Senatore USA chiede maggiori dettagli ad Apple sulla questione batterie - iPhone Italia

Senatore USA chiede maggiori dettagli ad Apple sulla questione batterie

10 gennaio 2018 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Dopo il governo francese, anche negli USA un senatore ha chiesto ad Apple maggiori dettagli sulla politica di sostituzione della batteria avviata da Apple nei giorni scorsi in risposta alle critiche sul legame tra prestazioni degli iPhone e batterie deteriorate.

Nella lettera inviata a Tim Cook, il senatore John Thune, presidente del Senate Commerce Committee, ha posto una serie di domande per capire nel dettaglio qual è la posizione di Apple relativamente ai rallentamenti degli iPhone legati al deterioramento delle batterie.

Il senatore afferma che le soluzioni proposte da Apple (sostituzione della batteria a 29$) hanno suscitato ulteriori critiche da parte degli utenti, soprattutto per la decisione di non fornire gratuitamente batterie sostitutive. Il senatore Thune chiede ad Apple in che modo l’azienda sta monitorando i reclami degli utenti relativamente a questo problema e se sono previsti dei rimborsi per coloro che hanno pagato il prezzo pieno per la sostituzione della batteria prima dell’attivazione dello sconto.

Apple dovrà fornire una risposta entro il 23 gennaio.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • ShakyBoy

    E basta cosa c’è da capire? Con la batteria usurata il dispositivo rallenta per funzionare meglio
    Sembrano dei ritardati

  • Nicola Faraone

    Ritardati saranno quelli che accettano ancora questo compromesso e continuano a non tenere sotto costante pressione Apple , poi ci sono quelli a cui va bene già cambiare batteria magari dopo un solo anno perché costretti dal dispositivo già azzoppato e devono pure pagarci 29 euro, per poi tra l altro ritrovarsi di nuovo con le prestazioni generali comparabili a un iPhone 5S tra un altro anno o passa (e poi li cambiarla di nuovo sarà anche 89 euro) … ah mi raccomando non ti stanno spingendo a comprare un nuovo cellulare, se questo è nato difettoso e hanno avuto bisogno di usare questo meccanismo che conseguentemente ne azzera ogni vantaggio prestazionale rendendolo comparabile tipo agli iphone di due generazioni precedenti non è mica colpa loro, tenetevi il vostro bel cellulare pacco che alla fine ci rimettete sempre voi e mi raccomando denigrate a chi continua imperterrito a fare pressione e lasciare al centro della situazione Apple per questo fatto che alla fine più di rompere i cosiddetti per il vostro cellulare uscito difettato non fanno, ci è annoiato pure continuare a sentirli

  • E K

    Avere una risposta ufficiale scritta é il solo modo per tenere il produttore sotto torchio. Il senatore vuole che Apple metta per iscritto alcune informazioni chiave che poi verranno usate a vantaggio o svantaggio della mela nelle varie class-action e interrogazioni fatte a livello mondiale.
    I ritardati sono quelli che davanti a simili fail epocali non si tutelano e non pretendono una risoluzione gratuita del problema.
    L’anno scorso avresti accettato un ricondizionamento del note 7 alla modica cifra di 28$?

  • Mastro Tracco

    concordo pienamente con te, siamo all’isteria totale

  • Mastro Tracco

    altro che apple è da tenere sotto pressione, la patch è utile e dovuta e mi auguro venga mantenuta.

  • papau

    Ci sono un paio di utenti qui, che potrebbero anche convincerlo che non è successo niente ed é tutto normale. 😂

  • Nicola Faraone

    La patch è sicuramente utile ci mancherebbe nessuno sta dicendo che non sia così , infatti levarla significherebbe automaticamente tornare a far spegnere milioni di dispositivi anche con batterie di un solo annetto o poco più… il punto è che dovrebbe non essere necessaria, se lo è il motivo è perché dietro c’è qualche altro grossissimo problema a livello hardware che è presente solo su questi dispositivi e su nessun altro. Apple dovrebbe “guarire” il problema sostituendo tutte le parti hardware annesse all alimentazione che causano questo problema e costringono a questo compromesso di cacca gratuitamente, non “curarlo” azzoppando le prestazioni de dispositivo che manco gli iPhone di due generazioni precedenti per non farlo conseguentemente spegnere già dopo un anno o passa di batteria ….

