Dickinson: Finn Jones e Pico Alexander parlano di come è stato lavorare con Apple TV+

Due attori della seconda stagione di Dickinson raccontano la loro esperienza sul un set Apple TV+.

Finn Jones e Pico Alexander, che si sono uniti alla seconda stagione di “Dickinson”, raccontano gli ultimi episodi e del perché le cose sono più “elevate” quando si tratta di lavorare su una serie Apple TV+.

Dickinson vede l’attrice Hailee Steinfeld nei panni della poetessa americana del XIX secolo Emily Dickinson, ed è stato uno dei primi successi di Apple TV+. La prima stagione ha debuttato con il lancio del servizio di streaming nel novembre del 2019, mentre lo scorso gennaio è arrivata la seconda stagione.

Per i nuovi episodi si sono uniti al cast l’attore inglese Finn Jones, nei panni del direttore del giornale Samuel Bowles, e l’attore americano Pico Alexander, che interpreta Henry Shipley, un giovane corteggiatore della sorella di Emily Dickinson, Lavinia (Anna Baryshnikov).

Finn Jones

AppleInsider ha intervistato i due attori, che hanno raccontato delle loro esperienze sul set di Dickinson e di come sia diverso lavorare in una serie targata Apple TV+. Finn Jones ha raccontato di essere rimasto davvero sorpreso da come tutto fosse quasi perfetto. Tutto è stato realizzato al meglio, senza preoccuparsi molto dei possibili costi. Anzi, Apple lascia che il processo creativo prenda tutto il tempo necessario, senza affrettare nulla, e inoltre, per ogni lavoro c’è sempre una persona molto qualificata. Infine, aggiunge che l’azienda di Cupertino sta facendo davvero un gran cosa con Apple TV+ ed è fantastico vedere come apprezzi la creatività.

Pico Alexander, invece, ha raccontato che per lui è stata una sorpresa vedere come non ci fosse differenza tra il set della serie Apple e quello di un altro film o show a cui ha partecipato in precedenza. Apple è già arrivata a questo livello praticamente sin dall’inizio, in maniera davvero veloce e forse questo ti fa pensare che “questa è Apple”.

AirPods Max in sconto su

Apple TV+