Le liste di iPhoneItalia: runners per tutti i gusti

I runner rappresentano la quintessenza del genere arcade. E in quanto tali hanno trovato sull’iPhone il loro device definitivo: partite lunghe un secondo o diverse minuti, controlli semplicissimi, gameplay basilare ma assolutamente ipnotico, tutto basato sul punteggio. Si muore comunque, inevitabilmente: ma vince chi rimane vivo più a lungo. Un meccanismo ineluttabile ma anche, in un certo senso, liberatorio. Dovendo per forza morire, tanto vale cercare di correre il più veloci possibile.

Questi giochi hanno conquistato l’iPhone con la loro semplicità: nella maggior parte dei casi c’è un solo tasto, per saltare. O due al massimo, per saltare e scivolare. In alcuni titoli più aggressivi oltre al salto c’è lo sparo, ma la sostanza non cambia mai: il protagonista corre da sinistra verso destra, lo scenario cambia, ma è generato e ad ogni partita è diverso.

L’App Store è stato letteralmente invaso da questi giochi, e non è una sorpresa: sono il passatempo ideale del casual gamers. Compilare un elenco esaustivo è a dir poco impossibile, e in ogni caso qualcuno risulterà scontento… ma ciononostante, ecco a voi i migliori runner dell’App Store, amorevolmente scelti da iPhoneItalia, divisi per categorie e

CORRI, e basta

Canabalt

Link App Store

Perchè non si può nemmeno parlare di questo genere, senza parlare di Canabalt. Il primo. Per molti ancora il migliore. Comparso inizialmente come gioco in Flash, approda sull’App Store e ci rimane. Semplicità quasi metafisica, grafica altrettanto minimale e un gameplay che tiene svegli la notte. Un uomo scappa sui tetti, mentre la città dietro di lui crolla. I suoi salti fanno scappare i piccioni. Le finestre vanno in frantumi. E lui corre, per scappare da qualcosa o da qualcuno. Non si sa nulla, non si vuole sapere nulla: Canabalt è la summa del genere, stringato come i pixel che lo compongono ed altrettanto magistralmente ben fatto.

I Must Run

Link App Store

I Must Run è Canabalt che si ribella al senso di vuoto e dice: no, voglio una storia, voglio una meta, voglio una conclusione. Estremamente ben fatto è graficamente ben realizzato, I Must Run ha fatto parlare di se per via di una ragione semplice ma del tutto impensabile all’interno di questo genere: ha un inizio, uno svolgimento e anche ebbene si!, una conclusione. E’ uno dei pochissimi runner che si possono finire: anche se già arrivare al secondo livello è qualcosa di impossibile perchè a disposizione avrete tre sole vite. E perderle vuole dire ricominciare tutto da capo ogni volta!

Run like Hell

Link App Store


Anche qui, l’elemento interessante è che per una volta sappiamo da cosa stiamo scappando, e non è nulla di metafisico. E’ un gruppo di cannibali decisamente affamati, che ci sta alle cstole e ci costringe ad attraversare un’isola tropicale. Oppure, a seconda dei gusti, un gruppo di fanciulle urlanti che ci contringe ad attraversare uno shopping center (la mia versione preferita!). il gioco non cambia: dobbiamo correre e correre veloci per distanziare i nostri inseguitori. E vederli sempre più vicini è uno dei maggiori incentivi alla corsa che mi possano venire in mente!

Robot Unicorn Attack

Link App Store


Dobbiamo guidare un unicorno che corre libero nei prati di fantsilandia. Ovviamente sulla nostra strada troveremo di tutto e il rischio di finire con la testa mozzata (in stile Padrino) è molto reale. Con solo 3 desideri (vite) a disposizione, la nostra impresa non è facilissima. Di questo gioco esistono parecchie versioni diverse, a seconda del tema e dello stile musicale: ma la sostanza non cambia e si tratta solo di un’ardita manovra commerciale per mungere al massimo un titolo banale ma discretamente realizzato.

CORRI, ma non da solo!

Poto and Cabenga

Link App Store

Uno di quei giochi che sono stati chiaramente concepiti in preda ad un delirio di allucinogeni, Poto and Cabenga ci fa controllare un cavaliere, nella pancia di un mostro, e il suo cavallo. Peccato che i controlli siano un delirio di incomunicabilità, pensati e studiati con precisione chirurgica per far ammattire i giocatori più abili. Un gioco mostruosamente difficile, che obbliga ad una coordinazione tanto illogica quanto (quasi) impossibile.