  • Mastro Tracco

    ma non mi risulta che sia così, al massimo possono essere più sensibili al problema, ma le batterie hanno quel comportamento in tutti i telefoni e la patch garantisce più stabilità che non averla… un po come dire di cambiare tutte le scocche di iphone 6 plus perchè nel iphone 6s hanno usato un materiale più resistente che si piegava meno, cioè non esiste un prodotto perfetto, sono tutti migliorabili, se fosse come dici tu starebbero tutti a cambiare pezzi a gratis. Il telefono funziona bene, rispetta l’usabilità garantita e a batteria esausta come succede a tutti i telefoni le prestazioni sono inferiori, infatti gente pensa di avere la path nel 5s con print in cui le prestazioni migliorano con batteria nuova, peccato che la patch non c è nel 5S

  • Nicola Faraone

    No mi dispiace la tua completa ignoranza a riguardo “a batteria esausta come succede in tutti i telefoni le prestazioni sono inferiori” in nessun telefono a batteria esausta, soprattutto a maggior ragione se con esausta già si intende batterie a partire di un solo anno di vita le prestazioni del telefono sono inferiori, la maggiori case produttrici hanno già dichiarato ufficialmente in via mediatica/comunicato stampa che non abbassano le prestazioni dei telefoni con il logoramento delle batterie, non si è mai visto in nessun dispositivo analogo nonché sugli stessi iPhone dal 5S o precedenti , quello che finora è abbassato con il logoramento della batteria è esclusivamente l’autonomia del telefono non pure le sue prestazioni , questa è un anomalia esclusiva presente unicamente in iPhone 6,6S e 7

  • Mastro Tracco

    Ma se è pieno di persone che postano immagini del 5S! Una batteria esausta non alimenta correttamente e di conseguenza calano le prestazioni !!!

  • Mastro Tracco

    Le batterie TUTTE sono convenzionalmente definite esaurite quando raggiungono l’80% della capacità di targa. Imparalo.

    Premessa
    Le batterie al litio incorporate nella maggior parte degli smartphone hanno un ciclo di vita di circa due anni ma un utilizzo scorretto può ridurne notevolmente la durata. Ad influenzarne la vita sono principalmente due fattori: le alte temperature e la modalità di carica/scaricamento. Vi sono però anche delle altre variabili che ovviamente entrano in gioco e, proprio per questo, la degradazione delle batterie al litio non è un processo lineare.
    … “verbo” di Apple?
    No!
    Articolo Android:
    https://www. androidpit .it/errori-batteria-smartphone-android

  • Nicola Faraone

    Continui a non capire la correlazione batteria-prestazioni dispositivo, che la batteria “fisiologicamente” ha un certo tasso di usura e di conseguenza porti meno autonomia al dispositivo è un cosa, quello è un meccanismo fisico e standard del settore appartenente a tutti i dispositivi, che oltre alla minore autonomia Apple sia costretta pure a dimezzare le prestazioni e frequenza del processore del telefono a causa della batteria quello non si è mai visto su nessun altro dispositivo analogo, non è presente ufficialmente su nessun iPhone dai 5S o precedenti e su nessun altro dispositivo simile prodotto da altre aziende nel settore che hanno pure già dichiarato di non aver necessità di attuare questo meccanismo per non far spegnere da solo il dispositivo. 80% di efficienza originaria e garantita nello specifico su iPhone solo per 500 cicli di carica che al tasso di riferimento di 1 ciclo al giorno sono neanche 1 anno e mezzo, tengo a precisare tra l altro che questo meccanismo non è neanche preciso dire che avvieni soltanto all 80% di efficienza originaria o giù di batteria tra l altro dato che già io personalmente ad esempio lo attivo con l 82% di batteria dopo 1 anno e 1 mese di utilizzo per dire…

  • Mastro Tracco

    Sei tu che continui a non capire, una batteria esausta non limita solo la durata ! Ma limita anche la corrente, non riusciendo fisicamente a smetterla con costanza, e sai cosa vuol dire mandare meno corrente ? Diminuire il clock e di conseguenza le prestazioni ! Poi ascolta pensala come vuoi, te lo spiegato , l ha spiegato Apple, la spiegato iPhone Italia, ti ho pure portato una fonte imparziale e continuo a sostenere che cambia solo l’autonomia, Apple ha solo gestito via software questo meccanismo

  • Mastro Tracco

    Poi mi puoi citare quanto cicli di batteria dichiara Samsung per s8 o note8 o mi puoi citare un top di gamma che ne dichiara di più ?

  • Ands

    Concordo, non si è mai visto nessun dispositivo dimezzare o piu la cpu per usura batteria. Cmq per la cronaca a me la cpu su Iphone 6 l’ha dimezzata gia al 90% su una batteria di otto mesi.

  • Mastro Tracco

    Anche dopo averlo spiegato la gente non capisce come funziona e poi c è chi dice che dovrebbe essere l’utente a decidere…. la Patch funziona anche a batteria nuova !viviamo in una società in cui tutti vogliono decidere tutto, dai referendum politici alle specifiche iper tecniche…. il rovesco della medaglia di internet, la gente si è convinta di sapere tutto.

