Ecco le cuffie Bragi pensate per l'iPhone 7 - iPhone Italia

Ecco le cuffie Bragi pensate per l’iPhone 7

06 settembre 2016 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

L’azienda produttrice di accessori audio Bragi ha presentato un nuovo set di auricolari wireless ideali per chi acquisterà l’iPhone 7, visto che il nuovo smartphone Apple sarà privo di jack audio da 3.5mm.

18138-16314-The-Headphone-Case-l

La nuova proposta di Bragi è stata realizzata con materiali di alta qualità, ed è formata da due auricolari separati, collegabili all’iPhone tramite Bluetooth. Il prodotto sarà disponibile da novembre al prezzo in offerta di 119$ (ora possono essere pre-ordinate), per poi salire a 149$ in una seconda fase.

La batteria ha un’autonomia di 6 ore in riproduzione audio e di 250 ore in standby. Queste cuffie sono state presentate appositamente ad un giorno dall’evento Apple, visto che Bragi punta molto sugli utenti che acquisteranno il nuovo iPhone. Design, ottimi materiali e una buona qualità audio sono tre elementi distintivi di questo accessorio.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • JonathanDeCaria

    Piccola critica (famose du risate eh): Non è che se esce una cuffia BT adesso esce perché IDEATA o IDEALE per Iphone7…
    Se uscisse con il lightning ok, ma se esce con il BT è normale amministrazione come lo si vedono da anni eh…
    Non credo che adesso tutte le cuffie BT usciranno solo perché l’i7 non ha il jack 😉

  • Gaznevada

    Sì giusto, però fino adesso molti produttori non avevano in listino cuffie wireless , ora tutti corrono…

  • JonathanDeCaria

    Diciamo che iPhone ha obbligato motli produttori ad ampliare il proprio “parco cuffie” con quelle BT, ma da qui a dire che sono IDEATE o IDEALI proprio per iPhone7 è un pò una forzatura 😉
    Vanno benissimo anche per il mio 5 o per un android ecco…
    Avrei preferito leggere un articolo sulla QUALITA’ della cuffia (buona qualità si scrive, ma sono anche 119/149$!) non sull’essere BT e quindi IDEALE per iPhone7… abbastanza inutile soffermarsi solo su questo aspetto (a meno che non sia un articolo sponsorizzato, ma non lo è quanto meno ufficialmente ecco).

  • Gaznevada

    Si concordo con te , l’uscita di uno smartphone senza jack della forza di iPhone ha accelerato molti produttori su questo settore , piuttosto bisogna capire quale codec avrà l’iPhone nuovo ( c’è un articolo qui sulle nuove EarPods) purtroppo sarà prioritario e non Aptx , un esempio si è già visto suoi nuovo auricolari della Beyerdynamic con la differenziazione in due modelli uno con Aptx e l’altro per Apple (più costoso).

  • Gerardo Napoli

    Giustissimo, me se non ci fossere stati rumors sull’assenza del jack molti produttori non avrebbero ampliato il loro parco cuffie con le BT. Diciamo che dire che sono ideate per iPhone 7 è errato ma l’azienda è stata spornata grazie al prossimo iPhone…

  • In realtà le cuffie Bluetooth ci sono sempre state: Vai a cercare le AKG Y50 (mie cuffie) ebbene su Amazon su 5 modelli di cuffie normali, ne trovi 2 o 3 Bluetooth, ovvio poi che il chip costa di più perché se tu produci un qualcosa che ti trasmette il segnale con un cavo, ti basta un buon cavo schermato, ma se invece devi trasmettere il suono via aerea, devi prevedere possibile interferenze, distorsioni. Un esempio è il fatto che la Soundbar della JBL che ho a casa funziona benone col BT (a livello di qualità, mica software che quello è una ciofeca), al contrario la modalità Bluetooth messa sulla Zafira di un mio amico fa schifo, con una qualità neanche minimamente HIFI. Perciò la scelta di Apple è solo una grande porcata al fine di far vendere le sue “amate” Beats ad un prezzo ancor più sproporzionato. Concluderei citando una parte di testo di Wikipedia: “Le cuffie della Beats, pur avendo una qualità inferiore in confronto ad altre marche specializzate nel settore, godono di una grande popolarità soprattutto fra i giovani grazie al loro design innovativo ed al tipo di marketing commerciale che l’azienda usa per venderle.” Bon. Diciamo che il fatto che Apple abbia acquistato Beats c’ha un suo perché, no?

  • Gaznevada

    Si ci sono sempre state ma molte case di gamma non le avevano (Beyerynamic, anche se per ora solo auricolari) o ne avevano poche, pure Akg ha implementato ( mi sembra che fino a poco tempo fa le Y50 non c’erano BT, ricordo le Y45) come Sennheiser o Bowers & Wilkins (P5 e P7 nuove uscite Wireless) . La qualità BT dipende dal profilo , con 4.1 si sente meglio rispetto al 4.0 , si parla del 5.0 come un salto notevole.
    Non mi piace che Apple abbia tolto il jack audio , ma non c’entra nulla però con il motivo che citi, non sei costretto a prendere una cuffia BT (c’è l’adattatore), meno che meno una Beats (mica sono le uniche compatibili ! ) , ce ne sono molte anche con Codec Apple ( Beyerdynamic Byron sia Aptx che AAC, pure le citate B&W ) o le Bose.
    Su Beats farei una precisazione, sono cuffie che non prendo in considerazione , hanno poco del WI-FI , ma nascono per un altro uso, non ultimo un fatto modaiolo, Beats però non era solo cuffie, perché Apple la comprò basta andare a vedere sul Web, c’è da dire che lentamente il suono su alcuni modelli è migliorato e comunque non sono le uniche basta vedere le Bose che del passato glorioso è rimasto poco con prezzi…
    Scusa ma citi le Y50 ( le ho adocchiate per un possibile acquisto) tieni presente anche AKG ha dovuto inchinarsi con questo modello e altri al fattore estetico ,
    Cito dal sito AKG :

