Uno studio rileva che l'iPhone non calcola tutti i nostri... passi - iPhone Italia

Uno studio rileva che l’iPhone non è perfetto per contare i… passi

07 dicembre 2017 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Secondo uno studio condotto dalla British Columbia University, l’iPhone non è perfetto per calcolare i passi giornalieri, e non solo per errori dei sensori.

Nello specifico, secondo questo studio nelle app Attività e Salute vengono calcolati il 21.5% di passi in meno rispetto a quelli effettivamente portati a termine dall’utente.

Per effettuare la comparazione, la British Columbia University ha utilizzato un iPhone e un contapassi montato sulla caviglia di 31 persone. Il team di ricerca ha anche eseguito vari test di laboratorio, utilizzando un tapis roulant e il conteggio manuale dei passi per avere una misura assoluta.

Nelle camminate più veloci, l’iPhone ha registrato il 5% di passi in meno, una differenza più che accettabile anche nei contapassi dedicati. Nelle passeggiate più lente, la percentuale è salita al 9.4%, mentre nell’uso reale la differenza è arrivata al 21.5% di passi in meno (una media di 1340 passi al giorno).

Questa differenza viene spiegata dal fatto che non sempre una persona porta l’iPhone con se. Ad esempio, può capitare che in casa non vengano conteggiati i passi quando ci avviciniamo al frigorifero per prendere qualcosa da bere o quando raggiungiamo altre stanze. Lo stesso si può dire in tante altre occasioni, anche a lavoro.

Lo studio conferma che la lettura dei passi da parte dell’iPhone non è perfetta, ma la differenza del 9.4% durante le camminate più lente può essere considerata accettabile. Se, invece, si cerca un monitoraggio costante e preciso, bisogna utilizzare contapassi dedicati da portare sempre con noi.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • Kontol Sontol

    your only saturated healer by watching a movie,
    title: 6th Miss Universe Online Free [English]

    see complete here ™> WATCHPROHD.BLOGSPOT.COM

  • mruser2

    E io che ho letto anche tutto l’articolo 😪
    Mi aspettavo chissà quale piccola imprecisione dell’accelerometro accettabilissima invece non è perfetto perché non sempre ci portiamo dietro l’iPhone… 😭 clkbt?

  • medros

    Articolo imbarazzante, ho provato vergogna per il tizio che l’ha scritto e scemo io ad esserci cascato

  • Marcy

    Trovo molto strano non aver ancora letto:” il mio iphone,quello di mio gugggino e quello dell’amico di mio gugggino sono perfetti,con uno scarto d’errore del 0,1%”. O.o

  • Michele Trotta

    Ci voleva uno scienziato o peggio ancora un team di ricercatori per capire questo ?
    Ma dai che è sta fetecchia di articoli.

  • Avevo letto anche di un altro studio molto interessante, diceva che a volte dimenticandosi di accendere l’iPhone potrebbe non funzionare, naturalmente a Cupertino sono già al lavoro per risolvere questo disdicevole inconveniente.

  • Amico mio lo studio è stato condotto alla Columbia university, manda una mail di protesta a loro.

  • Nifra

    E io pensavo che il mio iPhone contasse i passi anche quando l’appoggio sul tavolo….meno male ho letto quest’articolo…. tanto per scrivere qualcosa……

  • Mastro Tracco

    Ho paura che tu non abbia letto l’aricolo

  • medros

    ma hai riletto quello che hai scritto? Questa differenza viene spiegata dal fatto che non sempre una persona porta l’iPhone con se. Ad esempio, può capitare che in casa non vengano conteggiati i passi quando ci avviciniamo al frigorifero per prendere qualcosa da bere o quando raggiungiamo altre stanze. Lo stesso si può dire in tante altre occasioni, anche a lavoro.

  • Marcy

    Non ci vuole Einstein per leggere/capire…
    >”Nelle camminate più veloci, l’iPhone ha registrato il 5% di passi in meno”
    >”Nelle passeggiate più lente, la percentuale è salita al 9.4%”
    >”nell’uso reale la differenza è arrivata al 21.5% di passi in meno” (appunto perchè non lo si porta sempre appresso)
    >”Lo studio conferma che la lettura dei passi da parte dell’iPhone non è perfetta, ma la differenza del 9.4% durante le camminate più lente può essere considerata accettabile”
    Se poi i seguaci di apple,storcono il naso, perchè una ricerca dimostra che il loro dispositivo non è perfetto…beh fate vobis 😀

  • Mastro Tracco

    Bravo ora hai letto l’articolo , ora leggi anche i commenti, dove nessuno di lamenta, anzi sono dati anche migliori di quello che ci si aspetta

  • Marcy

    …ho paura che tu non abbia letto relativi commenti :)))

  • gonzalez

    per non parlare dell’imprecisione dell’apple watch nel misurare i battiti quando è sotto carica… mi stavano per dichiarare clinicamente morto