Apple rifiuta di testimoniare all’udienza del Senato USA sugli app store [AGGIORNATO: Apple parteciperà]

Dopo il rifiuto di partecipare ad un'udienza del Senato USA, arriva per Apple la richiesta ufficiale indirizzata direttamente a Tim Cook.

I membri del comitato giudiziario del Senato hanno chiesto formalmente ad Apple di fornire un testimone per l’imminente udienza sugli app store e la concorrenza digitale, dopo che l’azienda si è rifiutata di partecipare.

AGGIORNAMENTO: Apple fa sapere che parteciperà all’audizione del Senato: “Abbiamo un profondo rispetto per il vostro ruolo e il vostro processo su queste questioni e, come abbiamo detto allo staff, siamo disponibili a partecipare a un’audizione della sottocommissione. Abbiamo semplicemente cercato date alternative alla luce di questioni imminenti che sono state programmate da tempo e che toccano questioni simili”. Le questioni imminenti a cui fa riferimento Apple sono quelle legate al prossimo processo con Epic Games che inizierà il 3 maggio.

Nella lettera indirizzata al CEO di Apple Tim Cook, i Senatori Amy Klobuchar e Mike Lee affermano che Apple ha deciso “bruscamente” di non fornire un testimone per un’audizione prevista ad aprile sui mercati digitali di App Store e Google Play Store.

Apple sapeva da settimane che il Sottocomitato stava pianificando un’audizione su questo argomento ed era impegnata in discussioni con il nostro staff su chi avrebbe testimoniato per conto dell’azienda“, hanno scritto i senatori nella lettera. “Eppure, poco più di due settimane prima dell’udienza programmata, Apple ha dichiarato improvvisamente che non avrebbe fornito alcun testimone per l’udienza ad aprile“.

Le pratiche dell’App Store sono finite nella lente d’ingrandimento del Sottocominato Antitrust del Senato americano negli ultimi mesi, dopo le denunce di alcuni sviluppatori che si sono lamentati delle commissioni del 30% e del monopolio di Apple.

L’improvviso cambiamento di rotta di Apple nel rifiutarsi di fornire un testimone per testimoniare davanti al Sottocomitato sulle questioni relative alla concorrenza negli app store, quando la società è chiaramente disposta a discuterne in altri forum pubblici, è inaccettabile“, hanno aggiunto i senatori. “Esortiamo vivamente Apple a riconsiderare la sua posizione e a fornire un testimone per testimoniare davanti al Sottocomitato in modo tempestivo“.

Apple Watch Series 7 in sconto su

News