Apple fa pochi progressi nella diversità sul posto di lavoro

19 gennaio 2016 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Apple ha pubblicato il suo nuovo EO-1 Federal Employer Information Report, documento governativo che contiene le informazioni sulla diversità occupazionale all’interno delle aziende.

15607-12010-15469-11802-15402-11715-13900-9032-appleillusionofdiversity-l-l-l-l

Rispetto all’ultimo aggiornamento datato 2014, sono stati fatti solo dei piccoli miglioramenti in uno dei campi più importanti per Tim Cook. Quello della diversità sul mondo del lavoro, al di là di ogni razza, nazionalità o inclinazione sessuale, è infatti una delle battaglie che sta portando avanti il CEO di Apple.

I dati, però, non sono proprio incoraggianti e i miglioramenti fatti negli ultimi 12 mesi sono pochi. Rispetto all’ultimo report, Apple ha avuto un incremento di soli 1.475 dipendenti neri e di soli 1.633 ispanici, mentre Tim Cook aveva parlato di dati nettamente migliori. In questo ambito, Apple critica le modalità di controllo EO-1, che non sempre combacia con la reale forza lavoro di un’azienda. Tra l’altro, i dati sono aggiornati all’1 agosto 2015.

In ogni caso, dai dati federali emerge che nello stesso periodo Apple ha assunto 6.378 lavoratori bianchi.

[via]

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.