Skype e le videochiamate in 3G/WiFi con iPhone: come funzionano, quanto consumano in traffico dati, qualità video [Test iPhoneItalia – Video]

Da poche ore Skype ha introdotto la possibilità di effettuare videochiamate tramite iPhone, sia in connessione 3G che in WiFi. In questo articolo vediamo come utilizzare tale funzione, quanto consuma in termini di traffico dati e com’è la qualità della chiamata.

Per poter abilitare questa funzione è necessario aggiornare l’applicazione gratuita Skype (link) alla versione 3.0. Una volta effettuato l’aggiornamento, sarà quindi possibile effettuare e ricevere videochiamate verso e da altri utenti Skype connessi tramite iPhone/iPod Touc/iPad o tramite Mac e PC. Le chiamate possono essere effettuate tra dispositivi dotati della nuova applicazione Skype per iPhone e desktop dotati di Skype per Windows 4.2 e superiori, Skype per Mac 2.8 e superiori, Skype per Linux e ASUS Videophone. La videochiamata funziona sia in 3G che in WiFi, è abilitabile su tutti i modelli di iPhone con iOS 4.x o superiore (è quindi escluso il modello iPhone 2G).

Esempio di visualizzazione su Mac, con videochiamata verso iPhone 4:

Su iPad e iPod Touch 3G è supportata la sola ricezione del video, dato che non sono dotati di fotocamera.

Ma analizziamo il funzionamento della videochiamata.

Quando lanciamo Skype 3.0 visualizzaremo l’elenco dei contatti con l’icona della videocamera quando questi abbiano attivato la possibilità di ricevere ed effettuare videochiamate.

Clicchiamo sul contatto con tale icona e, successivamente, su Videochiamata:

Una volta avviata, in alto a sinistra abbiamo il tasto per modificare le impostazioni della fotocamera, potendo quindi passare da quella frontale a quella posteriore su iPhone 4, o potendola solo disattivare sugli altri modelli. Disattivando la videocamera, si passerà automaticamente ad una normale chiamata audio.

Al centro abbiamo il nome del contatto chiamato/chiamante e i minuti di conversazione di conversazione, mentre a destra il tasto mute per disattivare momentaneamente l’audio.

Il tutto funziona sia in landscape mode che in verticale.

Da notare che, avvicinando l’iPhone all’orecchio, lo schermo diventerà nero anche durante una videochiamata. Se proviamo a mettere in background l’applicazione Skype durante una chiamata, l’altro utente vedrà il nostro volto “congelato”, fin quando non riapriremo l’applicazione. A quel punto, il flusso video continuerà normalmente.

La qualità della videochiamata non è equiparabile a quella di Facetime, nemmeno se entrambi gli utenti utilizzano una connessione WiFi. Siamo comunque su livelli buoni. In 3G il discorso cambia leggermente ed in questo caso la qualità varia a seconda della potenza del segnale: Skype riesce a gestire ottimamente anche le videochiamate in 3G e, a meno che il segnali non cali bruscamente, non abbiamo notato rallentamenti o chiamate interrotte. Anche le chiamate 3G-WiFi sono gestite ottimamente e entrambi gli utenti percepiscono tutti i movimenti della controparte.

Per quanto riguarda i consumi, per ogni minuto di conversazione Skype in videochiamata vengono consumati circa:

  • 1,3 MB in upload
  • 2,2 MB in download

Skype ha quindi introdotto la novità più attesa da tutti gli utenti: la videochiamata funziona egregiamente, gestisce bene le varie connessioni e soprattutto funziona con tutti i modelli di iPhone (dal 3G in poi) ed iPod Touch con iOS 4 o successivi, ma anche con iPad e Mac/Pc. Insomma, la videochiamata per tutti è arrivata!

Applicazioni App Store