Cambridge Audio Melomania 1, le true-wireless che spaventano le AirPods – Recensione

Le Cambridge Audio Melomania 1 sono le prime true-wireless pensate per un pubblico esigente, quello degli audiofili. Riusciranno a convincere anche i più scettici a sposare il nuovo trend che da anni domina il mercato delle cuffiette?

Le Cambridge Audio Melomania 1 sono il primo esemplare di cuffie true-wireless creato dal noto brand inglese che ha scelto di puntare tutto sulla qualità audio, senza sacrificare le principali caratteristiche smart di questa tipologia di cuffiette. Scopriamo insieme perché potrebbero rappresentare una vera insidia per le AirPods di Apple.

Le cuffie true-wireless sono ormai una tipologia di prodotto sdoganata un po’ in ogni settore, ma c’è una fetta di utenza che si dimostra ancora reticente a questo tipo di cuffiette ed è quella degli audiofili. Con le sue Melomania 1 Cambridge Audio cerca di convincere anche i più scettici a passare ad una soluzione per l’ascolto sicuramente meno invasiva, più pratica e smart. Come? Realizzando un prodotto che punti in primis sulla qualità audio. Partiamo proprio da questo allora. Come suonano le Cambridge Audio Melomania 1?

Dire che suonano bene sarebbe riduttivo. Queste cuffie suonano davvero molto bene: maggiore risalto viene dato sicuramente agli alti e ai medi, con i bassi leggermente (ma non troppo) sacrificati; se i vostri generi preferiti sono il rock o il pop non avrete assolutamente problemi e non sarà nemmeno necessario andare ad alterare l’equalizzazione del dispositivo; se invece prediligete generi come il rap/trap potreste dover incrementare leggermente l’apporto di bassi. L’impostazione di default mira comunque ad offrire un approccio fedele all’ascolto della maggior parte dei brani. Utilizzando queste cuffiette si nota una netta separazione dell’audio, decisamente migliore rispetto a quella che si ottiene con le AirPods, per intenderci. Ogni suono appare maggiormente definito e isolato dagli altri, consentendovi di “seguire” un determinato strumento nell’arco di tutta la canzone. Un risultato che personalmente non avevo mai ottenuto con altre true-wireless attualmente in commercio. Ci sarebbe invece piaciuto poter avere un livello di volume leggermente più alto: siamo all’incirca ai livelli delle AirPods standard e leggermente al di sotto delle AirPods Pro (nonostante le Cambridge Audio Melomania 1 siano in-ear e avvicinino quindi l’altoparlante al timpano). Va segnalato però un particolare tecnico interessante ed è legato ai driver da 5.8mm delle Melomania 1: questi sono realizzati in graphene, un materiale leggero, flessibile e resistente che genera prestazioni dinamiche e responsive.

Durante l’utilizzo le cuffie risultano comode – soprattutto grazie ai gommini in memory foam – e leggere, nonché estremamente stabili. Stabilità che viene probabilmente conferita dal design “a siluro”. Ecco, parlando di design vi dirò la verità: non le trovo bellissime. La cuffia, come detto, ricorda un siluro e restituisce un po’ un effetto Frankestein quando le si indossa, ma anche l’astuccio non è sicuramente un campione di bellezza. Essendo cuffie per audiofili convinti, però, l’importante è quanto detto prima e che ribadiamo ora: suonano veramente in modo eccellente. L’estetica può essere anche sacrificata, in questo caso.

Nonostante qualche compromesso, però, le cuffie Cambridge Audio Melomania 1 offrono comunque una certificazione per resistenza ad acqua e polvere (IPX5) che vi permette di utilizzarle anche sotto la pioggia o durante l’allenamento in palestra. Basta non tuffarsi in piscina con le cuffie alle orecchie, perché in quel caso potrebbero esserci problemi. Per quanto riguarda il controllo della riproduzione, invece, possiamo praticamente fare tutto ciò che vogliamo: con una pressione singola di uno dei due auricolari metteremo in pausa la riproduzione dei brani; con una pressione prolungata sull’auricolare destro incrementeremo il volume (a scatti progressivi, leggermente lenti per i miei gusti) e viceversa la diminuiremo con una pressione prolungata sull’auricolare sinistro; con un doppio click sull’auricolare destro passeremo invece alla canzone successiva, mentre con lo stesso gesto sull’auricolare sinistro torneremo all’inizio di una canzone e poi direttamente alla canzone precedente. Un sistema di controllo, quello pensato da Cambridge Audio, sicuramente più comodo di molte altre soluzioni. Manca però la possibilità di mettere in pausa le canzoni semplicemente rimuovendole dalle orecchie e una gesture di attivazione dell’assistente vocale.

Parlando invece di dati tecnici, le Cambridge Audio Melomania 1 includono un modulo Bluetooth 5.0 che garantisce una migliore stabilità della connessione e anche un raggio di operatività più ampio (fino a 30 metri). Il Bluetooth 5.0 va inoltre a migliorare (riducendoli) i consumi e infatti la durata di batteria di queste Cambridge Audio Melomania 1 è assolutamente interessante: in utilizzo abbiamo praticamente confermato i risultati dichiarati dal produttore, che cita fino a 9 ore di ascolto, a cui si aggiungono ulteriori 36 ore con il case con batteria integrato.

La ricarica del case è veloce e avviene tramite una porta microUSB (avrei sinceramente preferito un più moderno USB-C). Le cuffie vengono invece caricate semplicemente inserendole all’interno dell’astuccio al quale verranno fissate magneticamente. Potrete anche utilizzare una sola cuffia, ma se vorrete passare dall’utilizzo di due auricolari a quello di uno solo dovrete necessariamente mettere in pausa la riproduzione, attendere qualche istante e successivamente riprenderla. I medesimi step non vanno invece eseguiti in caso opposto (da una a due cuffie). Segnaliamo inoltre che le cuffie posso essere inserite liberamente nel case anche invertendone la posizione: la ricarica avverrà senza problemi e anche il successivo abbinamento allo smartphone.

Le Cambridge Audio Melomania 1 possono essere acquistate su Amazon ad un prezzo veramente vantaggioso (99,99€). Se non avete considerato fino ad oggi le AirPods o altre true-wireless per via dei limiti nella qualità di ascolto dovreste, a nostro avviso, dare una chance a queste cuffie. Vi dirò la verità: non le conoscevo prima di essere contattato per il test, ma ora ne sono letteralmente stregato e credo proprio che le sostituirò alle mie AirPods base (con le Pro che restano ancora su un gradino più alto per via dell’isolamento attivo). Sono sicuro che in queste cuffie gli audiofili troveranno finalmente un prodotto all’altezza delle loro aspettative.

8,3

Per essere un primo esperimento le Cambridge Audio Melomania 1 risultano sin da oggi un prodotto maturo e completo. Il focus principale è sulla fedeltà dell’ascolto e sull’autonomia longeva, ma abbiamo apprezzato particolarmente anche l’intuitivo sistema di controllo della riproduzione. Il prezzo è poi la ciliegina sulla torta e risulta decisamente contenuto rispetto alla media del mercato.

  • Design
    7
  • Qualità audio
    9
  • Controlli
    8,5
  • Batteria
    9
  • Qualità/Prezzo
    8
Recensioni