Il jailbreak di tutti gli iPhone 3.1.3 entro fine aprile!

11 aprile 2010 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Clarified ha riportato un interessante articolo scritto dall’hacker P0sixninja, in cui si fa chiarezza sullo stato del jailbreak.

Ecco i punti più interessanti:

  • Cos’è il greenp0ison? Si tratta di un kit di strumenti progettato per aiutare a scoprire e sfruttare le nuove vulnerabilità sui dispositivi Apple (iPhone, iPod Touch, iPad). Con questi strumenti sarà possibile accedete all’engine AES su tutti gli iBoot e decifrare le chiavi del firmware, leggere e scrivere sui blockdevice (filesystem compreso, anche se solo in fase di lettura) ed anche impostare punti di interruzione nel iBoot per eseguire il dump dei registri.
  • Exploit: greenp0ison sfrutta lo stesso exploit utilizzato da GeoHot e da lui mostrato su iPod Touch di terza generazione. Molti di voi sicuramente avranno sentito parlare di Spirit, che invece sfrutta un altro exploit per il jailbreak dell’iPad, di cui abbiamo parlato qui. Bene, P0sixninja afferma che questo exploit può essere ancora reso pubblico perchè Apple potrebbe facilmente correre ai ripari con un aggiornamento firmware e tra l’altro lavora soltanto superficialmente sull’iBoot, non decifrando ad esempio le chiavi del firmware.
  • Exploit dell’iBoot: quando verrà rilasciato quindi questo exploit dell’iBoot su iPhone? Solo quando verrà rilasciato il nuovo melafonino da parte di Apple, per cui entro l’estate e questo per essere sicuri che Apple non apporti altre modifiche all’iBoot stesso che vadano a vanificare il lavoro effettuato fino ad oggi dai vari team.
  • Il jailbreak del firmware 3.1.3 su tutti gli iPhone: un tool per lo sblocco di tale firmware è atteso per fine aprile e per tutti i modelli di iPhone, compresi i 3GS con nuovi iBoot. Per questo è consigliato salvare l’ecid, come spiegato dalla nostra guida o utilizzando AutoSHSH. Per quanto riguarda l’unlock della parte telefonica bisogna invece attendere sempre il prossimo modello di iPhone.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.