Night Walker

Link App Store

Due creature decidono di andre a spasso per la foresta di notte e il giocatore le controlla entrambe: una a sinistra e l’altra a destra. Ma è più facile a dirsi che a farsi: in un delirio di salti e di mostri da mangiare (quelli che mangia il primo fanno male al secondo), questo gioco era talmente difficile che tutti gli aggiornamenti sono stati indirizzati a renderlo più semplice, inserendo creature e schemi di controllo più agibili. Ma senza intaccare il fascino del gioco, con la sua grafica vettoriale e i suoi buffi cagnetti notturni.

Grim Joggers

Link App Store


Ovvero: “Ecco perchè fare jogging in fila indiana è pericoloso”. Noi siamo il primo della fila. E gli altri ci vengono dietro. Ma siccome si controlla solo il primo, e gli altri lo imitano, tutti insieme, non è proprio facilissimo fa evitare a tutti quanti i numerosi ostacoli che si incontrano cammin facendo (buche, salti, orsi bianchi, ecc.) Un gioco frenetico, che obbliga a ripensare alla coordinazione e soprattutto a fare un po’ di management: “Meglio se mi fanno fuori l’ultimo da solo, o i primi tre insieme?”.

Cookie Rush

Link App Store


Lo scopo del gioco è salvare dei poveretti da un grande biscotto assassino… e capite anche voi che con una premessa simile era difficile che questo gioco fosse meno che assurdo. Con una grafica assolutamente incantevole, è davvero un peccato che il gameplay a volte sia un po’ confuso e il biscotto in questione finisca, inevitabilmente per avere la meglio, dopo averci fatto fare il giro del mondo.

CORRI, e spara

Monster Dash

Link App Store


Monster Dash vede l’eroe Halfbrick di Age of Zombies, Barry Streakfire, alle prese con quello che sa fare meglio: randellare i cattivi, mentre corre come un matto in varie ambientazioni che si susseguono senza continuità. Il gioco perfetto per menare le mani, quando non si ha voglia di una partita ad un dual stick shooter.

Chop Chop Runner

Link App Store


La grafica fumettosa di Chop Chop e la giocabilità tipica della serie: già il primissimo Chop Chop era più un runner che un platform (la differenza, in alcuni casi, è davvero labile), mentre questo gioco si caratterizza per dei controlli davvero minimalisti. A volte frustrante, a volte geniale, il sistema di Chop Chop Runner si basa tutto sui soli salti. E anche quando attaccate, in realtà state saltando!

Mirror’s Edge

Link App Store


Tecnicamente un platform, ma non si fa altro che correre, o quasi! Celebrata trasposizione iOs di un titolone per console, qui non solo abbiamo una storia, ma anche un’eroina. Il gioco celebra le gesta di Faith, una runner: un gruppo di informatori atleticissimi che scorazzano in giro per la città con mosse degna di Matrix. Ma è in realtà una specie di inno a quella forma di disciplina fisica postmoderna che è il free running: acrobazie in ambienti urbani, su e giù per palazzi e scale. Quello che ha reso il gioco iOs anche migliore dell’originale su console però sono i controlli: dinamici, intuitivi e tremendamente gratificanti, permettono di fare molto più che semplici corsette. Qualsiasi volteggio sopra sotto e attorno a cose fatti e persone vi venga in mente di eseguire è alla vostra portata!

CORRI, o piuttosto scivoli?

Tiny Wings

Link App Store


Si, anche lui è un runner. Il protagonista è un uccellino cicciotto che non vola, ma può regolare il proprio peso corporeo aprendo le ali o richiudendole: questo gli permette di scivolare su e giù per le sue isole, piene di collinette morbidissime che gli fanno spiccare balzi enormi. Un gioco che ha insidiato a lungo Andry Birds (è inutile, gli uccelli sull’App Store fanno sempre faville) e che non potrà fare a meno di stregare chiunque ci faccia una partita, grazie alla sua semplicità e alla sua grafica sognante e naif.

Solipiskier

Link App Store


Solipiskier è una simpatica anomalia: perchè qui non si corre ma si scia, e se anche la dinamica del cercare di andare il più in la possibile non cambia, tutto il resto è molto diverso. In Solipskier lo scopo del gioco è ottenere un buon punteggio, facendo salti stupendi a velocità sempre maggiori. Però il bello è che per aumentare di velocità e saltare non si controlla lo sciatore, ma si va ad interagire con il suolo su cui lui scia. Assolutamente geniale, ed in grado di farmi ingoiare più tempo di quanto dovrebbe.

Bumpy Road

Link App Store


Un’incantevole passeggiata nella memoria, sulle note di un pianoforte giocattolo che fa da strada per una buffa macchinina. Il giocatore non può toccare il veicolo: per spostarlo si creano onde che lo sospingono e lo fanno rimbalzare. Bumpy Road è un giocattolo virtuale che lascia stregati per i suoi controlli ed introduce con delicatezza una storia, raccontata attraverso una serie di fotografie trovate lungo il proprio percorso. Poetico, e particolare.

Applicazioni App Store