TrendForce prevede un mercato smartphone in crescita, ma non per tutti

Il mercato degli smartphone 2021 potrebbe regalare grandi soddisfazioni a gran parte dei produttori.

Dopo un anno tra alti e bassi, TrendForce prevede che il mercato globale degli smartphone inizierà lentamente a riprendersi nel 2021, anche se con qualche eccezione. Apple la farà da padrona nel settore degli smartphone 5G.

Le stime di TrendForce suggeriscono che Huawei non trarrà vantaggio da questa crescita del mercato globale degli smartphone, visto che l’azienda cinese uscirà dalla Top 6 dei più grandi produttori al mondo.

Nel 2020, la produzione globale degli smartphone è diminuita dell’11% anno su anno per un totale di 1,25 miliardi di unità. Quest’anno, TrendForce prevede che le vendite aumenteranno del 9% a 1,36 milioni di unità, poiché molte persone sostituiranno i vecchi dispositivi e i mercati emergenti faranno registrare un’importante crescita. TrendForce ci tiene però a precisare che questa ripresa dipende anche dal modo in cui la pandemia continuerà ad avere un impatto sull’economia e sulla carenza globale di chip che sta attualmente causando ritardi nella produzione in tutto il settore dell’elettronica.

Nel 2020, i primi sei brand di smartphone in ordine di volume di produzione sono stati Samsung, Apple, Huawei, Xiaomi, OPPO e Vivo. Ma quest’anno, TrendForce si aspetta che Huawei esca da questa classifica, con la nuova Top 6 composta da Samsung, Apple, Xiaomi, OPPO, Vivo e Transsion. Si prevede che queste sei società rappresenteranno l’80% del mercato globale degli smartphone nel 2021, mentre Huawei arriverà al settimo posto.

Il motivo principale del calo di Huawei è il disinvestimento di Honor, il suo marchio di smartphone economici. Huawei ha confermato a novembre che sta vendendo Honor a un consorzio di aziende per salvare la catena di fornitura della divisione dall’impatto delle restrizioni commerciali imposte dal governo degli Stati Uniti.

Per quanto riguarda gli iPhone, si stima che Apple possa produrre 230 milioni di smartphone entro la fine del 2021, con un aumento del 20% rispetto allo scorso anno. Si tratterebbe di un risultato molto positivo dopo un periodo di alti e bassi, tale da eguagliare il record raggiunto nel 2015. Questo risultato verrebbe raggiunto grazie alle ottime vendite degli iPhone 12, che dopo poche settimane dal lancio si sono confermati come i dispositivi più venduti al mondo. Il trend dovrebbe continuare per diversi mesi, soprattutto per quanto riguarda i modelli Pro e Pro Max. Durante il 2021, Apple potrebbe lanciare un nuovo iPhone SE (improbabile) e di sicurò presenterà nuovi smartphone in autunno. Cina e Stati Uniti si confermeranno i mercati principali per le vendite degli iPhone.

Apple continuerà quindi a dominare il mercato 5G nel 2021. Per quanto riguarda tutti gli smartphone 5G, TrendForce afferma che tali modelli costituiscono il 19% delle unità prodotte da tutte le aziende nel 2020, con circa 240 milioni di dispositivi, anche grazie agli importanti investimenti in diverse parti del mondo per migliorare le infrastrutture 5G.

Secondo quanto riferito, l’elevata domanda dei consumatori per gli iPhone 12 sta portando ad un aumento degli ordini per la prima metà del 2021, con Apple che prevede un volume di produzione del 30% più alto rispetto allo stesso trimestre di un anno fa. Nello specifico, l’azienda avrebbe effettuato ordini tra i 95 e i 96 milioni di  iPhone 12, iPhone 11 e iPhone SE per la prima metà del 2021.

Dati di vendita