  • Nicola Faraone

    La gestione dei chip annessi all alimentazione esclusivi su iPhone 6,6S e 7 non permette una gestione della corrente residua della batteria tale da non creare randomici e frequenti spegnimenti già a un certo punto se non agendo con un anomalo e super spinto downclock del processore e le sue frequenze, questa anomalia non è presente ufficialmente su nessun altro iPhone 5S o precedente o altro dispositivo analogo di altre aziende nel settore come dichiarato già ufficialmente dagli stessi, se si è resa tale questa determinata forzatura su iOS e tra l’altro solo dopo un certo punto (se fosse normale e standard su tutti i dispositivi perché questi iPhone non sono poi nati direttamente a priori con questo fix e gestione software del sistema ? Invece è stato introdotto guarda caso solo successivamente da iOS 10.2.1 ?) è imputabile esclusivamente a una anomalia di natura tecnica appartenente solo a questi dispositivi (iPhone 6/6S/7) che ha reso necessario questo fix.

  • Nicola Faraone

    Cosa c’entra la domanda dei cicli di carica dichiarati da altre aziende ? Cioè stiamo parlando di quanti cicli dichiarano altre aziende per arrivare all’80% di efficienza di batteria adesso ? A me non sembra questo l argomento se vuoi parliamo pure di cavalli e selle per moto a sto punto se dobbiamo parlare del più o del meno fuori tema

  • Mastro Tracco

    tu hai tirato fuori i cicli di carica nel post precedente e io ti ho chiesto se riesci a trovare quelli degli altri, ma fino a quando non capisci che i processori non vanno a magia ma a elettricità, e diminuendo la corrente di conseguenza diminuiscono le prestazione, la stessa apple diminuisce la corrente per diminuire la frequenza, cosa che capita comunque inevitabilmente a batteria esausta e inutile proseguire.

  • Massimiliano

    Questa faccenda inciderà negativamente sulle future vendite Apple. Se dopo un anno, a insindacabile giudizio di Apple, IOS dovesse ritenere che la batteria è deteriorata, ti rallentano il dispositivo. Mah 1.300 euro e la batteria si deteriora dopo in anno?
    Per il futuro scaffale! E ho un SE.

  • Mastro Tracco
  • Mastro Tracco

    al massimo tra un anno un note 7 a 28 euro, visto che se in garanzia apple non ti chiede i 28 euro

  • Mastro Tracco

    dubito e infatti la borsa sta proprio ignorando la faccenda, non ci ha rimesso nulla VW e li era proprio palese.

  • Nicola Faraone

    Ho tirato fuori i cicli di carica relativi ad Apple non altre aziende perché tu hai implicitamente affermato che questo meccanismo avviene a batteria esausta riferendoti all 80% di capacità rispetto all originaria, a parte che ufficialmente questo meccanismo non è scritto si attua arrivati solo all 80% di capacità originaria e la maggior parte degli utenti lo hanno anche con capacità superiori compreso me, ma tralasciando questo è dando per assodato anche che si verifichi ufficialmente solo con 80% di capacità o inferiore continuo a ripeterti che non rientra nella normalità nel settore, questo continuo anche a ripetere è ufficiale non che lo dico io ma le stesse aziende nel settore nonché implicitamente la stessa Apple non avendo mai ufficialmente introdotto questo meccanismo sui suoi stessi dispositivi in iPhone 5S o precedenti, detto ciò a livello tecnico se una batteria già all’ 80% di efficienza non è in grado di fornire dei picchi elettrici elevati come all origine al processore non lo fa già spegnere automaticamente da solo, non si è mai visto su nessun terminale questo, l introduzione dei suddetti fix solo in data molto postuma all uscita dei seguenti e specifici modelli tra l altro dovrebbe essere ulteriore indice per far capire che questa appunto è un anomalia che si è appunto scoperta solo dopo , una pesante forzatura software che si è resa necessaria solo dopo aver SCOPERTO che questi dispositivi effettivamente si spegnevano già in questo modo. Se questa non è connessa a ulteriori anomalie hardware annesse all alimentazione che causano precocemente questi spegnimenti già a un certo livello di usura della batteria, se è la normalità nel settore perché questo meccanismo (fix) non è presente su tutti gli iPhone e soprattutto a prescindere direttamente dalla loro iniziale introduzione nel mercato ? Perché iPhone 6 e 6S hanno dovuto aspettare che Apple SCOPRISSE il problema e introducesse il fix solo dopo iOS 10.2.1 ? Se funziona così non si doveva sapere già ? Non doveva essere la normalità questa ? Sto fix non doveva esserci già da sempre all inizio su iOS ? Cioè ma i comunicati ufficiali e un minimo di testa la usi o leggi solo le letterine di scuse da parte di Apple tu ?

