Per i detenuti, la crittografia su iPhone è “un dono dal cielo”

05 marzo 2016 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Ormai sappiamo che nemmeno Apple è in grado di entrare nei nostri iPhone per fornire i dati memorizzati al suo interno, se il dispositivo è protetto da codice di accesso. E sappiamo anche che le conversazioni su FaceTime e i messaggi su iMessage non possono in alcun modo essere intercettati. Il caso San Bernardino ha riportato alla luce queste informazioni già note, tanto che per alcuni criminali il mondo iOS è una sorta di “Paradiso”.

iphone-android-texting

Molti criminali sono consapevoli dei vantaggi di possedere un nuovo iPhone, tanto che alcuni parlano di vero e proprio “dono dal cielo“. Un prigionieri ha fatto questa osservazione nel corso di una conversazione telefonica intercettata dalla polizia di New York alcune settimane fa.

Secondo Reuters, l’iPhone sta diventando il dispositivo più scelto dai criminali, che ora lo preferiscono ai telefoni usa e getta. L’impossibilità di scovare i dati sensibili e le difficoltà nell’intercettare chiamate FaceTime e messaggi, rende questo dispositivo uno strumento praticamente perfetto per chi ha intenzione di compiere un illecito. Dobbiamo però ricordare che in molti casi, Apple ha fornito diverse informazioni, quando gli iPhone non erano protetti da password o quando era possibile recuperare backup da iCloud.

La questione backdoor, in ogni caso, metterebbe comunque a repentaglio la sicurezza dei milioni di utenti che non hanno certo intenzione di commettere crimini, ma vogliono solo essere tutelati nel loro privato.

[via]

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • rhakekel

    Ma per “messaggi iMessage” si intendono anche gli sms?

  • Sweeney Gloom

    No solo iMessage tra dispositivi iOS

  • Rico

    Mi chiedo se la stessa difficoltà a decifrare i dati ci sarebbe se il cel fosse un Android protetto da psw!!!!

  • Raffaele Trischitta

    Perché solo i detenuti?

  • Ambrily

    Perche i ricercati non hanno potuto intervistarli, immagino. XD

  • Saccente

    No, perché la crittografia è disabilitata sulla quasi totalità dei terminali, quindi è abbastanza semplice accedere ai dati.

  • rhakekel

    Ecco, mi sembrava strano.

  • Antonio Polito

    iMessage è un servizio Apple simile a whatsapp che funziona con internet con il quale puoi inviare un messaggio a un altro iPhone con iMessage attivo

  • Antonio Polito

    È vero… Ma qualcuno (molto difficile da trovare) potrebbe anche avere Android con il knox che è crittografia a 256bit

  • Babi

    hihihi

  • Saccente

    Un dono dal cielo che non gli ha evitato di finire dentro.

  • MaLoS

    Quante balle strorpiate le informazioni, Apple come tutti dopo l’ 11 settembre 2001 e obbligata a fornire tutti i dati cosa che tra l’ altro fa.
    La questione è diversa l’ fbi vuole una BackDoor per poter accedervi quando è come vuole senza eseguire formale richiesta.
    Bla Bla Bla

  • MaLoS

    Grazie per la libertà di espressione
    Siete tra le testate di informazione più serie.

  • IlNonno

    Se abiliti la crittografia è uguale, Knox è sicurissimo ed usato anche da governi.

    Storia diversa per i servizi , devi usare quello comuni che possono essere intercettati.

  • IlNonno

    Solo su terminali posseduti fisicamente

  • Dexter

    Mi sa che i detenuti che hanno rilasciato queste dichiarazioni sono un po’ ignorantelli,ci sono applicazioni di messaggistica che ti assicurano un criptaggio elevatissimo e che nessuno può accedervi ,credo che chiunque prima di rischiare di essere arrestato debba prendere delle precauzioni ed in questo caso fidatevi che le app che conosco hanno il criptaggio anche sulle chiamate VoIP,oltre alle mille funzioni tra cui la cancellazione del messaggio dopo la sua lettura o addirittura ancora prima che lo legga …

  • StarLord

    Non tutti vivono con l’ansia dello spionaggio, per fortuna

  • Nick

    Buona questa! ??

  • ROOT

    Ahahaha ?

  • rhakekel

    Sì lo so, infatti non capivo se l’articolo si riferisse ai messaggi blu (iMessage) i valeva anche per i “verdi” sms.

  • Domanda, ma i DETENUTI hanno il cellulare?!

  • Khadir mbengue

    Bella questa ahahah

  • Lidirot

    quando sei un terrorista di un organizzazione criminale internazionale, un pochino il pallino mi sa che ti viene XD

  • Giovanni D’Anna
  • Unknown iPhone User

    Beh fai qualche nome no? Però alla svelta prima che finisca… Dentro! 😀