    AKG aggiunge il divertimento all’ascolto contemplativo

    Il suono di qualità AKG sarà vostro in una cuffia comoda, costruita per sopportare i rigori di uno stile di vita frenetico – regalandovi il senso ispiratore di uno stile riconoscibile per continuare a farvi apparire piacevoli. Come lo sono i vostri gusti.

    Farvi apparire piacevoli…

  • le AKG Y50 c’erano BT e posso confermarlo, visto che ho passato circa una settimana facendo passare tutti i modelli.
    Sull’adattatore ti chiedo solo una cosa: Tu che hai un telefono da 1200 €, se volessi connettere una batteria portatile od un caricatore assieme alle cuffie?
    Sul fattore estetico delle mie cuffie devo ammetterlo: io le ho scelte perché di alternative vicine all’HIFI di quella marca supraaurali, non ce ne erano un anno fa, quindi è ovvio che io le abbia scelte sia perché è scomodo andare in giro con un paio sovraaurali, ma anche perché, costando 70 €, in molti mi hanno garantito che c’avevano qualità e ce ne hanno!! Poi un difetto è il fatto che per stare su, dovranno in qualche modo aggrapparsi al cranio, quindi premono sulle orecchie ed hanno un’imbottitura di 1 cm!! Quindi 2 orette senza mai toglierle direi che è un pochetto tanto se vuoi salvare la cartilagine dell’orecchio.
    Si, il marchio impresso a caratteri cubitali mi preoccupava, perché pensavo fossero SUPER appariscenti, invece dopo un po’ ti dimentichi di avere un cartellone pubblicitario.
    Avevo anche paura per il colore ed invece ancora adesso sembra nuovo di zecca: neanche un graffio; Proprio materiale ferreo.
    Poi se posso darti un parere, visto che ho provato anche le K619 prima che gli facessi capire dopo 2 resi che avevano un difetto di fabbrica XD, queste hanno meno bassi e sono un po’ più flat. Alcuni dicono che ne hanno troppi, ma molto probabilmente non hanno aspettato un mesetto: sia le 619 che quest’ultime hanno un tempo di rodaggio, come molte altre cuffie.

    Poi io sinceramente so poco di hifi. E’ da 2 anni se non di meno che ci sto incominciando a macinare qualcosa dopo le cuffiette della Fony. Però quasi sempre mi sono fatto aiutare su Tom da gente che ne capisce, quindi diciamo che i soldi li ho tenuti a bada.

  • Gaznevada

    Ti ho detto che non sono d’accordo sul fattore del Jack e l’attaccare l’alimentazione in contemporanea è una seccatura, è una cosa però che mi capita di rado, in auto spesso si usa il BT. E’ evidente che per molti usi Apple pensa al wireless , magari hanno precorso i tempi come fanno spesso magari fanno un buco nell’acqua vedremo , si parla dell’eliminare, in futuro, tutte le connessioni fisiche .
    Le Y50 sono del 2014 , le BT fine 2015 di solito vengono commercializzate dopo, infatti hanno colori nuovi, il silver e il blue elettrico, con cavo non ci sono questi colori.
    Come appassionato di cuffie non le considero HI-FI, quella è un’altra cosa, sono ottime cuffie per uso portatile con fonti portatili , smartphone ecc. hanno 32 ohm di impedenza se attaccate ad un amplificatore di casa dimostrano tutti i loro limiti, inoltre sono chiuse, hanno un ottimo rapporto qualità/prezzo l’estetica è un fattore soggettivo la scritta sulle nere non si vede , belle anche le silver .
    La comodità è soggettiva a me le Y50 vanno molto comode , per andare sul HI-FI bisogna andare su cuffie semiaperte o aperte (vanno bene a casa ) e magari con impedenze alte almeno 98 ohm o 250, serve amplificazione e sorgente di qualità’ non di certo MP3 ecc. Non è detto che bisogna salire con i prezzi un esempio classico sono le Grado SR60e a circa un centinaio di euro vanno pure con smartphone (32 ohm) o a un po’ di più’ le SR80e circa 150 € molto ariose e con palcoscenico aperto , esteticamente però sono con stile rimasto ai tempi andati, e per uso esterno non sono adatte , essendo aperte fanno passare i rumori, ma rispetto ad una cuffia chiusa sembra dei essersi levati i tappi dalle orecchie.

  • ilrasta

    io aggiungerei che beats hanno un rapporto qualità/prezzo imbarazzante (molto basso) ma sono di moda, per cui l’aspetto placebo vince su tutto.
    Ho preso un paio di Klipsch image ONE a meno di 100€: se confrontate con le beats da 200€ e più, queste sembrano cuffiette da supermercato discount…tutto bassi e alti, effetto loudness che tanto piace a chi non ha orecchie per ascoltare la musica.
    Per le cuffiette bluetooth siamo nel pieno del momento “marketing”, roba di basso livello venduta a prezzi folli solo perché sono “adatte” ad iPhone 7!