  • maurizio1962

    Apple se fosse onesta , dovrebbe dare un contributo a tutti i possessori di iPhone ( vecchi) coinvolti chi più chi meno oppure scontare sensibilmente un iPhone nuovo , recandosi con un iPhone coinvolti in un centro Apple , ma si sa non lo farà mai è troppo impegnata a fare soldi e ……… I suoi clienti

  • Mastro Tracco

    Per iniziare prima di iphone 6 mancava proprio il chip di battery managment, introdotto con iphone 6, poi dopo x tempo ci si accorge che ci può essere un problema di stabilità dovuto alla gestione della alimentazione mi pare dovuto mettere un fix che risolva il problema, io non solo leggo le letterine di apple, le capisco anche.
    Che si spengono da soli non si è mai visto? che sei un troll?
    Ho solo perso tempo, peccato https://uploads.disquscdn.com/images/736353a8b518c359448664cd02c28578e3229eb450dc361760d315ab7495550d.png

  • Fil

    Ma infatti. Del loro sconto sulla batteria non me ne faccio nulla.
    Io voglio un telefono che dopo due anni va alla stessa potenza. Spendo 800€ e dopo un anno, 1 anno e 6 mesi, vedete voi, viene considerata logora la batteria e me lo depotenzi? No non te lo posso permettere. Ho un iPhone 6 a cui sto iOS 11.2.1 non ha risolto gli spegnimenti ed è diventato un chiodo. Ok è vecchiotto, ma sul mercato è ancora in vendita e allora me lo devi garantire performante. Altrimenti sveglia signori che idolatrare un azienda solo perché vi piace tutto senza manco ragionare. Qui l’hanno fatta grossa. Come mai solo dal 6 in poi è stato applicato?
    Sveglia!
    Hanno troppa discrezionalità dietro al “batteria deteriorarla allora lo depotenziò”

  • Dea Lisna

    Se sei annoiato ora guarda i nostri canali di film come Gangster Land HD e non dimenticare di copiare il sito web accanto a questo >>> CINEMAFOXHD.BLOGSPOT.COM

  • Nicola Faraone

    Ci stai arrivando anche tu… il problema è proprio ai chip battery managment per l’appunto, se con gli iphone di prima non succedeva mentre adesso succede ed è necessario una tale forzatura a livello software per risolvere indirettamente il problema dello spegnimento con già un certo livello di batteria questo è normale/migliore rispetto agli stessi iphone di prima o no ? Di questi problemi ufficialmente apple non sapeva infatti il fix è stato introdotto solo molto DOPO l’uscita nel mercato dei seguenti dispositivi , se la normalità tecnica invece era quella perché non c’era da sempre ? perché l’introduzione di un eventuale attivazione di un pesante downclock che ti dimezzava le prestazioni del telefono non era presente su iphone 6 e 6S già da ios 8 o 9 o 10 perché è stato scoperto e introdotto solo dopo con ios 10.2.1 ? vuoldire che questi componenti annessi all’alimentazione non funzionano come avrebbero dovuto e sono stati pensati all’origine, che c’è un anomalia in quest’hardware se no tutto sarebbe rimasto normale come con ios 9 su iphone 6S o ios 10 ? Poi davvero non abbassare il discorso postando screen riguardo a domande SPECIFICHE e ISOLATE da parte di qualcuno che si chiede se ha problemi analoghi sul suo dispositivo perchè non hanno alcun valore probatorio nel tuo discorso essendo casi non ufficiali e molto specifici/limitati la risposta a quegli utenti potrebbe tra l’altro essere per giunta che il loro problema deriva anche da altre problematiche per dire, non lo sappiamo ufficialmente neanche…

  • Io sono stato il primo su questo sito, probabilmente in Italia, a provare ad approfondire l’argomento, in maniera iper critica rispetto ad Apple.

