Apple ha spedito 2,5 milioni di iPhone in Cina a marzo

Il mese di marzo ha visto un aumento delle spedizioni di iPhone in Cina, una nota positiva dopo un febbraio disastroso a causa dell'epidemia di coronavirus.

Secondo Reuters, le spedizioni di iPhone in Cina nel mese di marzo sono arrivate a circa 2,5 milioni, un trend in aumento dopo uno dei peggiori mesi nel Paese.

A causa dell’epidemia di coronavirus, nel mese di febbraio Apple ha venduto meno di 500.000 iPhone in Cina, pari a quasi il 60% delle vendite totali di iPhone. Le cose sono cambiate nel mese di marzo, con un netto aumento delle spedizioni, ma le compagnie cinesi di telefonia mobile sperano di vedere una domanda sempre più crescente nei prossimi mesi, soprattutto ora che le restrizioni sono state allentate.

Nel frattempo, numerosi rivenditori di terze parti in Cina hanno offerto alcuni sconti sulla linea di iPhone 11 di Apple nel tentativo di incrementare la domanda, soprattutto in un momento in cui i consumatori sono un po’ restii a spendere in questo tipo di beni, vista la situazione ancora molto incerta.

Una mossa simile fu attuata lo scorso anno, per cercare di incrementare le vendite di iPhone XR e iPhone XS, che erano partiti molto male nei primi mesi del 2019, ma che poi, grazie anche a questi sconti, avevano visto una domanda sempre più in crescita.

Dati di vendita