Con iOS 11 e macOS High Sierra l’autenticazione a due fattori diventa obbligatoria

13 giugno 2017 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Con iOS 11 e macOS High Sierra, tutti gli utenti si vedranno attivare automaticamente l’autenticazione a due fattori per motivi di sicurezza se in passato è stata attivata l’autenticazione a due passaggi.

Come confermato da Apple, gli utenti che installeranno le beta pubbliche di iOS 11 e di macOS High Sierra si vedranno aggiornare il loro ID Apple con l’autenticazione a due fattori. Si tratta di una scelta presa da Apple per assicurare maggiore sicurezza e per sfruttare alcune nuove funzionalità presenti in iOS, macOS e iCloud. Chiaramente, questa opzione viene attivata solo se l’utente ha già configurato in passato l’autenticazione a due passaggi ed è in possesso di almeno due dispositivi Apple iOS e/o macOS.

I codici di verifica verranno automaticamente visualizzati sui dispositivi autorizzati ogni volta che si accede per la prima volta, e non sarà più necessario conservare un codice di ripristino per assicurarsi di poter reimpostare una password dimenticata. Inoltre, anche tutte le applicazioni di terze parti che utilizzano iCloud per gestire password specifiche dovranno a loro volte richiedere l’autenticazione a due fattori.

Ricordiamo che già ora è possibile attivare l’autenticazione a due fattori seguendo questa guida.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • Bear Enrico

    Che sbatti
    Ma sicurezza di cosa poi che l’utente medio usa lo smartphone per facebook e whatsapp?

  • nintendofans313

    Ma chi ha un solo dispositivo noterebbe trovarsi fregato, rischiando di non riusciere ad entrare nell’account

  • Meglio mettere sicurezza per tutti di default

  • Marco Morini

    ??
    Se hai solo un dispositivo la cosa non ti tocca.. per esempio, se hai solo iPhone e vuoi accedere al cloud via web, l’autenticazione ti arriva su iPhone

  • CAIO MARIOZ

    Appunto per quello serve

  • Michelinu

    Il problema è che se si ha un solo dispositivo Apple e si ripristina/cambia dispositivo, non si potrà più accedere al proprio account in quanto non si ha un altro dispositivo per convalidare l’accesso.

  • Michelinu

    Se fai un reset del dispositivo o comunque non ci puoi accedere perché rotto o altro, sei fregato. Con cosa convalidi l’accesso all’account?

  • drpepper

    Non credo che non ci abbiamo pensato a questo Michelinu ahahah 🙂

  • Michelinu

    E invece è proprio così. La funzione è attivabile da qualche anno ed è troppo rischiosa per l’utente medio.

  • drpepper

    Non credo sia davvero così, vedremo

  • Michelinu

    Puoi vedere già da subito, è utilizzabile già da anni.

  • mcraffy

    nel mio vecchio 5S ebbi dei problemi e non mi si connetteva più alla rete cellulare… mi toccò andare in un apple store per ripristinarlo per colpa di questa autenticazione a due fattori… la tolsi subito.

  • nintendofans313

    È che mio padre ha un ID Apple che usa per lavoro, e ha connesso solo un iPhone, e potrebbe essere svantaggioso perché se perdi il dispositivo non puoi più accedere

  • BontAce

    Ti mandano un sms sul tuo numero di telefono!

  • Michelinu

    No, non funziona così con la nuova autenticazione di Apple

  • drpepper

    Forse te hai dovuto proprio far così proprio perché avevi anche un mac.. Non so mi sembra troppo madornale come errore lasciarlo d’obbligo

  • Michelinu

    Nono è così per tutti. Leggi anche la risposta di un utente di qualche ora fa 😉

  • drpepper

    Se è veramente così allora non capisco.. Ma l’identificazione doppia si fa solo per accesso ai servizi apple no? Voglio dire telefono internet e così via puoi comunque usarli?

  • Michelinu

    Si, se è stato già attivato si. Però magari se non accedi per molto tempo (si parla di qualche mese almeno) all’App Store o comunque all’ID Apple potrebbe chiederti una convalida.
    Se è invece un dispositivo nuovo o già attivato con il tuo ID Apple, non potrai accedere..

  • Saccente

    Il problema te lo sei inventato.

  • Saccente

    Non ho capito la differenza tra l’autenticazione a due passaggi e l’autenticazione a due fattori.

  • Michelinu

    Inventato? Sono un utilizzatore di dispositivo Apple da anni, e ne ho più di 10 a casa tra Mac, iPhone, iPad, iPod (senza contare accessori vari). So di cosa parlo, il problema è presente e non si può ignorare, soprattutto se lo si vuole imporre ad ognuno. Mi capita di dare assistenza a gente che crea account con dati fittizi e non riesce poi a ripristinare l’accesso.
    Se tu vivi nel tuo mondo, buon per te.

  • Saccente

    Il problema non esiste.

  • Michelinu

    E ti permetti allora di dire che mi invento i problemi, quando non sai nulla in materia?

  • Michelinu

    Certamente, e gli asini volano.

  • Saccente

    Funziona proprio così.

  • Michelinu

    Ma se non sai la differenza tra autenticazione a due passaggi e autenticazione a due fattori, cosa parli a fare?

  • Saccente

    Ti stai inventando un sacco di scemenze.

