Apple Card disponibile per tutti gli utenti negli USA

Dopo una prima fase di roll-out dedicata ad un gruppo selezionato di clienti, da oggi Apple Card è disponibile per tutti gli utenti degli Stati Uniti.

I clienti interessati possono richiedere la Apple Card utilizzando l’app Wallet su iPhone. Dopo l’approvazione, e in attesa che la carta di credito arrivi a casa, gli utenti possono iniziare a utilizzare immediatamente la carta digitale per gli acquisti online e tramite Apple Pay.

Per l’approvazione vengono effettuati tutti i controlli standard che solitamente vengono adottati dalle banche per l’emissione di qualsiasi altra carta di credito.

La carta fisica, realizzata in titanio, viene spedita in pochi giorni e può essere utilizzata per gli acquisti tradizionali tramite POS con banda magnetica o tramite chip. La carta in titanio è incisa con il nome del titolare, ma non sono presenti numeri identificativi, data di scadenza o CVV. Tutte queste informazioni sono conservate in modo sicuro nell’app Wallet su iPhone per tutelare al meglio la privacy.

La Apple Card può essere utilizzata sia per gli acquisti standard che per gli acquisti Apple Pay, con Apple che offre bonus per tutte le operazioni. I clienti riceveranno un rimborso del 3% per gli acquisti effettuati presso un Apple Store e su App Store, iTunes e i vari servizi come Apple Music o storage iCloud, un rimborso del 2% per tutti gli acquisti Apple Pay e un rimborso dell’1% per tutti gli altri acquisti. Il rimborso del 3% è previsto anche per  Uber e Uber Eats, ma altre aziende e negozi arriveranno nei prossimi mesi.

Il rimborso viene fornito sotto forma di “Daily Cash“, con i clienti che ne hanno diritto che vengono rimborsati quotidianamente. Il “cash” giornaliero viene aggiunto su Apple Cash in Wallet e può essere utilizzato per gli acquisti, per l’invio agli amici o per il trasferimento su un conto bancario.

In Wallet, grazie alla completa integrazione con la Apple Card, l’utente ha a disposizione tutti gli strumenti per tenere traccia delle spese e del proprio budget. Le categorie sono divise per colore, in modo da dare subito l’idea di quanto si è speso per gli alimenti, lo shopping, l’assistenza sanitaria, l’intrattenimento e tanto altro.

Apple invierà una notifica ogni volta che viene effettuato un acquisto, in modo che gli utenti possano monitorare eventuali attività fraudolente. Inoltre, l’azienda utilizza l’apprendimento automatico associato ad Apple Maps per assicurarsi che ogni singola transazione effettuata venga identificata in modo preciso.

L’app Wallet fornisce anche consigli sulle opzioni di pagamento e su come ridurre al minimo gli interessi per pagamenti più importanti. La Apple Card, in pratica, incoraggerà gli utenti a pagare determinate cifre per ridurre quanto più possibile gli interessi. I pagamenti possono essere programmati settimanalmente, due volte a settimana o mensilmente e possono essere effettuati utilizzando un conto bancario.

Al momento, la Apple Card è disponibile solo negli Stati Uniti. Come più volte spiegato da Apple. si tratta di una carta di credito gratuita che non prevede commissioni annuali, commissioni per gli acquisti all’estero e commissioni per i pagamenti effettuati in ritardo o per superamento del limite di credito.

Apple iPhone 14 Plus in pre-ordine su

News