    Ho condiviso le tue stesse sensazioni, sentito diversi ingegneri elettronici di due diversi atenei italiani dei rispettivi dipartimenti di ing. elettronica ma con i dati a disposizione non si può fare nessuna valutazione se non avere qualche legittima perplessità.

    però…

    La certezza che sia un difetto di progettazione e non un limite strutturale che si palesa in alcune condizioni di utilizzo, invece, chi te la da? Come fai ad averla? Hai la benché minima idea della complessità dell’argomento? Hai la benché minima idea di come funzioni? Hai presente che il SoC, per dire, ha un’architettura completamente diversa alla concorrenza e che 2 core di alta potenza scalano peggio in prestazioni rispetto ad una struttura multicore? Hai idea delle condizioni di stress di una batteria, della circuiteria, di come la temperatura influenzi tutto questo? Hai idea del rate e delle condizioni in cui si verificavano gli spegnimenti? Ti sei chiesto se altre aziende che hanno DETTO di non attuare questo fix in realtà abbiano, semplicemente, scelto di NON gestire questa situazione? (Mai visto un Galaxy spegnersi all’improvviso? Sfido un proprietario storico di galaxy a smentirlo, solo che tutti pensano ad Android!). Il problema su questi iPhone è maggiore o minore della concorrenza? E sui 5s? Lo sai che i 5s anch’essi soffrono di questo potenziale problema? Proprio due giorni fa un utente ce ne riportava il caso di ben due, qui sul blog.

    e le variabili in gioco sono ben maggiori di queste qua. Hai visto la foto che ti han postato di un iPhone 5?

    Ciò detto… Io non ne ho idea perché non sono un ingegnere elettronico ma avendo lavorato in un dipartimento di elettronica ho la minima, basilare, idea solo della complessità della vicenda. Tu ne hai? Perché da un legittimo sospetto, alla faciloneria, alle teorie del complotto poi è un attimo.

    Condivido il tuo atteggiamento critico ma non bastano 4 comunicati e 2 screenshot per definire gli ambiti di una questione tecnica. A volte è difficile se non impossibile fare riverse engineering su queste questioni. Figuriamoci il reverse media bar sport engineering.

    Quindi va benissimo essere critici sulla vicenda, sono stato il primo su questo sito a portare la questione, come potrei dire il contrario… ma non banalizziamola fino a questo punto.

    Poi… come ti hanno fatto notare, la gestione dinamica della potenza esiste da sempre, sui notebook ad esempio. Io mi trovo tante volte fuori col mio macbook in alluminio bello freddo che va a scatti come fosse un 386… Sono l’unico? non credo.

    Io mi sono fatto la mia idea… posso sbagliare, chiaramente: ovvero di dispositivi che per tutta una serie di ragioni squisitamente tecniche “soffrano” molto più le condizioni “fredde” andando in crisi (non dimentichiamoci che quella scocca in alluminio è un perfetto conduttore, tiene fresco il dispositivo, anche troppo in inverno). E non dimentichiamoci (altro errore le leggo)!!! che lo spegnimento è un altro fix a livello firmware che impedisce alla circuiteria di danneggiarsi. Quando si ha un drop di tensione il chip deputato alla gestione energetica per soddisfare i requisiti di potenza deve “chiedere” più corrente, uno spite di corrente sopra un certo picco può danneggiare i circuiti e il telefono va in “protezione”.

    In media stat virtus…

    Chi non sarà soddisfatto di Apple, in generale, della vicenda, delle spiegazioni, della campagna di richiamo ecc ecc sarà libero di comportarsi di conseguenza e cambiare marchio…

  • molto interessante. Non ero riuscito ad aver ancora alcun riscontro sugli iPhone 5. Se riesci a reperire la fonte di questa immagine mi faresti un gran favore.

  • Nicola Faraone

    un unico o comunque isolati riscontri per l’appunto ufficialmente non dimostrano e provano di conseguenza nulla, il motivo potrebbe essere imputabile anche ad altre cause o difetti isolati su quel specifico telefono, anche io se mi metto a cercare a fondo su internet riesco a trovare di tutto, almeno uno a cui gli si spegne da solo un iphone 8 o X per dire e pensa che sia per la batteria per fare un esempio stupido e banale…

  • Mastro Tracco

    la fonte è un utente su un altro blog. si chiama “cri”

  • Mastro Tracco

    ma isolati cosa? ti ho postato anche un articolo di android che lo diceva in tempi non sospetti su.
    Cosa determina la potenza di un processore? come pensi che funzioni il throttling delle CPU fisicamente? tramite la regolazione dell’alimentazione, cosa comporta avere una batteria esausta? una impossibilità di poter alimentare in modo costante il dispositivo!

