Apple assume Molly Thompson a capo della sezione documentari di Apple TV+

15 aprile 2019 di Luca Ansevini

E’ ormai passato circa una mese dalla presentazione di Apple TV+, il nuovo servizio di Apple dedicato a serie TV e contenuti originali. In virtù dell’imminente approdo del servizio sul mercato l’azienda sta rinforzando il proprio organico per migliorare la qualità dei propri contenuti.

Una delle figure professionali scelte dai piani alti di Cupertino risponde al nome di Molly Thompson, fondatrice di A&E Indie Films, la quale sarà a capo del comparto dedicato ai documentari esclusivi per Apple TV+.

Molly Thompson ha per diverso tempo curato i documentari della A+E Networks e proprio la sua assunzione in Apple porterà al servizio diversi contenuti ai quali già la neo assunta sta lavorando da tempo. I documentari più recenti di cui è stata produttrice esecutiva includono “The Clinton Affair“, “Watergate” di Charles Ferguson, “Studio 54” e “City of Ghosts“. Non possono mancare all’appello anche documentari come “Life, Animated” “Cartel Terra“, ” Murderball” e “Jesus Camp“. La Thompson ha lavorato anche a due lungometraggi narrativi per Lifetime Films, ovvero “Lila & Eve” e “Paris Can Wait“.

Molly Thompson presenta insomma un curriculum più che affidabile. Non ci resta quindi che attendere per vedere quali saranno le sue produzioni esclusive per la nuova piattaforma streaming di Apple.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.