Apple si unisce ad altri giganti tech per promuovere la diversità sul posto di lavoro

Apple aumenta il suo impegno per assicurare una maggiore diversità sul posto di lavoro.

Decine di aziende tech si sono unite nel tentativo di aumentare la diversità sul posto di lavoro nella Silicon Valley. I partner dell’iniziativa includono anche Apple, Google, Snap e Twitter.

Le aziende che hanno aderito alla coalizione Catalyze Tech accettano di intraprendere azioni specifiche all’interno dei processi di reclutamento e dscelta dei fornitori. La nuova coalizione si pone l’obiettivo di migliorare la rappresentazione sul posto di lavoro delle donne, delle persone di colore, dei laureati di prima generazione e della comunità LGBTQ nell’industria tecnologica.

Apple e altre importanti aziende della Silicon Valley hanno concordato di seguire quattro raccomandazioni principali, come riconoscere la diversità come un imperativo aziendale e lavorare per migliorare la pipeline dei giovani talenti. Queste aziende devono anche considerare le preoccupazioni relative all’equità in tutte le loro attività, compresi i fornitori, la progettazione del prodotto e le pratiche di assunzione.

Un elemento chiave per affrontare la disuguaglianza sul posto di lavoro è iniziare dai giovani, fornendo modelli riconoscibili.

A tal fine, la coalizione Catalyze Tech prevede di donare 20 milioni di dollari ai college per formare insegnanti di informatica neri e ispanici. L’obiettivo è fare interventi sistemici per avere insegnanti di informatica che lavorino con i gruppi sottorappresentati.

Apple lavora da tempo per migliorare la diversità sul posto di lavoro, soprattutto per quanto riguarda la rappresentazione delle minoranze etniche. L’azienda sta inoltre dando molto più spazio a questi rappresentanti anche nei suoi keynote.

iPhone 13 (256GB) in sconto su

News