  • Michelinu

    L’hai mai provato? NO.
    Quindi ZITTO.

  • Saccente

    Tu non sai di che parli.

    So di cosa parlo, il problema è presente e non si può ignorare, soprattutto se lo si vuole imporre ad ognuno.

    ma sei ubriaco? Chi è che vuole imporre problemi?

    Mi capita di dare assistenza

    Ecco, a te capita, per me invece è lavoro.

    a gente che crea account con dati fittizi

    Si vede che hai a che fare con ragazzini.

    Se tu vivi nel tuo mondo, buon per te.

    Il mio mondo è quello informatico, da sempre.

  • Saccente

    Spiegala tu, che sai.

  • Saccente

    ZITTO TU, CHE PARLI A VANVERA!

  • theambitiousartist

    Vi racconto una storia accaduta recentemente, poi dite la vostra.

    Un mio amico in possesso di un iPhone 6S Plus, si è ritrovato in una situazione spiacevole, uno sconosciuto gli ha cambiato la password di iCloud e successivamente anche le domande di sicurezza ed ha attivato l’autenticazione a due fattori inserendo poi il suo numero.

    Il mio amico ha avuto la brillante idea di resettare il telefono pensando che se lo avesse fatto, poi nella schermata di configurazione, al momento della richiesta di accesso su iCloud, gli chiedesse di immettere nuovi dati (e-mail e password) ma così non fu, infatti, non appena arrivò a quella schermata, gli comparve già l’e-mail precedente con richiesta di inserire la nuova password (quella cambiata dallo sconosciuto).

    Ha chiamato la Apple per assistenza tecnica, gli ha spiegato il problema e tutto ciò che sono riusciti a dirgli è stato “Quando l’utente attiva l’autenticazione a due fattori, diventa difficile anche per noi riuscire a sbloccare il dispositivo” ed infatti non sono riusciti a fare niente e così facendo, per due mesi è rimasto con il telefono bloccato nella schermata di configurazione, non poteva fare proprio niente. Per fortuna poi è spuntato di nuovo lo sconosciuto che gli ha permesso di sbloccarsi il telefono.

    Il punto è che se vi dovesse capitare di ritrovarvi in una situazione del genere dove però il malintenzionato non vi da la possibilità di sbloccare il telefono, voi a meno che non abbiate lo scontrino d’acquisto, sono 730,00€ (se non di più) buttati nel cesso, non potete più farci assolutamente niente.

    Il miglior modo a parer mio per evitare questa fregatura è quello di registrarsi ad iCloud non con il dominio @icloud.com, ma con Hotmail, Outlook o Gmail in modo tale che, anche se lo sconosciuto tenta di fregarvi cambiando domande, password ed inserendo l’autenticazione, a voi basterebbe accedere alla propria mail per poter cambiare nuovamente tutto senza alcun problema perché tanto la prima mail che viene registrata al momento della registrazione, rimane fissa ed irremovibile dall’utente.

    Io infatti sono registrato con un dominio Hotmail e non ho mai usato l’autenticazione a due fattori, non ho mai avuto alcun problema.

  • LucianoLucio

    Apple scrive:

    “Un numero di telefono attendibile è un numero che può essere usato per ricevere i codici di verifica tramite messaggio di testo o chiamata. Devi confermare almeno un numero di telefono attendibile per registrarti all’autenticazione a due fattori.

    Dovresti anche prendere in considerazione la possibilità di confermare altri numeri di telefono a cui puoi accedere, ad esempio il telefono di casa o un numero di telefono usato da un familiare o da un amico di cui ti fidi. Se temporaneamente non riesci ad accedere ai tuoi dispositivi, puoi usare questi numeri”.

    https://support.apple.com/it-it/HT204915

    Quindi associandoci un numero di telefono si dovrebbe riuscire a ricevere un codice tramite sms e ad accedere a un dispositivo nuovo anche dopo il ripristino. O sbaglio?

  • Michelinu

    L’unica è associare più numeri di telefono, ma se devi attivare il tuo telefono principale come fai? Anche se ti arriva l’SMS o la chiamata non puoi visualizzarla o rispondere.. A meno che non si abbia un secondo cellulare dietro è un gran bel problema

  • LucianoLucio

    Beh ma il passaggio di inserimento dell’Apple ID può essere saltato, come scrive Apple al punto 6 del link (e come ho già provato a fare in passato):

    “Immetti ID Apple e password o tocca Non hai un ID Apple o l’hai dimenticato. A questo punto, puoi ripristinare l’ID Apple o la password, creare un ID Apple o configurarlo in un secondo momento”.

    https://support.apple.com/it-it/HT202033

    Quindi si può attivare il telefono, ricevere l’SMS e poi accedere con l’Apple ID.

  • Michelinu

    Se hai attivo trova il mio iPhone, cosa ovvia se uno attiva anche uno strumento di sicurezza come la verifica a due fattori, non puoi saltarlo..

  • LucianoLucio

    Vero, qualora ci si dimenticasse di disattivare Trova il mio iPhone prima di ripristinare il dispositivo sarebbe una scocciatura

  • Michelinu

    È soprattutto quando si è fuori casa e con gli imprevisti che sorgono i problemi.. magari con iOS 11 introdurranno qualcosa di nuovo, aspettiamo