Fattura24, l’app per creare e gestire fatture (e non solo) da iPhone

28 febbraio 2017 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Lo smartphone è diventato un piccolo ufficio personale che ci segue ovunque: rispondiamo alle e-mail di clienti e colleghi, consultiamo informazioni su internet, utilizziamo app legate al nostro lavoro ed effettuiamo tante altre operazioni di tipo professionale. Con Fattura24 potremo utilizzare il nostro iPhone anche per gestire fatture, ricevute, preventivi, rapportini di intervento e molto altro, ovunque ci troviamo.

fattura 24

Nata dal portale www.fattura24.com, l’applicazione è pensata per liberi professionisti, medici, architetti, agenti di commercio, avvocati e così via, ma anche per le piccole e medie imprese, in quanto consente di creare fatture, proforma, preventivi, ordini, note di credito e documenti di trasporto, oltre ai rapportini di intervento e a tante altre operazioni. L’app consente anche di analizzare le tue attività con diversi report e con la possibilità di condividere informazioni con soci, colleghi e collaboratori. Tra l’altro, tutte le informazioni inserite vengono sincronizzate e rese disponibili sui vari dispositivi in cui è presente l’app con lo stesso account, e sul portale web già citato (molto utile per lavorare anche da PC/Mac).

La nuova versione disponibile su App Store offre un’interfaccia molto più intuitiva e accessibile, anche per chi non ha mai creato fatture in passato. Tutto questo è stato reso possibile grazie all’eliminazione del menu a scomparsa, tolto per favorire una navigazione più intuitiva, ad un nuovo tastierino alfabetico per accedere in modo veloce alla rubrica di clienti e fornitori, all’integrazione con Google Maps, alle chiamate telefoniche direttamente nella rubrica, e ai nuovi report per monitorare ogni risultato economico e ogni dettaglio dell’attività.

Al primo avvio, dopo una serie di slide che spiegano le principali funzionalità dell’app, possiamo decidere di usare il servizio sia come ospiti che come utenti registrati. Gratuitamente è possibile attivare un account standard per poter ricevere le fatture vie e-mail e sincronizzare i dati sui vari dispositivi. Molto interessante è la messa a disposizione di uno degli esperti del servizio, disponibile subito dopo la registrazione: “Prenota oggi stesso la tua sessione di formazione, ti illustreremo le funzioni principali di Fattura24 e risponderemo a tutte le tue domande”. Il profilo standard consente di creare un massimo di 15 fatture.

Schermata 2017-02-22 alle 12.25.44

Il primo step da eseguire è di inserire tutte le nostre info nelle Impostazioni. Tramite un menu davvero intuitivo, possiamo creare la nostra anagrafica (Razione sociale, Codice Fiscale, Partita IVA, indirizzo, ecc…), inserire un logo che sarà caricato nelle nostre fatture, configurare i conteggi (tipo di professione, aliquota e periodicità IVA, cassa previdenziale, contributi INPS da applicare in fattura, ritenuta, bollo ed eventuali note da inserire in fattura). Dobbiamo poi configurare l’indirizzo email da utilizzare per inviare i documenti ai clienti ed attivare eventualmente la PEC. Infine, nelle impostazioni avanzate possiamo decidere se ricevere newsletter e report settimanali.

Schermata 2017-02-22 alle 12.26.41

Le altre impostazioni entrano ancora di più nel dettaglio e consentono di autorizzare altre persone ad accedere al nostro account e di gestire varie aliquote, liste di prodotti, unità di misura, tag, metodi di pagamento e conti, tutte opzioni con voci personalizzabili.

Uno degli aspetti più interessanti riguarda i modelli: Fattura 24 offre decine di modelli per preventivi, fatture e rapportini, tutte ben realizzate, eleganti e facili da leggere. Ad esempio, nei modelli fattura troviamo quelle per agenti di commercio o libri professionisti, i modelli per le prestazioni sanitarie o gli studi legali, quelle per il regime dei superminimi e così via, insieme a tante altre di tipo generico.