  • Mastro Tracco
  • Nicola Faraone

    Ma io infatti non ho la certezza assoluta benché io lo pensi e mi scuso se magari mi sono espresso male facendo capire eventualmente che sono certo che ci sia questo problema che ho citato. Con i dati a disposizione non si può fare attualmente nessuna valutazione certa, l’unica cosa appunto che voglio far capire è che la perplessità è comunque legittima come tu stesso hai detto in quanto effettivamente verosimile. Poi le relative analisi,i controlli tecnici e il conseguente decretare se le cose stanno effettivamente cosi o no li sapremo relativamente presto è sara compito dei giudici,periti tecnici e via dicendo ….
    L’ unica cosa appunto visto la questione attuale non denigrate più a chi pensi eventualmente anche a una obsolescenza programmata visto che quantomeno i presupposti attualmente ci sono, poi andranno verificati e si vedrà se è realmente cosi o meno questo è un altro discorso, posso anche sbagliarmi ma appunto i presupposti quanto meno quelli per ora comunque restano e questa volta effettivamente ci sono.

  • Nessuna scusa, ci mancherebbe, si sta solo chiacchierando…

    SECONDO ME può esserci la via, il presupposto, della tesi di una pezza software al un difetto (dietro la parola difetto leggasi problematiche connesse a quanto detto sopra, ma chiamiamolo così in via esemplificativa) hardware. Quello sì.

    L’obsolescenza programmata prevede che il tutto sia fatto con dolo, può essere (certo, al mondo tutto può essere) ma ad oggi non c’è uno straccio di prova che possa portare a quella strada. Io non denigro nessuno, però se uno mi dice che hanno creato a posta il difetto per creare apposta il fix che rallenta il tel. non posso che fargli notare che sta viaggiando di fantasia perché, ripeto, ad oggi non c’è il benché minimo straccio di evidenza di ciò.

  • pako8x

    Inevitabilmente la questione andrà ad incidere sul mercato dell’usato iPhone, che fino ad oggi è stato il maggior finanziatore dell’acquisto di nuovi dispositivi sempre della mela (i clienti che fanno upgrade ogni 1-2 anni). Purtroppo il sospetto è ormai innestato nella testa del consumatore ed ora Apple dovrà pensare ad una mossa in stile Samsung-note7 (prendere provvedimenti drastici prima che qualcuno li costringa) per farlo sopire, la reticenza ormai è dannosa!!

  • Nicola Faraone

    ah già mi hai postato un articolo di android che lo diceva in tempi non sospetti questa è sicuramente una piena conferma ufficiale che nel settore i dispositivi funzionano e agiscono tutti in questo modo da prassi in beffa anche alle attuali dichiarazioni delle altre case produttrici.. la batteria se ha tutti i chip annessi all’alimentazione conformi e che non presentano anomalie riesce a fornire alimentazione sempre costante al processore o almeno non in maniera cosi anomala da decretarne addirittura lo spegnimento, se apple ha dovuto addirittura introdurre un fix su alcuni specifici modelli e pure in data molto postuma alla loro introduzione sul mercato che consiste nel dimezzare letteralmente le frequenze operative di un processore (altro che throttling) per non farlo spegnere comunque vuoldire evidentemente che qualcosa non va o non funziona da standard come dovrebbe, ci arrivi almeno a questo ?

  • Ragazzi… state a fà casino 🙂

    L’ingegneria non si fa su Google… avete entrambi fatto delle considerazioni giuste e tu, come ben dici, se si ha un’esperienza minima in materia si sa bene che dispositivi con batteria che si spengono improvvisamente è pieno il mondo ed è più che normale, più la batteria è usurata più avviene, nessuno mai si era messo a fare le pulci al fenomeno prima che Apple lo fixasse a monte…

    E’ anche vero che molti dei nostri dispositivi lo scorso anno erano abbastanza giovani da presentare il fenomeno, che comunque a me personalmente è capitato al freddo solo una volta.

    Ciò detto anche il 5s aveva un chip di power management (e chi mancherebbe, che poi non ce n’è mica uno solo, altro aspetto che qui s’ignora!!!) è l’ Apple 338S120L

    Sono tutti chip Dialog.

    si rumoreggia che Apple stia cominciando a pensare di farselo da sé, disegnandolo e facendolo aderire strettamente alle proprie esigenze.

  • Mastro Tracco

    perdonami, ero convinto che fosse stato introdotto da iphone 6… ma sai si sta dicendo di tutto e di più su questa faccenda, grazie per la precisazione.

  • Marco Seregni

    esiste il verbo “sfreddare”? O.o

  • Nicola Faraone

    Scusa a titolo esemplificativo quale potrebbe essere mai un evidenza di dolo in un caso del genere, ovvero che riguardi l’ obsolescenza programmata secondo te ?

