Dal servizio di news in abbonamento Apple vuole il 50% delle entrate

13 febbraio 2019 di Giuseppe La Terza

Il Wall Street Journal ha pubblicato un nuovo report che descrive le trattative in corso tra Apple e le più importanti case editrici americane per l’imminente servizio di news in abbonamento.

news

Il servizio passerebbe attraverso l’App News integrata da Apple su iPhone, iPad e Mac, mentre la suddivisione delle entrate prevede che il 50% della quota associativa di 10$ al mese rimanga nella mani dell’azienda di Cupertino, mentre il restante 50% sarà condiviso tra gli editori partecipanti. Il WSJ sostiene che i negoziati sono in corso, ma è improbabile che gli editori accettino questa divisione delle entrate.

I principali editori, tra cui The New York Times e Washington Post, devono ancora accettare l’accordo a causa delle preoccupazioni relative ai termini proposti. Un’altra preoccupazione importante è che, come con qualsiasi altro prodotto o servizio Apple, i publisher non avranno accesso ai dati dell’abbonato, come informazioni sulla carta di credito, indirizzo email e altro.

Inoltre, il rapporto aggiunge che Apple sta considerando l’idea di realizzare un pacchetto di servizi multimediali, in stile Amazon Prime, che potrebbe includere, oltre al prossimo servizio di streaming video e Apple Music, anche il nuovo servizio di news in abbonamento.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.