Trovare un iPad grazie a Find My Phone, ecco la storia di un nostro utente!

Find My Phone è un servizio gratuito creato da Apple, grazie al quale è possibile ritrovare e bloccare un iPad, un iPhone o un iPod Touch smarriti o derubati. Interessante, in questo senso, è la storia che ci ha raccontato il nostro utente Pancrazio…

Pancrazio aveva perso il suo iPad, ma grazie a “Find My Phone” e ad un iPhone, è riuscito a ritrovarlo dopo una serie di vicende.  Ecco la sua storia:

Mercoledì scorso di sera vado in una sala prove in zona Tuscolana a Roma, per fare delle prove con la mia band, e porto con me una chitarra molto costosa (Fender Telecaster custom shop), nella cui custodia inserisco anche il mio iPad con relativa cover. Di solito non lo faccio mai, perchè inserisco il tablet in uno zainetto! Dopo le prove ero molto stanco, erano le 00.30, carichiamo in macchina tutti gli strumenti ma io dimentico la chitarra sul marciapiede. È stato inutile tornare dopo mezz’ora, la chitarra non c’era più!

Ricordo di aver installato da pochi giorni, grazie al vostro consiglio, la funzione ora diventata gratuita con l’aggiornamento 4.2.1 Find My Phone di MobileMe, e comincia con il mio amico batterista la caccia all’iPad. L’iPad veniva segnalato vicino al luogo del misfatto ma non siamo riusciti a trovarlo, aveva la carica della batteria al 50%, ho pensato che potesse essere in qualche macchina ma è stato inutile mandare messaggi acustici al dispositivo tramite l’iPhone. Mando qualche mess all’iPad tramite l’apposita funzione di MobileMe nella speranza di essere richiamato da chi l’ha trovato ma nulla, torno a casa disperato e tutta la notte non riesco a darmi pace. Il giorno seguente vedo l’iPad scorrazzare per Roma, poi verso ora di pranzo torno a casa e mi chiedo: ho la posizione, ma come faccio ad inseguire qualcosa che non conosco, avendo una posizione approssimativa? Nel pomeriggio vedo che l’iPad si risposta andando in una zona di Roma residenziale (l’Infernetto) fatta di ville unifamiliari e mando subito  il mio amico a fare un sopralluogo. Io partecipavo a distanza controllando tutti gli spostamenti dall’iPhone poiché ero dovuto in direzione Matera per motivi familiari. Il mio amico stampa dal sito www.me.com la posizione dell’iPad sulla mappa ed arriva sul posto: non c’erano dubbi l’iPad poteva essere o in quella villa o in quella di fronte!

Chiama subito la polizia per intervenire. Arrivata la polizia chiede giustamente se era stata fatta una denuncia, alla risposta negativa vanno tutti ad Ostia per fare questa denuncia, alla fine della quale gli dicono che senza un permesso di perquisizione da parte di un giudice non potevano fare nulla e che non conveniva nemmeno andare, bussare e mettere la pulce nell’orecchio a questa persona poiché avrebbe potuto disfarsi della roba.

A questo punto il mio amico torna sul luogo delle ville e sotto il mio consiglio fotografa tutte le macchine più le targhe che erano parcheggiate in quella zona. Intorno a mezzanotte, vedo che l’iPad si sposta di nuovo e torna a casa della persone che lo aveva preso. A quel punto mando il mio amico per perlustrare la zona, per vedere se ci fosse una corrispondenza tra qualche macchina che aveva precedentemente trovato nella zona delle ville con qualche auto parcheggiata in quel momento nella posizione segnalata da Mobile Me. Finalmente riusciamo a trovare la macchina, era una Golf! Immediatamente il mio amico torna al comando di polizia più vicino raccontando il fatto, ma ancora una volta gli dicono di non poter far nulla a meno che lui la mattina non avesse piantonato la macchina e avesse chiamato in un secondo momento la polizia. Così abbiamo fatto, la mattina seguente il mio amico si è appostato vicino la macchina a partire dalle 8.00 ed io seguivo dalla mappa gli spostamenti, non appena è arrivato il proprietario della macchina che si è mossa, l’iPad si è mosso sulla cartina: eravamo quindi sicuri che fosse la macchina giusta! A quel punto è stato facile chiamare la polizia, sono arrivate due volanti, hanno fatto aprire il cofano della macchina ed è stato trovato l’iPad insieme alla chitarra con notevole stupore dei poliziotti e del commissario che ha definito me ed il mio amico una task force perfetta con alte competenze informatiche, territoriali e logistiche! La persona che aveva trovato la chitarra era un signore di mezza età con la moglie che ha dichiarato che voleva regalarla alla nipote, inutili sono stati i nostri tentativi di ritirare la denuncia ma purtroppo è stato denunciato per appropriazione indebita della merce senza averla restituita ad un comando di polizia, e quindi subirà per questo un processo per direttissima..

Ricordiamo che per impostare questa funzione bisogna seguire dei semplici passaggi, elencati qui.

Apple iPhone 13 Pro Max in sconto su

Curiosità