I problemi di fornitura sono costati ad Apple 6 miliardi di dollari

La carenza di chip e altri ritardi nella produzione sono costati diversi miliardi di dollari ad Apple.

Malgrado risultati record, Tim Cook ha confermato che le entrate di Apple nel quarto trimestre fiscale del 2021 sono state influenzate soprattutto dai vincoli di fornitura su iPhone, iPad e Mac.

In un’intervista rilasciata alla CNBC, Tim Cook ha affermato che i problemi di approvvigionamento sono costati ad Apple circa 6 miliardi di dollari:

Abbiamo avuto una performance trimestrale molto forte nonostante i vincoli di fornitura più grandi del previsto, che stimiamo essere di circa  6 miliardi di dollari. I vincoli di fornitura sono stati causati dalla carenza di chip a livello di settore di cui si è parlato molto e dalle interruzioni della produzione legate al COVID nel sud-est asiatico.

Negli ultimi mesi, molti clienti si sono ritrovati con lunghi tempi di consegna su più prodotti, inclusi Mac e iPad. Con il lancio di iPhone 13, molti modelli sono andati esauriti rapidamente e Apple non è stata in grado di tenere il passo con la domanda, e lo stesso vale per l’Apple Watch Series 7.

Per quanto riguarda il futuro, Cook si aspetta una solida crescita dei ricavi anno su anno nel trimestre di dicembre, ma Apple continuerà ad affrontare problemi di approvvigionamento. Per quanto riguarda i problemi di produzione legati al COVID, nelle ultime settimane ci sono stati netti miglioramenti, ma lo stesso non si può dire per la fornitura di chip: “A scarseggiare sono soprattutto i chip più vecchi e non i nuovi della serie A e M utilizzati negli ultimi dispositivi Apple“.

Tim Cook ha aggiunto che Apple ha la priorità su diversi nodi e su questi non ci sono particolari problemi di fornitura, mentre sui nodi in cui c’è la concorrenza di molte altre aziende la situazione è diversa. Al momento, il CEO di Apple non si espone su quando la situazione tornerà alla normalità: “Il team operativo Apple sta lavorando per ridurre i vincoli di fornitura e migliorare la situazione a stretto giro anche sulla produzione degli iPhone 13“.

Durante la chiamata sugli utili trimestrali, il CFO di Apple Luca Maestri ha confermato che l’impatto dei vincoli di fornitura sarà maggiore nel trimestre di dicembre: “Le vendite di iPad diminuiranno di anno in anno a causa dei vincoli di fornitura, ma  prevediamo che le entrate in tutte le altre categorie cresceranno“.

Apple iPhone 13 Pro Max in sconto su

News