Apple lavora ai pannelli OLED per un iPhone pieghevole

I nuovi pannelli OLED su cui sta lavorando Apple sarebbero quasi pronti per un dispositivo pieghevole.

Apple ha iniziato a sviluppare pannelli OLED più sottili che potrebbero essere utilizzati in futuro per display pieghevoli.

iphone fold

Secondo The Elec, Apple sta sviluppando pannelli OLED senza polarizzatori, che in genere sono inclusi per consentire il passaggio delle luci solo in determinate direzioni, migliorando così la visibilità del display.

Uno svantaggio dei film polarizzatori è che tendono a ridurre la luminosità e, di conseguenza, l’efficienza di luminanza del pannello. Per compensare questo aspetto, i produttori di solito aumentano l’energia fornita al pannello, ma ciò può ridurne la durata della batteria e del pannello stesso.

Rimuovendo il polarizzatore, Apple sarà in grado di rendere i pannelli significativamente più sottili, ideali per schermi pieghevoli. Teoricamente, Apple potrebbe anche applicare una tecnologia diversa con un effetto equivalente a quello di un polarizzatore, evitando però i compromessi di cui abbiamo parlato.

Samsung ha già utilizzato pannelli OLED senza polarizzatori per il Galaxy Z Fold 3, integrando la sua tecnologia “Eco Square” che aumenta la trasmissione della luce riducendo il consumo energetico.

Apple potrebbe realizzare questo pannello OLED più sottile in collaborazione con LG, preparando il terreno al primo iPhone pieghevole che potrebbe arrivare tra due o tre anni. Non è escluso che questi pannelli possano essere utilizzati anche per nuove versioni di iPad e MacBook, come ad esempio un notebook pieghevole a tutto schermo con display da 20 pollici.

Apple iPhone 13 Pro Max in sconto su

Rumor