GSMA introduce la nuova generazione di SIM “integrata” nei device

18 febbraio 2016 di Francesco Siciliani (@FrSiciliani)

GSMA, rappresentante globale delle maggiori compagnie di telecomunicazioni, ha presentato oggi una nuova tipologia di SIM, indipendente, smart e integrata nei device.

Header 2 Rock climber glasses final3

Sono state divulgate oggi le prime specifiche di un nuovo tipo di SIM (Remote Sim Provisioning) che, nel prossimo futuro, renderà molto più semplice la connessione di tutti i nostri apparecchi elettronici alla rete mobile. Parliamo di una SIM, in gergo chiamata anche eSIM, che permetterà agli utenti di scegliere in modo indipendente gli operatori e le offerte. Un po’ come abbiamo già visto parlando della Apple SIM, questo nuovo genere di SIM permetterà una gestione intuitiva delle opzioni di comunicazione.

L’obiettivo della prossima generazione di SIM è quello di rendere i device più facili da connettere e, fisicamente parlando, più leggeri e compatti grazie alla mancanza della tradizionale “scheda”, così come siamo abituati a pensarla. Questi dispositivi sfrutteranno un piccolo chip integrato che funzionerà come una scheda SIM, senza la necessità di inserire una scheda fisica negli appositi slot. E per cambiare operatore, basterà un click.

Questo è un passo importante verso il futuro delle comunicazioni, delle reti e dei dispositivi connessi. Un passo che potrà risultare determinante per i futuri device mobile, wearables, tablet e dispositivi connessi. Dopotutto ci addentriamo sempre più nell’era dell'”Internet of Things”.

Ricordiamo che hanno aderito all’iniziativa tutti i maggiori fornitori di servizi di telecomunicazione, nonché svariati produttori di device elettronici come LG, Microsoft e Samsung.

Logos-v4-apple-samsung-telefonica-vodafone-ee-etisalat-rogers-sony-micrsoft-teliasonera-telit-ck-dt-att-lg-orange-tim-st-safron-morpho-huawei-telenor-sfr-sprint-verizon-oberthur-1024x335

Fonte: GSMA

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • Sweeney Gloom

    Avrà aderito anche Apple ma, come abitudine, ha preferito non comparire nella lista?

  • Dario Leo

    Che bella cosa. Speriamo arrivi il prima possibile.

  • Kamil Kolasinski

    E se voglio cambiare operatore?

  • http://www.ioslifeita.com/ Fudish

    Io lo vedo più semplicemente come un sistema per tenerci sotto controllo in modo più facile.

  • Roberto

    Un po’ come tornare all’ETACS insomma

  • Gianluca Pertosa

    gombloddo!!!

  • Gianluca Pertosa

    speriamo, in maniera tale che non si possa più rimuovere la sim

  • Salvo

    Potrai migrare quante volte vuoi.
    La sim nel dispositivo ha un ICCID unico al quale l’operatore di turno potrà allacciarsi.
    Probabilmente semplificherà anche l’utilizzo del cellulare all’estero (tipo un piano dati settimanale per i turisti).
    Senza contare la montagna di plastica risparmiata all’ambiente.