Ecco le potenzialità del chip U1 insieme ai dispositivi HomeKit

Apple potrebbe sfruttare ancora meglio il chip U1 per i dispositivi della smart home.

Uno sviluppatore dimostra le potenzialità del chip U1 nel controllare diversi dispositivi smart in casa.

chip u1 smart home

Lo sviluppatore iOS Bastian Andelefski ha creato un’app per la casa intelligente che utilizza il chip U1 dell’iPhone per controllare i vari dispositivi. L’idea è molto semplice: utilizzando il chip U1, l’iPhone è in grado di localizzare punti specifici della tua casa. Con una posizione stabilita, puoi accendere/spegnere le luci, cambiarne i colori e altro ancora.

Inizialmente sono stato ispirato dal modo in cui l’app Dov’è ti dà una direzione e una distanza dal dispositivo che stai cercando. Se ridefinisci il problema da “dov’è il tag” a “dove mi trovo rispetto al tag” e ti assicuri che il tag non si muova, finisci con un ottimo posizionamento indoor.

Il “campo visivo” che hanno gli iPhone quando si tratta di UWB è piuttosto limitato, quindi per consentire all’utente di vagare liberamente ho dovuto combinarlo con ARKit. Fondamentalmente, il chip U1 fornisce una posizione nota nella stanza e da lì ARKit prende il controllo e tiene traccia del tuo movimento rispetto a quel punto.

Sebbene l’app funzioni perfettamente e in modo molto reattivo, Andelefski spiega che al momento è solo un prototipo e che non è prevista la vendita. Inoltre, lo sviluppatore ha provato a utilizzare anche il chip U1 di HomePod mini e AirTag al posto dell’iPhone, ma Apple limita ancora le iterazioni tra questi dispositivi e le app di terze parti.

Cosa ne pensate?

Apple iPhone 13 Pro Max in sconto su

News