Schermata 2017-02-22 alle 12.27.08

Terminata la configurazione, è possibile aggiungere una fattura, un preventivo, una proforma, una ricevuta, un DDT, un ordine, un rapportino o una nota di credito direttamente dalla Dashboard. Prendendo ad esempio l’inserimento di una fattura, di default viene proposta quella scelta inizialmente nelle impostazioni, ma possiamo anche cambiare modello direttamente da questa schermata. Basterà poi inserire le varie info su data, cliente, competenza, oggetto e note, conteggi e pagamenti, per poterla subito salvare e condividere. Le opzioni sono davvero tante e sono tutte accessibili con appositi menu, chiari e semplici da leggere. Ad esempio, possiamo aggiungere singoli prodotti/servizi personalizzati decidendo per ognuno tipologia, unità di misura, sconto e aliquota. Molto interessante è anche la possibilità di creare e gestire i tag come campo opzionale. Per ogni fattura non mancano le indicazioni su pagamenti ricevuti o in attesa.

Schermata 2017-02-22 alle 12.27.28

L’app consente di inserire anche nuovi documenti di acquisto per tenere sotto controllole spese. Il funzionamento è simile al precedente e con tantissimi campi personalizzabili in ogni punto.

La voce Rubrica consente di inserire una lista di clienti e fornitori Peccato manchi l’integrazione con la rubrica nativa di iOS per caricare le persone desiderate, quanto meno per il nome e il numero di telefono (l’app consente chiaramente di inserire altre info specifiche come ragione sociale e partita IVA).

Il menu Report è davvero ricco e completo, visto che ci consente di visualizzare info e grafici su fatturato, previsionale, clienti, fornitori, analisi IVA, analisi geografica (dove si trovano i nostri clienti…), documenti in scadenza, contributi previdenziali, ritenute di acconto, ritenute previdenziali  e bilanci per competenza e per cassa.

Schermata 2017-02-22 alle 12.23.02

Fattura24 offre anche un’assistenza clienti in italiano, con gli operatori che guideranno l’utente nell’utilizzo del servizio.

Si tratta quindi di un servizio davvero completo, ideale per liberi professionisti, ma anche per piccole e medie imprese. La cosa che ci ha colpiti di più è la mole di informazioni personalizzabili che possono essere aggiunte in ogni singolo campo, senza però rinunciare all’immediatezza e facilità di utilizzo. Peccato per la mancata integrazione con la rubrica nativa, ma per il resto Fattura24 è un’app che consigliamo caldamente a chi ha bisogno di gestire preventivi, fatture e report sulla propria attività.

L’app è disponibile gratuitamente e con account standard è possibile creare fino a 15 fatture. Dall’app è possibile attivare l’account Professional o Business, a partire da 60€ all’anno.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • papau

    Ciao, con 15 fatture su intende nominativi, quindi posso fare tutte le fatture che voglio, o in totale?

  • Ale_Gaino

    Totali

  • steffdq

    quindi per fare qualche fattura al mese può andare bene? io uso fatture in cloud ma hanno raddoppiato il prezzo

  • Carlo

    No, sono 15 documenti per classe documentale.
    Quindi la versione free offre: 15 fatture, 15 preventivi, 15 proforma e via di seguito

  • Carlo

    Si va benissimo ed è possibile spostare le fatture dal tuo vecchio gestionale a Fattura24.

  • Ale_Gaino

    Ok grazie

  • Babi

    Quindi sarebbero 15 fatture, preventivi ecc al mese?

  • Carlo
  • Babi

    Grazie

  • Non hanno raddoppiato il prezzo e, sinceramente, non c’è paragone 🙂

  • steffdq

    per avere le stesse funzioni di prima il costo è passato da 60 a 120 euro più iva all’anno.. quindi è raddoppiato!
    in cosa non c’è paragone? spiegati grazie