il titolo apparso su PS3.

On The Wind è una scelta coraggiosa, che ci sentiamo di premiare. Un’esperienza forse non troppo videoludica, che potrebbe però espandersi al più presto, se lo sviluppatore decidesse di aggiungere modalità di gioco. Trovate On The Wind a questo indirizzo al prezzo di 1,59€. Una vera gioia anche per gli occhi, considerato il supporto all’alta definizione….anche del nuovo iPad!

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.