Apple lancia Self Service Repair: anche tu potrai riparare iPhone e Mac

Apple dà un calcio alle critiche sul diritto alla riparazione e lancia a sorpresa il programma Self Service Repair.

Con il programma Self Service Repair, Apple fornirà parti originali, strumenti e manuali originali ai singoli clienti che desiderano riparare in casa iPhone 12, iPhone 13 e Mac.

apple Self Service Repair

Con le riparazioni self service, i clienti che si sentono in grado di effettuare una riparazione fai-da-te potranno accedere alle parti originali e agli strumenti Apple. Self Service Repair sarà attivo inizialmente per le riparazioni di iPhone 12 e iPhone 13, e presto arriverà anche per i Mac con chip M1. Ovviamente, gli utenti che non vogliono effettuare riparazioni self service potranno sempre affidarsi ai centri assistenza autorizzati Apple e alle altre aziende che fanno parte del programma Independent Repair Providers.

La fase iniziale di Self Service Repair si concentrerà sulle parti per cui ci si rivolge più spesso ai centri di assistenza, come il display, la batteria e le fotocamere di iPhone. La possibilità di fare altre riparazioni sarà disponibile più avanti nel corso del 2022.

Queste le parole di Jeff Williams, Chief Operating Officer di Apple:

Ampliare l’accesso a parti originali Apple garantisce ancora più possibilità di scelta quando si ha bisogno di una riparazione. Negli ultimi tre anni, Apple ha quasi raddoppiato il numero di centri di assistenza che hanno accesso a parti originali, strumenti e formazione Apple, e ora offriamo un’ulteriore opzione a chi desidera completare in autonomia le proprie riparazioni.

Come spiega Apple, per effettuare una riparazione in totale sicurezza, bisognerà prima di tutto consultare il manuale di riparazione. Successivamente, sarà possibile inoltrare un ordine per le parti originali e gli strumenti Apple tramite l’Apple Self Service Repair Online Store. In seguito alla riparazione, chi restituisce una parte usata per il riciclo riceverà un credito da spendere sul prossimo acquisto.

Il nuovo store offrirà più di 200 parti originali singole e strumenti, che permettono di completare le riparazioni più comuni per iPhone 12 e iPhone 13. Il servizio Self Service Repair è ovviamente pensato per persone specializzate nell’assistenza tecnica che hanno le competenze e l’esperienza richieste per riparare dispositivi elettronici. Questo significa che, per la maggior parte della clientela, l’opzione migliore rimane recarsi presso un fornitore di assistenza professionale con tecnici certificati.

Il nuovo programma verrà lanciato nel 2022 ed è stato attivato probabilmente anche per evitare guai giudiziari negli Stati Uniti e in altre parti del mondo, visto che i vari governi stanno portando avanti delle legislazioni a favore del diritto alla riparazione che, fino ad oggi, Apple rendeva molto complicato limitando addirittura le guide ufficiali ai centri non autorizzati. Inoltre, una risoluzione degli azionisti depositata di recente chiedeva ad Apple di invertire le sue “pratiche anti-riparazione”e probabilmente ha avuto un ruolo chiave nella decisione di Apple.

Apple AirPods in sconto su

News