Beats Studio Buds e le differenze con AirPods e AirPods Pro

Con i nuovi Beats Studio Buds, Apple ha rilasciato un serio concorrente dei suoi AirPods.

Quali sono le differenze tecniche e di design tra i nuovi Beats Studio Buds e la gamma AirPods? Scopriamole nel dettaglio!

beats studio buds

Design: con stelo o senza stelo?

Per quanto riguarda la parte puramente estetica, i Beats Studio Buds sono privi di stelo e offrono tre copriauricolari in-ear (S/M/L) per adattarsi a qualsiasi dimensione delle orecchie, proprio come gli AirPods Pro.

auricolari studio buds

A differenza degli AirPods, con i nuovi auricolari Beats possiamo scegliere tra tre diverse colorazioni: bianco, nero, rosso. Manca però la funzione di ricarica wireless nella custodia, limitando le opzioni alla sola ricarica tramite cavo USB-C incluso nella confezione.

Batteria a favore di Beats Studio Buds

Rispetto agli AirPods, i Beats Studio Buds offrono una maggiore autonomia che, secondo quanto dichiarato da Beats, arriva a 8 ore senza cancellazione attiva del rumore attivata. Attivando ANC o funzione Trasparenza, si arriva a 5 ore di autonomia, mentre la custodia di ricarica assicura fino a 24 ore di riproduzione totale con tanto di ricarica veloce (con 5 minuti di ricarica avrai fino a 1 ora di ascolto).

Gli AirPods Pro arrivano a 5 ore di autonomia senza cancellazione del rumore attivata, proprio come gli AirPods classici. Il case di ricarica assicura circa 19 ore in più di autonomia, per un totale sempre di 24 ore. Anche per gli AirPods è disponibile la ricarica veloce.

Funzionalità identiche tra Beats Studio Buds ed AirPods? Non esattamente

I Beats Studio Buds non hanno i chip W1 o H1 di Apple, ma utilizzano un processore personalizzato che offre molte delle funzionalità degli AirPods, anche se ne mancano alcune. Ad esempio, manca la comoda funzione che attiva la commutazione automatica tra iPhone, iPad e Mac quando avviamo la riproduzione su un altro dispositivo. Inoltre, i nuovi auricolari Beats non offrono la funzionalità di rilevamento dell’orecchio per la riproduzione/pausa automatica. Abbiamo anche la piena compatibilità con i dispositivi Android tramite l’app Beats.

Avremo invece tutte le altre funzioni come supporto alla rete Findy My per ritrovare gli auricolari tramite l’app Dov’è, supporto ad audio spaziale, cancellazione attiva del rumore, la modalità Trasparenza, il pairing veloce e il supporto a “Ehi Siri”.

Per quanto riguarda la qualità audio, potete fare riferimento alla nostra recensione completa di Beats Studio Buds.

Prezzo e conclusioni: vale la pena acquistare le Beats Studio Buds o sono meglio gli AirPods?

Uno dei grandi vantaggi dei Beats Studio Buds è sicuramente il prezzo, visto che a 149,95€ portiamo a casa auricolari con un bel design senza stelo, gran parte delle tecnologie Apple, cancellazione attiva del rumore e un buona qualità audio, almeno stando alle prime recensioni provenienti dagli USA. Al netto degli sconti che si possono trovare online (in basso troverai qualche offerta), ufficialmente AirPods Pro e AirPods costano rispettivamente 279€ e 229€ (179€ per gli AirPods senza custodia di ricarica wireless).

Ricorda solo che non avrai una custodia di ricarica wireless, la commutazione automatica tra i dispositivi Apple e il rilevamento delle orecchie per la riproduzione/pausa automatica.

Apple iPhone 13 Pro Max in sconto su

Confronti