Le vendite degli smartwatch soffrono la prima vera crisi

25 luglio 2016 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Dopo il grande boom dei mesi scorsi, reso possibile anche grazie al lancio dell’Apple Watch, il settore degli smartwatch sta vivendo il suo primo segno negativo dopo mesi di crescita continua. La conferma arriva dai dati pubblicati in queste ore dalla IDC.

apple_watch_mickey_mouse-100583001-large

Secondo l’ultimo report della IDC, le vendite globali degli smartwatch sono crollate del 32% nel secondo trimestre del 2016, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Gran parte del calo è dovuto alle vendite in ribasso dell’Apple Watch, che ancora oggi continua a guidare la classifica degli smarwatch più venduti, malgrado nel trimestre siano state vendute soltanto 1.6 milioni di unità (contro 3.6 milioni del secondo trimestre 2015).

Nel complesso, il trimestre si è chiuso con 3.5 milioni di smartwatch venduti, contro i 5.1 milioni di un anno fa. IDC fa però notare che Apple è stato l’unico tra i 5 produttori più importanti a far registrare il segno negativo: in termini percentuale, infatti, Samsung, Lenovo, LG e Garmin hanno invece registrato una significativa crescita. Nonostante questo, l’Apple Watch mantiene un grande vantaggio in termini di quota di mercato, con il 47% totale (anche se l’anno scorso si arrivava al 72%). Al secondo posto troviamo Samsung, ferma al 16%.

IDC spiega che il calo generale è dovuto alla mancanza di un nuovo Apple Watch, visto che l’impennata dello scorso anno è stata frutto proprio del nuovo prodotto Apple. Con l’arrivo di un nuovo modello atteso per gli inizi del 2017, il mercato smartwatch potrebbe far registrare una nuova impennata.

[via]

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.