NOma, l’app che racconta le storie di chi ha combattuto la mafia

09 febbraio 2016 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Accanto ad applicazioni di dubbia utilità, ogni tanto sullo store arrivano dei titoli molto interessanti che hanno l’obiettivo di divulgare informazioni su tematiche sociali e attuali. NOma è una di queste e ha l’obiettivo di raccontare le storie delle persone che hanno combattuto la mafia fino a sacrificare le proprie vite.

Schermata 2016-02-09 alle 10.03.51

NOma (AppStore Link)
NOmaASSOCIAZIONE SULLE NOSTRE GAMBECategoria: Istruzione

NOma è un’applicazione che guida cittadini, turisti, giovani e studenti attraverso le strade di Palermo e dintorni, nei luoghi degli attentati mafiosi che hanno sconvolto la storia italiana a partire dagli anni ’70. NOma vuole fornire utili strumenti alle nuove generazioni per combattere un male che non è ancora stato debellato, malgrado i passi da gigante compiuti in questi anni e che, piuttosto, si diffonde nella nostra penisola in forme sempre più subdole.

Ciascuna “storia” è illustrata e raccontata attraverso documenti storici, animazioni digitali, note biografiche, video, fotografie d’epoca e interviste inedite ai familiari, con la voce narrante di Pif e di tanti altri artisti.

L’applicazione propone inoltre itinerari che conducono alla scoperta delle realtà che aderiscono a “Addiopizzo”, un movimento che agisce dal basso nato su iniziativa di un gruppo di giovani che hanno scelto di combattere la mafia promuovendo un sistema di economia virtuosa e libera dalla mafia attraverso lo strumento del “consumo critico Addiopizzo”.

L’applicazione è disponibile gratuitamente su App Store.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.