Il programma Employee Giving di Apple ha raccolto 725 milioni di dollari

Il programma Employee Giving di Apple ha raggiunto grandissimi traguardi nel corso dei suoi dieci anni di storia.

In occasione del decimo anniversario del programma Employee Giving, Apple ha annunciato che sono stati raccolti quasi 725 milioni di dollari per 39.000 organizzazioni diverse.

Apple Employee Giving

Oltre ai soldi raccolti con il programma Employee Giving, Apple afferma che in 10 anni sono state totalizzate 2 milioni di ore di lavoro volontario da parte dei dipendenti. Inoltre, l’azienda dona milioni di dollari ad altre organizzazioni tramite programmi separati.

Negli Stati Uniti e in tutto il mondo, Apple e i suoi dipendenti stanno trovando nuovi modi per restituire qualcosa alle comunità che chiamano casa.

Quest’anno, il programma Employee Giving di Apple celebra il suo decimo anniversario, avendo raccolto quasi 725 milioni di dollari per 39.000 organizzazioni in tutto il mondo, con oltre 120 milioni di dollari distribuiti solo nel 2021. I fondi raccolti attraverso il programma Employee Giving di Apple includono il lavoro di 68.000 dipendenti che hanno registrato quasi 2 milioni di ore di volontariato.

Oltre ai contributi forniti attraverso il programma Employee Giving, il team di Community Investment di Apple dona milioni di dollari ogni anno a organizzazioni non profit in tutto il mondo, tra cui World Central Kitchen, The King Center e China Foundation for Poverty Alleviation.

Apple dona inoltre milioni di dollari ogni anno attraverso il suo programma di sovvenzioni a favore delle comunità locali, che forniscono finanziamenti alle organizzazioni locali nelle comunità in cui i membri del team Apple vivono e lavorano.

Quando i dipendenti Apple offrono volontariamente il loro tempo attraverso il programma, l’azienda dona all’organizzazione una somma di denaro corrispondente.

Tom Sheppard è un membro del team dell’Apple Store di New York dal 2009. I suoi tre figli più piccoli hanno frequentato tutti la Public School 41 nel Bronx e Sheppard ha iniziato a fare volontariato per dare loro le stesse opportunità di cui godevano gli studenti di altre scuole. Durante un periodo di tre anni, ha offerto volontariamente un totale di 1.000 ore. Solo nel primo anno, ciò è ammontato a una donazione di 10.000$ da parte di Apple, in relazione al tempo dedicato da Sheppard.

Un altro programma finanziato da Apple aiuta a incoraggiare la vaccinazione contro il COVID-19 nelle comunità vulnerabili.

Ad Austin, in Texas, le sovvenzioni SLC supportano il lavoro della African American Youth Harvest Foundation (AAYHF), che fornisce risorse alle comunità per giovani e famiglie afroamericani e a basso reddito.

Quest’anno, il finanziamento di Apple è andato alla risposta COVID-19 di AAYHF, compreso un programma per aiutare ad aumentare i tassi di vaccinazione reclutando studenti delle scuole superiori per andare porta a porta nelle loro comunità.

Grazie a Apple, siamo concretamente sul campo” dice Michael Lofton, CEO di AAYHF. “Paghiamo questi giovani 17 dollari l’ora perché vadano nei condomini e incoraggino le persone a farsi vaccinare. In queste comunità a maggioranza afro-americana stanno davvero cambiando le cose. A volte, quando vivi in un ambiente complicato o in una situazione di costante necessità, avere la possibilità di dare una mano può fare una grande differenza.

Aiuti arrivano anche in Europa. Nasc è un’organizzazione con sede a Cork, Irlanda, il cui nome significa “collegamento” in gaelico irlandese. Offre sostegno a migranti e rifugiati in Irlanda, oltre a una varietà di risorse, tra cui il programma Gateway destinato alle donne e sovvenzionato dai fondi SLC di Apple.

Con questi dati, Apple conferma il suo impegno verso le comunità locali e le organizzazioni non profit di tutto il mondo.

Apple iPhone 13 Pro Max in sconto su

News