Stop the Knights: dalla parte dei cattivi – la recensione di iPhoneItalia

Stop the Knights rappresenta un esempio del genere castle defense “al contrario”, dove il castello da difendere è quello dei cattivi. Non so voi, ma personalmente adoro stare dalla parte del cattivo. È molto piú gratificante che fare i cavalieri in armatura scintillante. Ecco, in Stop the Knights i cavalieri li dobbiamo fare a fette per garantire a Dracula una serena nottata di cattiverie.

Lo scopo del gioco è quello di difendere il nostro bellissimo castello dall’assalto incrociato d numerose schiere di amorfi ometti buoni che vogliono mettere fine al nostro regno di tenebra. Siccome siamo anche ricchi, oltre che cattivi (e chi ha detto che il crimine non paga?!), abbiamo un castello parecchio grande che si articola su diversi piani: vanno tutti tenuti d’occhio, ma in alcuni in particolare sono presenti delle voluminose sfere dorate in cui è racchiusa la nostra energia. Si deve assolutamente evitare che i cavalieri entrino in contatto con le sfere e le incrinino, altrimenti… No, non è game over, ma ovviamente il propri punteggio è notevolmente penalizzato.

Per difendere la casa possiamo contare sui nostri fedeli tirapiedi, di diverso tipo e con diverse caratteristiche offensive e di movimento. I goblin sono l’unità base, con cui passare al contrattacco: inseguono i nemici per tutto il piano del castello, fin a sopprimerli completamente (o a morire nel tentativo). Proseguendo diventano disponibili truppe di diverso tipo: draghi che sparano proiettili gelati, pipistrelli che sganciano bombe dall’alto, spiriti di vario tipo.

Però per schierarli nel castello occorre disporre di mana, che aumenta in automatico con il passare del tempo, ed é indicato in alto a destra nello schermo. Ovviamente mettere in campo un tirapiedi malefico consuma mana e a volte è meglio attendere e metterlo da parte per un esercito meno numeroso ma più potente… Anche perchè se un goblin costa poco, un drago sputafuoco è una spesa parecchio più impegnativa.

Uno degli elementi più interessanti di questo gioco, sul piano strategico, è dato dalla presenza di un edificio complesso. Il nostro castello diventa sempre più grande e più strutturato, con diversi piani, diversi ingressi e diverse sfere da tenere in considerazione e da difendere. E non solo: i nostri fedeli tirapiedi vanno posizionati non solo in base alle loro caratteristiche, ma anche in base alla morfologia del castello. I pipistrelli per esempio colpiscono solo il piano sotto di loro (e metterli al pian terra é inutile). I draghi non si spostano. I minotauri rotolano via. Una strategia vincente richiede de tenere in considerazione tutti questi elementi… E non è sempre facilissimo.

La difficoltà del gioco non è eccessiva, ma risulta comunque abbastanza sostenuta, almeno se intendete risolvere ogni schema in modo impeccabile. Peccato che i livelli siano solo una quindicina… Con 8 diversi tipi di tirapiedi, il gioco rischia di diventare in fretta abbastanza ripetitivo e per fortuna la diversa conformazione de castello ad ogni livello interviene a movimentare un poco le cose.

Da un punto di vista tecnico Stop the Knights è una produzione decisamente ben realizzata. La grafica è colorata e fluida, le animazioni ben fatte. L’unica cosa che delude un po’ è la ripetitività delle ambientazioni: il castello, purtroppo, è sempre presentato nello stesso modo e sebbene la caratterizzazione in stile Nightmare before Christmas sia molto carina e ben fatta, un po’ di varietà avrebbe reso il gioco sicuramente più gradevole.

Tutto sommato Stop the Knights è un titolo strategico abbastanza interessante. Non lo si può certo definire rivoluzionario, e dopo l’entusiasmo iniziale per le sorti del cattivo finisce per risultare un po’ ripetitivo. Eppure le innovazioni sul piano strategico ci sono e non sono da poco: l’attenzione de giocatore si trova divisa su più fronti e questo rende necessario un approccio strategico parecchio diverso da quello classico nei titoli di questo tipo.

Con un po’ di contenuti in più in termini di ambientazioni, soldati, nemici e livelli di gioco, Stop the Knights sarebbe un autentico capolavoro. Allo stato attuale è un titolo decisamente promettente che però non offre nulla più di qualche ora di gioco, ad un prezzo contenuto ma superiore alla media dei titoli di questo tipo.

Stop the Knights è disponibile su App Store a 0,79 € (in promozione)

Applicazioni App Store