Il mio nuovo gioco preferito di sempre è Tiny Wings: la recensione di iPhoneItalia

Siccome la suspence non mi piace, diciamo subito una cosa: Tiny Wings è un gioco semplicemente incredibile e se volete fare una cosa intelligente non perdete tempo con questa noiosa recensione, andate subito sull’App Store e spendete 0,79 centesimi per acquistarlo. Saranno senza dubbio i soldi meglio spesi della vostra settimana, credetemi. Lo so, l’ho detto anche di The Blocks Cometh… ma questo è anche MEGLIO!



Tiny Wings è un gioco geniale, è un gioco bellissimo, è un gioco che rasenta la perfezione. E’ un gioco semplice, piccolo, con una dinamica e un’estetica da pulcino, e con una giocabilità da tigrotto. E’ un gioco che incanta, che mostra il meglio del genio umano in opera nell’App Store. Tiny Wings è un autentico manifesto di sintesi, è una prova tangibile di come la bontà di una singola idea porti sulle proprie spalle tutto un mondo. Tiny Wings si gioca con un dito solo, non ha tasti, non ha leve, non ha menù, non ha controlli: non ne ha bisogno, per tenervi incollati per giorni al vostro iPhone non gli serve nulla del genere.

In Tiny Wings controllate un uccellotto cicciottello con ali troppo piccole per volare, che cerca di prendere il volo sfruttando le stupende colline delle isole in cui vive. Il controllo è solo uno: si tocca lo schermo, e il pulcinotto si appallottola, smettendo di sbattere le ali e diventando pesante. Il gioco consiste solo e semplicemente nel capire come bilanciare il proprio peso: appesantirsi sulle discese e alleggerirsi sulle salite consente di ottenere slanci sempre maggiori, spingendo l’uccellino sovrappeso su, sempre più su, fino alle nuvole.

Il gioco è davvero tutto qui, ed in questa meccanica semplice ma geniale sono racchiuse ore e ore di divertimento: ognuna delle isole ha una diversa struttura collinare, che va affrontata in una maniera precisa. Cunette piccole e in successione sono più difficili da gestire di dossi ampli e ben distanziati, e richiedono una certa dose di ritmo e di precisione. Inoltre Tiny Wings implementa una serie di dinamiche aggiuntive, semplici, ma estremamente efficaci. Primo fra tutti il tutorial, che non esiste: dopo qualche videata di spiegazione, si inizia subito a giocare, ma il pulcino viene accompagnato da un “touch assistant”. In pratica all’inizio del gioco è presente un “suggeritore” che vi indica quando è meglio toccare il monitor: un sistema semplicissimo ed estremamente efficace, perchè è Tiny Wings è un gioco più facile da fare che non da spiegare.

Inoltre ogni partita è una corsa contro il tempo: la notte ci insegue e quando ci raggiunge l’uccellino si mette a dormire e la partita finisce. Occorre quindi essere molto veloci e volare sopra le colline più in fretta che si può. Alla fine di ogni isola si ottiene un “bonus” di tempo, e la notte è un po’ più lontana… ma ancora incalzante.

Avrete capito che Tiny Wings è una piccola poesia, in ogni suo aspetto: la storia di questo pulcino che ha le ali troppo piccole, ma ha sempre sognato di volare, e che si addormenta di colpo appena calano le tenebre è surreale e tenera come un Piccolo Principe. Le isole su cui lui plana sono uno spettacolo di colori e di linee sinuose: righe, strisce, colori caldi luminosi di un eterno autunno, con foglie che volano e cieli tersi… Queste isole sono bellissime, sono ognuna e diversa dall’altra e la cosa singolare e che di tanto in tanto sembrano cambiare, e non stancano mai. E a renderle ancora più movimentate c’è la luce del sole che le illumina ogni volta in modo diverso. Il pulcino stesso è piccolo ed incantevolmente tenero: roba da farci gadget di ogni tipo forma e colore (altro che Angry Birds, gente..)

Ma il vero motore di Tiny Wings è il punteggio: progredendo a grande velocità si accumulano punti, ma il bello del gioco è tutto nei bonus, davvero ben congegnati. Ci sono monete gialle, che aumentano il punteggio, e monete blu, che aumentano la velocità, disposte tra le colline e messe sempre in modo da incasinarvi nelle scivolate. Inoltre ogni scivolata “perfetta” viene premiata da punti aggiuntivi e tre ”Great Slide” in fila innescano il “Fever Mode”, che continua fino a quando non si fanno errori: durante questo periodo di tempo tutti i punti che accumulate saranno raddoppiati. Per finire, gli slanci particolarmente alti portano a sfiorare le nuvole, con un “Cloudtouch”… e anche qui ci sono bonus decisamente cospicui. Questi piccoli accorgimenti non solo rendono il gioco estremamente gratificante, inserendo continui nuovi stimoli in ogni partita, ma permettono anche di totalizzare enormi punteggi basandosi esclusivamente sulla propria abilità.

Ma il meccanismo che mi ha maggiormente conquistata nel gameplay è quello dei moltiplicatori. Tutti i punti totalizzati nel gioco sono soggetti ad un moltiplicatore, rappresentato dal proprio nido. Man mano che si progredisce si possono sbloccare nuovi nidi, con moltiplicatori sempre migliori, che consentono di arrivare a punteggi sempre più alti. Il vero colpo di genio è che per ottenere questi nidi occorre completare una serie di obbiettivi che cambiano tutte le volte. Per esempio, per il mio prossimo nido io devo entrare in Fever Mode 5 volte nella stessa partita, arrivare alla quarta isola, collezionare 200 monete. Questi micro-obbiettivi garantiscono una continua varietà ad ogni partita e offrono al giocatore una gratifica ben maggiore del classico sistema di achievements (comunque presente tramite Open Feint).

Sono piccoli accorgimenti quelli che rendono Tiny Wings un gioco grandioso. Si tratta di una piccola, innocente poesia: un gioco semplicissimo, senza alcuna pretesa ma assolutamente impeccabile. Giochi come questo conquistano con la loro semplicità una complessità infinita, sembrano venire dal nulla ma non sono frutto di fortuna: è chiaro che dietro al gameplay cesellato di Tiny Wings si nascondono centinaia di ore di test e livellatura. Il risultato è un gioco incantevole, in ogni suo aspetto: dalla grafica che illumina, mette il sorriso sulle labbra e lascia a bocca aperta, all’incredibile giocabilità. E’ incredibile come un gioco simile possa costare meno di un caffè, davvero incredibile: Tiny Wings è da prendere a scatola chiusa e da tenere caro vicino al cuore, nell’homepage del proprio iPhone. Un gioco così perfetto è davvero raro, e i futuri aggiornamenti lo renderanno ancora più completo, introducendo il GameCenter (che è l’unica cosa che manca) e qualche miglioramento. Ma non riesco davvero a immaginarlo, perchè Tiny Wings è assolutamente eccelso così com’è…

Tiny Wings è disponibile su App Store a 0,79 €

Applicazioni App Store