Cows vs Aliens: elogio della semplicità? – La recensione di iPhoneItalia

Definire Cows vs Alienss un gioco semplice è ancora riduttivo: ma a volte sono le idee più semplici quelle che hanno maggior successo… e l’App Store è pieno di giochini deliziosi dove non si deve fare altro che ripetere all’infinito la stessa operazione, per accumulare punteggi astronomici mentre si cerca di rimanere in vita. Uno dei miei preferiti è Zombies & me, dove tutto quel che si deve fare e ammassare montagne di zombies per poi farli scentrare da missili che piovo dal cielo. Ecco, Cows vs Aliens è qualcosa di molto simile… ma con le mucche.



Mi spiego meglio. La premessa del gioco è semplice: occorre condurre la propria piccola mandria di bovini pezzati nella stalla, ma bisogna stare attenti a non infilarci dentro anche degli alieni a bordo di ufo, che solo li proprio per mimetizzarsi nel gregge e imboscarsi dentro il nostro bel fienile. Ho detto che questa era la premessa? Scusate, mi sono sbagliata: questo è proprio tutto il gioco, e in realtà non c’è molto altro da aggiungere…

Muovendo un dito sullo schermo si controllano le mucche, che si allontanano dal dito come farebbero da un cane pastore che abbaia. Le mucche entrano in scena in ondate: un numero in alto a destra indica quante mucche si devono mandare a nanna per completare l’ondata, e poco sopra c’è anche un indicatore del tempo disponibile… esaurito il tempo il gioco finisce. Occorre quindi una certa velocità nel radunare il bestiame, allontanare gli ufo infiltrati mandandoli a schiantare giù dal dirupo che circonda il nostro fienile, e far entrare le vacche, da sole. Se per sbaglio si intrufola un ufo, o se il tempo finisce prima che si completi l’ondata di mucche, è game over. Man mano che si prosegue con il gioco le mucche sono sempre di più, e di diverso tipo, mentre la situazione si fa sempre più incasinata: per fortuna vengono in nostro soccorso i comandi multi-touch, particolarmente efficaci in questo tipo di titolo… un po’ come avere diversi cani pastori per correre dietro al gregge.

Cows vs Aliens è un giochino grazioso e ben fatto. La grafica è semplice, ma tenera: in particolare le mucche fatte a pallina sono deliziose. La giocabilità è curata. Il problema è che il gioco è veramente tutto qui: si mettono le mucche nella stalla… e basta! Non ci sono altre dinamiche, non ci sono achievements, non c’è profondità o sviluppo nel gameplay, non ci sono altre modalità di gioco o diversi scenari che almeno a livello visivo cambino un po’. Proseguendo nel gioco compaiono diversi tipi di mucche, con diverse caratteristiche che le rendono un po’ più difficili da controllare, e diversi tipi di alieni… ma non c’è proprio nient’altro che cambia. Solo gli indicatori delle ondate che continuano ad aumentare di numero. E il gioco va avanti… all’infinito.

Non ho nulla contro i titoli semplici, anzi: il bello dell’App Store è poter trovare anche dei casual games che occupano davvero pochi minuti. Però Cows vs Aliens è un po’ troppo casual: dopo pochi minuti mi sono trovata a pensare “Ma come, tutto qui?”. E’ vero, costa pochi centesimi: ma per una cifra simile ci sono titoli che nella loro semplicità riescono a fornire un’esperienza più complessa e decisamente più intrigante. Il suo vero punto di forza sono i controlli, che con l’uso del multi-touch garantiscono davvero una risposta fantastica… ma il bello finisce qui.

Cows vs Aliens è un titolo grazioso, che lascia il tempo che trova ma che risulta comunque piacevole. Provatelo se avete una manciata di minuti liberi, ma non sperate che vi occupi più tempo e tanto meno che vi lasci con un’emozione o un’esperienza significative: per quello, cercate altrove.

Cows vs Aliens è disponibile su App Store a 0,79 €

Applicazioni App Store