“Harry Potter Wizards Unite” di Niantic è ora disponibile in due paesi

Niantic ha rilasciato “Harry Potter Wizards Unite” su App Store in versione open beta, ma solo in due paesi.

Al momento, Harry Potter: Wizards Unite è disponibile solo in Australia e Nuova Zelanda. Come avvenne per Pokémon Go, anche in questo caso Niantic ha preferito effettuare un lancio soft per testare i server del gioco.

In Harry Potter: Wizards Unite, i giocatori sono delle reclute dello Statute of Secrecy Task Force e devono investigare e contenere una “Calamità” che ha colpito il mondo dei maghi.

In generale, il gameplay sembra simile a quello di Pokémon Go, con il giocatore che dovrà girare per la città in cerca di tracce magiche e Foundable. Il tutto sarà visualizzato sul display tramite tecnologia AR.

I giocatori (o streghe e maghi) di tutto il mondo dovranno unirsi per lanciare incantesimi e rintracciare i Foundable per proteggere i babbani. La mappa rivelerà le tracce di magia, evidenziando anche la posizione dei magici Foundable. Queste tracce si trovano nel mondo reale intorno a noi mentre ci muoviamo in giro in qualsiasi posto del mondo, con alcuni Foundable che potranno essere trovati solo in luoghi specifici come parchi, in prossimità di banche, ma anche vicino ad edifici pubblici, campus universitari, biblioteche, monumenti, zoo, gallerie d’arte e altro ancora.

Bisognerà poi lanciare gli incantesimi appresi per superare la magia dei nemici e proteggere i Foundable così da rimandarli nel mondo dei maghi. Restituendo i Fondable, guadagnerai ricompense uniche che possono essere tracciate nel registro del gioco. Non mancheranno dei luoghi del mondo reale chiamate Fortezze, dove i maghi potranno sfidarsi in sfide in tempo reale.

Il gioco sarà disponibile entro fine anno anche in Italia. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale.

News