  • Mastro Tracco

    non credo, il verbo giusto dovrebbe essere raffreddare ahah

  • Nicola Faraone

    Il cpu thermal throttling è UN ALTRO meccanismo che è comprovato ufficialmente e presente di norma in tutto il settore, noi non abbiamo solo il cpu thermal throttling MA ANCHE quest’altro meccanismo che è stato introdotto per evitare lo spegnimento anomalo del processore e che non è ufficialmente presente (o almeno ufficiosamente non con gli stessi livelli se proprio tu non vuoi crederci) su nessun altro dispositivo, se lo si è reso necessario ANCHE questo meccanismo solo in questi specifici modelli e a maggior ragione in data postuma è perché appunto questi NON funzionano come dovrebbero, ed è stato necessario questo fix per arrivare a compensare (azzoppando totalmente prestazioni e frequenze dei dispositivi) questi problemi.

  • Mastro Tracco

    vedi che non capisci il senso di quello che ti viene scritto? eppure ho sottolineato il concetto fondamentale… il thottling si ottiene con meno CORRENTE!
    In più continui a dire che gli altri non hanno questo problema, eppure non solo io ho cercato di fartelo capire… ci riununcio, speravo che dopo i link e la spiegazione di @giovannilongo:disqus avresti capito

  • Quando Apple venne condannata per lo scandalo ebook furono portate al processo diversi carteggi, tra i quali c’erano anche mail di Steve Jobs in cui era evidente che lo stesso inducesse gli editori a fame “comunella” aka cartello.

    Una testimonianza di un ingegnere, dipendete o ex dipendente, o una perizia che dimostri “fuori da ogni ragionevole dubbio” che è stato fatto qualcosa che tecnicamente non stava né in cielo né in terra o che il fix in realtà non ha risolto il problema degli spegnimenti o che non servisse.

    Tu invece sei ancora al livello del “tu hai una pistola quindi potresti essere l’omicida di tizio e caio”. Certo, in teoria… Ma capisci che da lì, all’accusa alla dimostrazione (in tribunale si portano le prove non i comunicati stampa) di acqua sotto ai ponti ce ne passa proprio tanta tanta tanta. Ad oggi la prova di chi ha citato Apple è il fix in questione, decisamente un po’ pochino, vedremo come imbastiranno il procedimento.

  • Nicola Faraone

    Il TERMAL throttling cioè abbassare forzatamente anche la richiesta di energia alla batteria per non fare surriscaldare il processore si ottiene con meno corrente presa dalla stessa… grazie alla fava ! cosa c’entra questo con l’ulteriore ed esclusivo throttling continuo operato a prescindere solo da ios 10.2.1 e solo su iphone 6/6S/7 ? per cosa ? dici perforza perché le batterie non sono in grado di dare altrettanto corrente ? se non sono neanche in grado di alimentare coi chip annessi il processore alla sua frequenza di fabbrica tanto da attuare un downclock già a priori a qualcosa come neanche metà della sua frequenza operativa ti sembra sia normale e rientri nei limiti di conformità e standard nel settore ? Se manco apple ha mai introdotto questa meccanica (fix) ma l’ha “ufficialmente” scoperto soltanto dopo che i componenti non erano cosi all’altezza da dover attuare un cosi tale restringimento delle prestazioni per non farlo spegnere il dispositivo secondo te questo risulta nella norma ? Cioè non lo è di conseguenza per definizione, sembra che fai finta di non capire tutto questo punto perché c’è poco da girarci attorno almeno a questo…. E poi che coincidenza guarda io invece speravo che tu dopo anche la spiegazione di @giovannilongo:disqus avresti capito …

  • Mastro Tracco

    Giovanni ti ha detto chiaramente che questo problema è diffusissimo e non solo di iphone, scrivi sempre dei papiri non dicendo nulla, se iphone 6,6S e 7 necessitano di più di questa funzione è giusto che ci sia punto. Ma si spengono anche i 5S, quindi ci si dovrebbe lamentare che li non c’è e vedrai che tra un anno la metteranno anche su X e 8, almeno mi auguro, possibilmente meglio tarata di oggi, ma essendo nuova come funzione ci sta un affinamento

  • Nicola Faraone

    I 5S ufficialmente non si spengono, e un solo screen postato a riguardo non dimostra e accerta assolutamente nulla. Giovanni ha anche detto chiaramente come hai scritto pure ora tu che questa funzione appunto su iphone 6/6S e 7 è necessitata di più ! allora bene concentrati su quello… e inizia a domandarti il perché… e se ciò appunto si configura come un anomalia visto la portata della cosa, altro che è giusto che ci sia punto ! Certo per come l’anomalia nei chip annessi in questione è presente e senz’altro giusto una castrazione del dispositivo fino a questo livello per compensare la cosa questo non lo si mette in dubbio, il punto è se questa anomalia da cui deriva questa postuma correzione via software rientri negli standard o no, se è completamente fuori luogo e portata come stiamo dicendo o niente di oltre alla conformità nel settore.

