Arriva Apple Music: domande e risposte frequenti sul nuovo servizio di musica streaming

30 giugno 2015 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)
FEATURED

Apple Music sarà ufficialmente disponibile dalle ore 18 (subito dopo il rilascio di iOS 8.4), quando gli utenti potranno iscriversi ed ascoltare in streaming milioni di brani presenti su iTunes. Sarà anche possibile ascoltare l’emittente radio web Beats 1, che trasmetterà musica e programmi di approfondimento per 24 ore al giorno, sette giorni su sette. A poche ore dal lancio, cerchiamo di capire cosa farà Apple Music…Schermata 2015-06-30 alle 02.46.19

Cos’è Apple Music?

Apple Music è un servizio che unisce la tua libreria musicale acquistata o caricata su iTunes, insieme a tutto il catalogo in streaming dei brani presenti sul relativo store. Apple Music permette di creare playlist personalizzate della tua musica acquistata o ascoltata, oppure di ascoltare quelle preparate da specialisti del settore in base ai tuoi gusti.

Apple Music integra Beats 1, la già citata emittente radio che dal primo giorno avrà diverse esclusive, compreso l’ultimo brano di Dr. Dre.

In Apple Music troverete la sezione “La Mia Musica”, dove sono raccolti tutti i brani che avete acquistato su iTunes Store; “Apple Music”, che vi permette di ascoltare in streaming praticamente tutti i brani presenti su iTunes Store (con apposita funzione per il download e l’ascolto offline); Connect, il social network degli artisti dove gli utenti potranno interagire con i propri beniamini.

Quanto costa?

Apple Music costerà 9,99€ al mese. I primi tre mesi dall’attivazione saranno gratuiti.

Cos’è il piano famiglia?

Apple consente di attivare l’abbonamento famiglia, che costa 14,99€ al mese. Con questo abbonamento, fino a sei persone potranno utilizzare senza limiti Apple Music. Ovviamente tutte queste persone devono essere legate alla stessa carta di credito.

Cosa porterà Apple Music?

Per i primi tre mesi, tutte le caratteristiche dell’Apple Music saranno gratuite. Dopo di che, l’utente sarà libero di scegliere se continuare (pagando 9,99€ o 14,99€) o disdire l’abbonamento (usando l’apposita funzione), ma in ogni caso l’altro servizio iTunes Match continuerà ad essere un prodotto a parte (24,99€  annui, con limite di 100.000 brani). Una volta scaduto l’abbonamento, non si avrà più accesso alla libreria di musica streaming targata Apple, ma si potranno continuare ad ascoltare i brani che avevamo caricato sul dispositivo prima di attivare Apple Music. Chi non paga l’abbonamento potrà ascoltare anche alcune stazioni radio supportate dalla pubblicità, ma senza possibilità di saltare il brano.

Se dopo i tre mesi si continua a pagare l’abbonamento, allora l’utente avrà accesso a tutte le stazioni radio, potrà ascoltare Beats 1 e non avrà limiti d’ascolto tra i milioni di brani presenti su iTunes Store. Si potranno anche commentare i contenuti pubblicati dagli artisti preferiti che aderiscono al nuovo social network musicale ideato da Apple e chiamato Connect (chi non sottoscrive l’abbonamento potrà solo leggere gli aggiornamenti degli artisti, senza possibilità di interagire). Inoltre, sarà possibile scaricare un brano e ri-ascoltarlo anche offline. Infine, grazie ad iTunes Match l’utente potrà caricare l’intera libreria e trasferirla su iCloud.

Dopo i tre mesi gratuiti, bisogna annullare manualmente l’abbonamento?

Terminati i tre mesi gratuiti, Apple Music viene bloccato e l’utente non potrà più accedere alla musica aggiunta nella libreria dal catalogo di Apple. Sarà ancora possibile visualizzare i messaggi e seguire gli artisti su Connect, ma non si potranno pubblicare commenti. Inoltre, l’utente free è limitato nel cambio brano durante l’ascolto: proprio come Spotify, Apple Music limita la possibilità di saltare brano nella funzione Radio. Con iTunes Match abilitato, sarà possibile trasmettere la musica che in precedenza era stata acquistata o scaricata su iCloud.

Posso usare Apple Music con terminali Android?

Sì, ma solo tra qualche mese. Apple ha già detto che entro fine anno arriverà l’app Apple Music su Google Play.

Perchè Apple Music è diverso dagli altri?

In primis, Apple Music è integrata nell’app Musica, e quindi non è necessario installare alcun software terzo. L’utente avrà anche accesso ad alcuni brani che verranno pubblicati in esclusiva per il servizio ideato da Apple. Ci saranno poi le playlist personalizzate, quelle create da persone reali e un’emittente radio già citata in precedenza. E il database del servizio di musica streaming ha praticamente di tutto (tra gli artisti importanti mancheranno solo i Beatles).

Quando uscirà Apple Music?

Alle ore 17 del 30 giugno Apple rilascerà iOS 8.4, sistema operativo necessario per poter utilizzare Apple Music. Il servizio di musica streaming arriverà un’ora dopo. Apple Music potrà essere utilizzato su iPhone, iPad e iPod che supportano iOS 8.4 e su Mac e PC Windows (tramite iTunes).

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.