Apple dovrà pagare altri 502,8 milioni di dollari a VirnetX

Apple è stata condannata al pagamento di altri 502,8 milioni di dollari a favore di VirnetX.

In quello che è l’ennesimo capitolo della battaglia legale tra Apple e VirnetX, una giuria in Texas ha deciso che Apple dovrà pagare altri 502,8 milioni di dollari per violazione dei brevetti relativi ad alcuni software di sicurezza.

virnetx

Come riportato da Bloomberg, la giuria aveva il compito di decidere quanto Apple doveva pagare a VirnetX per le royalty relative all’utilizzo di una tecnologia di gestione VPN on Demand.

Tra le varie denunce, VirnetX aveva accusato Apple di violare i suoi brevetti VPN su iOS, grazie ai quali l’azienda è in grado di offrire una connessione sicura tramite reti virtuali private su iPhone e iPad.

VirnetX chiedeva il pagamento di 700 milioni per tale violazione, ma Apple ha cercato di negoziare una cifra vicina ai 113 milioni di dollari sostenendo che il tasso di royalty non dovrebbe essere superiore a 19 centesimi per unità. La decisione finale della giuria ha stabilito che Apple deve pagare 84 centesimi per unità, per un totale di 502,8 milioni di dollari.

Apple ha fatto sapere di essere delusa per questa decisione:

Ringraziamo la giuria per il suo tempo e apprezziamo la sua considerazione, ma siamo delusi dal verdetto e intendiamo fare appello. Questo caso è in corso da oltre un decennio, con brevetti che non sono correlati alle operazioni principali dei nostri prodotti e sono stati ritenuti non validi dall’ufficio brevetti. Casi come questo servono solo a soffocare l’innovazione e danneggiare i consumatori.

Alcuni mesi fa, Apple dovuto già pagare 440 milioni a VirnetX per un’altra controversia legale sulle tecnologie di sicurezza delle comunicazioni.

News