Forget Me Not: meglio di Pacman!? – la recensione di iPhoneItalia

Sarebbe facile liquidare Forget Me Not come un clone di Pacman. In effetti il gioco prende a piene mani dal capolavoro Namco: ma è innegabile che nel caso di Forget Me Not ci siano tante e tali innovazioni all’interno del gameplay da poter guardare al di là delle somiglianze. Forget Me Not è uno splendido omaggio ad un grande classico, ma è anche un gioco indipendente, e decisamente nuovo.



Lo scopo di Forget Me Not è manovrare un grumo di pixel (che non è una pallina gialla, ma un cubetto bianco) in un percorso labirintico, per fargli raccogliere tutti i non-ti-scordar-di-me che danno il titolo al gioco. Esattamente come in Pacman. Anche qui ci sono dei “cattivi” che cercano di ostacolarci, è vero. Anche qui uscendo da sinistra si rientra a destra, e anche qui ci sono dei bonus rappresentati da fruttini di vario tipo. La grafica, in pieno stile pixel retro, e il sonoro, ammiccano senza mezze misure a Pacman, ma Forget Me Not introduce qualche semplice elemento nuovo, che cambia completamente la strategia del gioco.

Innanzitutto, non si impersona una pallina inerme. Nossignore, in Forget Me Not si può sparare contro i propri nemici, e anzi lo si fa in automatico. Ma aspettate a gioire, perchè molti dei cattivi possono fare lo stesso. Inoltre i vostri colpi faranno “il giro” del labirinto, proprio come voi: usciranno a destra e rientreranno a sinistra, inseguendovi e andandovi a colpire: e questa rappresenta una classica causa di morte nei primi e più elementari livelli. Già questa contaminazione con gli shoot’em up introduce alcune interessanti innovazioni: non si deve più semplicemente evitare il nemico, ma il senso sarà tutto nel manovrarvi attorno, attraverso gli stretti cunicoli dei tunnel, in modo da colpirli senza essere colpiti.

Inoltre in Forget Me Not non si hanno a disposizione delle semplici “vite”, e non si muore al primo colpo. Ogni vita presenta un certo numero di punti ferita, che rappresentano i danni che potrete incassare dagli avversari, prima di stramazzare al suolo. Ovviamente ci sono delle pozioni per ripristinare questi punti, così come ci sono anche power up per i propri attacchi: una meccanica che ricorda decisamente quella dei giochi di ruolo. E i richiami non finiscono qui: per concludere un quadro non basta aver trovato tutti i fiori: si deve anche avere con sè una chiave, e questa sarà oggetto di lotte accanite con tutti i mostri dello schema, che ovviamente possono, e vogliono fregarvela, per il solo scopo di rendervi la vita più difficile.

Innovazioni da poco? Forse, ma bastano a fare di Forget Me Not un gioco del tutto diverso da Pacman. Ogni quadro va pianificato con cura, per non finire “suicidati” dai propri stessi colpi, o bloccati in angoli morti, senza poter rispondere al fuoco nemico. E il numero di livelli è semplicemente infinito, perchè sono creati proceduralmente. La modalità di gioco standard prevede una progressione graduale attraverso una serie di livelli, mentre la modalità Survival invece mette a vostra disposizione un’unica vita e misura per quanti schemi vi riuscirà di farvela bastare. Ma la modalità più divertente è senza dubbio quella Shuffle, dove qui livelli e difficoltà sono scelti in maniera del tutto casuale.

Forget Me Not è un gioco assolutamente unico, un Pacman che spara, e che si conquista pozioni magiche all’interno del suo pixel dungeon al neon. Il gioco ha un unico difetto: i controlli, che sono decisamente imprecisi. Per manovrare il cubetto si usano tocchi direzionali, nella direzione in cui lo si vuole mandare: un sistema lento e poco accurato che porta spesso il giocatore in situazioni frustranti. Eppure, nonostante questo, Forget Me Not rimane un gioco incredibilmente divertente, pieno di tocchi di grande classe: la chiave, che si può usare come scudo, la deliziosa lapidina RIP in cui veniamo sotterrati, la cura grafica che è un vero e proprio omaggio a Pacman, gli effetti sonori…

Se siete fan di Pacman, e non pensate possa esistere nulla di meglio, provatelo. Potreste ricredervi.

Forget Me Not è disponibile su App Store a 1,59 €

Applicazioni App Store