Air Penguin: ma da quando i pinguini volano?! – la recensione di iPhoneItalia

21 Aprile 2011 di Ebe Buzzi

I primi giochi dell’iPhone inneggiavano all’uso del giroscopio. Il giroscopio interno pare fatto apposta per giocare ed è stato sfruttato in tantissimi modi, con ogni tipo di salsa e condimento: flipper, percorsi ad ostacoli, Scimmie, labirinti. Farci qualcosa di originale sembra impossibile: eppure ecco che arriva Air Penguin e fa il miracolo!

Un gioco basato sul tilt originale e divertente. E’ possibile? I giochi divertenti di questo tipo non mancano certamente: è quasi un obbligo, parlando di questo genere, citare Dark Nebula, un autentico capolavoro di giocabilità e cura nei particolari, con una grafica da capogiro.

Eppure, nel suo piccolo Air Penguin ci prova, e ci riesce: perchè usa il tilt con una grafica un po’ diversa da quella standard per i giochi di questo tipo e perchè crea dei percorsi basati su un gameplay differente. In Air Penguin si controlla un pinguino, che ovviamente non può volare, ma in qualche maniera (come sempre, è meglio non farsi troppe domande, parlando della trama dei giochi per iPhone!) fa dei balzi enormi, da un lastrone di giaccio all’altro. I balzi avvengono ad intervalli di tempo prestabiliti, su cui il giocatore non può intervenire… quello che può fare è regolarne la direzione e la velocità tramite l’inclinazione dell’apparecchio.

La dinamica del balzo, con l’inevitabile ricaduta che va eseguita in modo tale da non provocare al tragica dipartita del pinguino, fa si che Air Penguin si posizioni a metà tra un jumping game in stile Doodle Jump e un classico gioco di guida tramite tilt. Lo scopo del gioco infatti è saltare da una paittaforma all’altra, evitando gli ostacoli e tenendo il pennuto in vita. All’interno di ogni livello sono presenti inoltre dei pesci, che vanno recuperati per ottenere bonus e power ups.

Nel gioco non mancano le complicazioni: proseguendo nel gioco gli ostacoli aumentano e i percorsi diventano sempre più difficili. Le piattaforme di ghiaccio sono sempre più piccole e più lontane tra di loro, si muovono, si crepano. Inoltre compaiono animali di ogni tipo: pesci volanti, che ci tagliano la strada, pesci cane che ci vogliono mangiare etc. Ci sono dei tratti, su lastroni particolarmente lunghi, dopo il pinguino non salta, ma scivola, e va manovrato con il tilt a sinistra e a destra, in modo da evitare burroni e foche.

Il pesce che si raccoglie ha inoltre una duplice funzione. Non si tratta solo di un bonus di punteggio, e nemmeno di una forma di collezionismo inserita per aumentare le longevità del gioco: con il pesce è possibile acquistare dei power ups che rendono più semplice il livello o che offrono al pinguino un’altra possibilità. Altro pesce può essere acquistato on-line, attraverso l’applicazione, ma non è assolutamente necessario ed anzi, vale la pena interrogarsi sulla necessità di inserimenti di questo tipo.

Nel gioco sono disponibili due modalità: in quella storia ci sono cento livelli, divisi in capitoli. Lo scopo di ogni capitolo è salvare un pinguino, membro della famiglia del protagonista, e alla fine di ogni capito si assiste ad un breve intermezzo animato. Inoltre è disponibile una modalità survival, dove si deve cercare di sopravvivere il più a lungo possibile in un percorso ogni volta differente.

Air Penguin rappresenta un’aggiunta nuova ed interessante in un genere assolutamente popoloso. La grafica è assolutamente adorabile, anche se sfrutta il moderno filone primaverile degli uccellotti cicciottelli e teneri… che francamente inizia a diventare un genere a se stante! I controlli sono accurati e precisi, ed è possibile ricalibrare il tilt ad ogni partita, in base alla propria posizione di gioco. Insomma, Air Pinguin è un titolo valido, per gli amanti del genere e per tutti quelli in cerca di una partita con un gioco divertente.

Air Penguin è disponibile su APp Store a 0,79 €

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.