Apple ha licenziato la leader del movimento #AppleToo

Apple avrebbe licenziato Janneke Parrish, una delle principali leader del movimento #AppleToo che da mesi protesta contro l'azienda.

Una delle leader del movimento #AppleToo sarebbe stata licenziata da Apple, a quanto pare per aver cancellato alcuni file dal suo telefono di lavoro durante un’indagine interna.

apple park lavoro

Janneke Parrish, tra i responsabili del programma Apple Maps, è stata accusata di aver eliminato  file che, secondo quanto riferito in queste ore, includevano le app Robinhood, Pokemon GO e Google Drive, impedendo così un’indagine interna condotta da Apple. Secondo le prime indiscrezioni, pare però che diversi dipendenti Apple credano che questo licenziamento sia solo una rappresaglia per il lavoro fatto da Perrish nel portare alla luce alcuni problemi interni sul posto di lavoro.

Possiamo confermare che non lavora più con Apple“, ha detto l’avvocato di Parrish, Vincent P. White, “ma in questo momento non possiamo parlare ulteriormente per affrontare la situazione“.

Nelle scorse settimane, Perrish aveva dichiarato pubblicamente di essere delusa dall’incontro avuto con Tim Cook per discutere di questioni come l’uguaglianza retributiva e le molestie sul posto di lavoro.

#AppleToo è nato come canale di Discord per consentire ai dipendenti Apple di parlare liberamente di problemi sul posto di lavoro, come molestie, discriminazione, sessismo e razzismo. In poche settimane, il gruppo aveva già raccolto quasi 500 segnalazioni, poi condivise con la dirigenza Apple. Restano ora da capire i reali motivi che hanno portato al licenziamento di Janneke Parrish.

Apple AirPods in sconto su

News