Ecco tutte le novità dell’iPhone 3G

Possiamo mettere la parola fine, o quasi, a tutti i rumors che in questi giorni abbiamo letto e vi abbiamo proposto: le notizie che forniamo in questo articolo sono praticamente certe, e gli unici dubbi sono espressamente evidenziati.

novita 3g

Le notizie qui inserite sono state riprese dall’articolo scritto da Zibri per Panorama, di cui vi abbiamo dato anticipazione ieri, e che provengono da fonti sicure al 100%.

Aspetto esterno

Lo spessore sarà inferiore a quello attuale (ma leggermente maggiore rispetto a quello dell’iPod Touch), questo grazie ad un ridimensionamento di tutto l’hardware e alle nuove sottilissime batterie al litio.
Grazie ad un design studiatissimo l’iPhone sembrerà più sottile di quanto effettivamente sia.

Sul dorso l’immancabile mela e la fotocamera. Nessuna fotocamera anteriore e quindi niente videochiamate.

Invariate anche le posizioni del microfono, dello speaker e dei tasti hardware (volume, sleep, home).

E’ quasi certo che la cover sarà disponibile in 3 colorazioni: nero laccato, bianco laccato, grigio satinato.

Il Jack dell’auricolare non sarà ritratto ma standard, come quello dell’iPod Touch.

Hardware

Abbiamo già detto che la batteria sarà al litio, ultrasottile e di ultimissima generazione, la cui durata sarà sensibilmente migliore rispetto a quella attuale.

Del tutto nuova sarà anche la Baseband, che come sappiamo si occupa della comunicazione con l’esterno: wifi, bluetooth, gsm, 3G.

Nella Baseband troveremo il chip SGOLD3 della infineon (l’attuale iPhone monta un chip SGOLD2).

Non si sonosce con certezza la versione del chip: se si trattasse della versione H allora il 3G sarebbe davvero una bomba, con velocità fino a 7 megabit (reti telecom/vodafone permettendo).
Nella peggiore delle potesi il chip sarà montato nella sua versione standard, la cui velocità non supera i 385kbit.

Altre info

L’iPhone 3G sarà venduto inizialmente soltanto nella versione da 16 gb. Forse per Natale sarà lanciata la versione da 32 gb.

Non ci sarà il GPS integrato, ma sarà possibile collegare apparati GPS tramite Bluetooth (e si vocifera che si stia già lavorando ad una versione per iPhone del TomTom, da acquistare tramite AppStore…).

Considerazioni

Perchè dare valore di ufficialità alle parole di Zibri?

Uno perchè ha assicurato che tutte le info inserite, li dove non espressamente detto, derivano da fonti sicure e certe senza ombra di dubbio. Due perchè ci ha messo la faccia. Tre perchè Zibri, che avrà commesso i suoi errori, rimane una persona altamente competente nel campo iPhone.

News