La qualità dei brani su Apple Music è la stessa dei brani scaricati da iTunes

Anche se l’utente medio non si preoccuperà troppo di questi aspetti, ci sono tanti audiofili che vogliono sapere nel dettaglio la qualità dei brani che saranno riprodotti su Apple Music.

Schermata 2015-06-30 alle 16.03.22

Come riferito alcune settimane fa, ora abbiamo la conferma che i brani in streaming su Apple Music sono riprodotti a 256kbps (kilobits per second) in Advanced Audio Coding (AAC). Il bit rate è la quantità di dati che vengono elaborati in un determinato periodo di tempo. Per le canzoni in streaming su Apple Music vuol dire che ci sono 256 kilobit per ogni secondo di riproduzione. Più alto è il bit rate, migliore sarà la qualità del brano o, almeno, questo è quello che la maggior parte delle persone crede. La verità, invece, è un po’ più complicata.

Con l’eccezione del livello HiFi di Tidal (1.411 kbps FLAC), tutti i principali servizi di streaming musicale hanno un bit rate più basso della qualità CD. Confrontando la qualità audio dei vari servizi, scopriamo che il flusso di Spotify è di 320kbps, quello di Google Play Music di 320kbps, quello di Rdio di 320kbps e quello di Xbox Music di 192kbps. I 256kbps di Apple Music si collocano al centro: non offre la qualità migliore, ma nemmeno la più bassa.

Perchè Apple ha scelto i 256kbps? Semplice: i brani scaricati da iTunes sono codificati a 256kbps AAC.

AAC è un codec – cioè un formato standard per la codifica e la decodifica dei brani in un formato compresso, simile all’MP3 – creato appositamente per mantenere una migliore qualità audio rispetto al formato MP3, pur avendo lo stesso bit rate. Questo significa che il formato incide sulla qualità del suono tanto quanto i bit rate, o quasi.

Insomma, i 256kbps AAC di Apple Music non sono inferiori ai 320kbps MP3 di Spotify. In ogni caso è difficile, se non impossibile, sentire la differenza tra i 256kbps e i 320kbps, anche se riprodotti con lo stesso formato.

Questo spiega perché Apple ha optato per la decisione più semplice: se i 256kbps sono abbastanza buoni per i brani scaricati da iTunes, allora sono abbastanza buoni anche per Apple Music.

[via]

Apple Watch Ultra in sconto su amazon logo

Apple Music