  • Mastro Tracco

    vabbe ciao, i 5s si spengono gli altri, al massimo sono i 6,6s e 7 che si spengono meno ora.
    PS la mia foto è del 5, ma sopratutto è CHIMICA!!!!!!

  • Nicola Faraone

    Ammesso che sia cosi, e tenendo per vero il tuo ragionamento quello è perché comunque appunto hanno batterie veramente usurate di svariati anni a differenza di iphone come il 6S appunto di cui per non soffrire di già di questo problema hanno dovuto posticipatamente dopo averlo scoperto introdurre questo fix perchè già si spegnevano da soli … è tutto chimica ovviamente, ci mancherebbe pure …. stai a vedere che razza di chimica avevano questi chip annessi all’alimentazione cosi precari per l’ appunto… di questo alla fine stiamo parlando e della “pezza” via software che ti distrugge le prestazioni del telefono a stile iphone due generazioni precedenti che sono stati costretti a mettere proprio per coprire queste presunte anomalie hardware.

  • Antares

    i rallentamenti ci sono anche con il 5s..

  • Nicola Faraone

    Downclock che dimezzano e passa la frequenza del processore e poi tornano normali all originario al cambio della batteria ? Perché di questi “rallentamenti” noi stiamo parlando, hai fatto una prova con cpu dasher per il calcolo ?

  • Antares

    si

  • Nicola Faraone

    A che frequenza ti gira l iPhone 5S ?

  • Antares

    ora non sono a casa, le prove le avevo fatte con lirum e si mi segnalava frequenza di clock più bassa

  • Nicola Faraone

    Lirium spesso non funziona, solo l’app CPU Dasher al momento da dati attendibili sull’attuale frequenza del processore , ad esempio su lirium il mio 6S gira sempre alla stessa frequenza 1,85 Ghz e anche con la modalità risparmio energetica attiva, solo CPU dasher invece cambia e riporta sempre i dati di frequenza reali.

  • Antares

    cpu dasher sul mio iPhone x attualmente segna frequenza a 2064 su 2390 e la batteria è perfetta…
    proverò sul 5s

  • ShakyBoy

    Ma che sei uno di quei poracci che comprano android o considerano tanto 89€ di spesa? Potrei comprarmi una batteria nuova ogni giorno che le mie finanze non ne risentirebbero
    Il resto sono tutte lamentele da poracci

  • Nicola Faraone

    Sono uno dei quei poracci che ha un iPhone 6S valuta tu

  • Davide De Marco

    Si vede proprio che hai soldi da buttare e non hai la minima idea di che dispositivo hai tra le mani. 89 euro per una batteria che costa se va bene 10 euro e una manodopera di un lavoro che impiega 30 minuti che te la fanno pagare 79.

    Il poraccio a quanto pare sei tu che ti fai infinocchiare

  • Davide De Marco

    Mi dispiace Nicola ma nonostante sia d’accordo con te su quasi tutto devo contraddirti: ho avuto problemi di spegnimenti prematuri sui miei vecchi 3gs e 4s ma solo dopo 2 anni dall’utilizzo degli stessi, pertanto IO ho deciso di cambiare la batteria senza che “qualcuno” mi rendesse il telefono un nokia 3310, magari anche con 8 mesi di anticipo 🙂

  • Nicola Faraone

    Grazie per la tua sincerità e aver riportato la tua personale esperienza comunque sia anche considerando ciò siamo sempre li, una cosa è telefoni che hanno qualche eventuale spegnimento prematuro e dopo 2 anni e passa… un altra è che si verificano dopo un solo anno e frequentemente tanto da costringere di conseguenza l’azienda posticipatamente a introdurre un fix software che ne compromette totalmente le prestazioni dimezzandone e passa la frequenza originaria del processore per evitare ciò, concorderai con me di conseguenza che tale precocità ed entità del problema in questo caso si configura esclusivamente come un anomalia e in totale disconformità agli standard del settore, se questo è stato fatto di proposito per abbreviare la vita dei dispositivi costringendo poi successivamente apple a questo compromesso anomalo che poi di conseguenza risulta giustificato si parlerebbe di obsolescenza programmata, se apple non ha fatto tutto questo di proposito ed è stato soltanto veramente un errore di progettazione/hardware annesso all’alimentazione in buona fede allora ciò resterebbe esclusivamente tale, soltanto col proseguire delle cause in tribunale potremo saperne di più e i dettagli di tutta questa storia.

  • IlNonno

    Se il telefono si spegne lo capisco e cambio la batteria, se invece rallenta cambio il telefono.

    Indovina dove guadagnano di più.