Molti partner di Apple si aspettano una riduzione degli ordinativi di iPhone 11

A causa dell'epidemia di coronavirus presto i fornitori di Apple potrebbero vedere una drastica riduzione degli ordini.

Un nuovo report del Commercial Times suggerisce che molti partner di Apple nella catena di fornitura di Taiwan si aspettano una fase di stallo della produzione a causa degli impatti del coronavirus sulla domanda dei consumatori.

Apple annuncerà ufficialmente i ricavi per l’attuale trimestre il prossimo 30 aprile. La chiusura degli Apple Store e dei negozi al dettaglio globali dovrebbe avere un impatto negativo nelle vendite e si prevede che anche quelle online diminuiranno, poiché i consumatori eviteranno acquisti visto l’attuale clima.

La catena di approvvigionamento cinese è tornata in funzione a marzo, tuttavia, il report suggerisce che presto gli ordini saranno ridotti e sembra che alcune fabbriche hanno già visto i primi tagli e hanno sospeso l’assunzione di nuovi lavoratori. La Cina, però, sta cercando di rilanciare la sua economia dopo l’epidemia di coronavirus. Ciò dovrebbe significare un aumento graduale delle vendite di iPhone, visto che nel mese di febbraio Apple ha venduto il 60% in meno di unità iPhone rispetto all’anno precedente.

I vettori cinesi stanno provando a incrementare le vendite con forti sconti sulla serie iPhone 11, una strategia simile a quella adottata l’anno scorso per incrementare le vendite di iPhone XS e iPhone XR.

News